A mare come allo stadio: in spiaggia ci saranno anche gli steward

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Nelle ceste del mare 2020, ovviamente ci saranno anche le mascherine, che i clienti degli stabilimenti balneari dovranno indossare all’ingresso e all’uscita dal lido.

Con l’ordinanza numero 50, firmata ieri sera dal presidente De Luca, via libera da oggi, e fino al 31 luglio (poi si vedrà) all’attività degli stabilimenti balneari in Campania, nel rispetto di un protocollo di sicurezza che prevede almeno 10 metri quadrati per ombrellone e 1,5 metri minimi tra sdraio e lettini, salvo che per gli appartenenti allo stesso nucleo familiare.

L’ordinanza stabilisce che gli accessi agli stabilimenti balneari dovranno avvenire tramite prenotazione anche online, anche per fasce orarie, con registrazione degli utenti e mantenendo l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni, anche allo scopo di rintracciare eventuali contatti a seguito di contagi.

Per evitare code o assembramenti alle casse, privilegiati i sistemi di pagamento veloci (card contactless).

Quanto al distanziamento tra gli ombrelloni deve essere assicurato in modo da garantire l’ormai famosa «superficie di almeno 10 metri quadrati per ombrellone, indipendentemente dalla modalità di allestimento della spiaggia (per file orizzontali o a rombo)». E ancora: «Lettini, sdraio e sedie devono essere forniti in quantità limitata per garantire un distanziamento di almeno 1,5 metri».

Nei lidi dove ci sono le cabine è vietato l’uso promiscuo delle stesse se non si appartiene allo stesso nucleo familiare.

Per il servizio di bar e ristorazione si raccomanda l’attivazione di un servizio di delivery su ordinazione, con consegna dei cibi e bevande all’ombrellone-lettino nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro, suggerendo comunque di tenere all’aperto l’area di somministrazione.

Sono consentiti gli sport individuali che si svolgono in spiaggia (racchettoni) o in acqua (es. nuoto, surf, windsurf, kitesurf), praticati sempre nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale; per gli sport a coppie o in squadra (beach volley, beach soccer, ecc.) sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti.

Inoltre, è vietata la pratica di attività ludico-sportive e giochi di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti (balli, happy hours, degustazione a buffet, aree giochi, feste/eventi, ecc.); per la fruizione di servizi igienici e docce va rispettato il previsto distanziamento sociale, a meno che non siano previste barriere separatorie fra le postazioni.

Consentita anche la nautica da diporto, con utilizzo dei posti ridotto del 25% nel caso che a bordo non viaggino persone dello stesso nucleo familiare: torna possibile anche lo sbarco sulle isole da tali mezzi ma solo per i cittadini residenti o domiciliati nel territorio regionale.

Inoltre, è consentita la riapertura delle attività commerciali di noleggio di biciclette, scooter, risciò, ciclocarrozzelle, monopattini elettrici, sedgway.

Da lunedì riaprono gli Zoo regionali (Zoo di Napoli e Zoo delle Maitine), a condizione del rispetto dei Protocolli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. questo riguarda sempre e solo chi va nei lidi ma per quanto riguarda le spiagge libere come funziona??? cioè adesso vorreste far pagare anche per andare nelle spiagge libere??? sono libero di andare e portarmi io ombrelloni e sedie??? avete fatto una legge solo per le persone che si possono permettere di andare nei lidi e per chi non può spendere 50 euro al giorno e vuole andare nelle spiagge libere come funziona??

  2. Salerno Carmine,vuoi sapere come funziona sulle spiagge libere? Come tutto in questa “pandemia”:’,inizialmente tremila regole e poi contraddicono loro stessi aprendo tutto. A febbraio dicevano che l’estate l’avremmo passata a casa e ora hanno aperto tutto, palestre comprese. Abbi pazienza e vedi che aprono tutto. Ma non per fare un piacere al cittadino, ma solo perché sono finiti i denari.

  3. Cari amici siamo in Italia dove domani diranno il contrario di oggi.
    Questa situazione è vergognosa, siamo amministrati da inetti e fanno leggi e regole a vantaggio dei potenti.
    VERGOGNA!

  4. lidi prenotazioni ap ma a chi volete rompere?? ma vuoi vedere che la gente che si fa 3 ore di macchina e vuole andare in una spiaggia libera adesso non può?? Ma già senza questa ordinanza di sabato e domenica a mare ci sono casini e liti per posti auto e per accaparrarsi discreti posti a mare adesso volete mettere regole anche per questo?? neanche l’esercito potrà fermare persone che voglio andare a mare perchè esso è un bene libero mettetevelo in testa.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.