Lavori sulla Statale 163 Amalfitana a Cetara, le precisazioni dell’ANAS

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Con riferimento alle notizie apparse sulla stampa in merito ai lavori lungo la strada statale 163 “Amalfitana” – come già comunicato lo scorso giovedì 21 maggio – Anas ricorda che l’intervento di messa in sicurezza del versante roccioso che incombe sulla statale è in capo al Comune di Cetara, che ne ha dichiarato l’Urgenza e l’indifferibilità.

A seguito di un precedente movimento franoso, in relazione al quale il Comune di Cetara aveva effettuato un primo intervento, infatti, l’Ente ha comunicato ad Anas di dover procedere all’esecuzione dei lavori, che per la loro natura tecnica prevedevano la necessità – a salvaguardia della circolazione – di istituire il senso unico alternato tra il 44,950 ed il km 45,050 con breve interruzioni temporanee del traffico contestualmente alle operazioni di disgaggio del materiale roccioso.

Anas ha quindi proceduto – in quanto Ente gestore dell’arteria stradale – ad emettere un’Ordinanza che consentisse alla ditta incaricata dal Comune di effettuare tali lavori in piena sicurezza.

Si fa presente, inoltre, per completezza d’informazioni che, nei mesi scorsi, con alcune specifiche note, Anas aveva già sollecitato gli Enti Locali (informando altresì Regione e Prefettura) a procedere agli interventi di propria competenza, prima dell’allora imminente stagione estiva, al fine di contenere i disagi per la circolazione.

Durante il periodo di “lockdown”, connesso al contenimento del contagio da Covid-19, nel rispetto delle normative in materia, infatti, Anas ha proceduto ad effettuare lavori di nuova pavimentazione lungo la strada statale 163 “Amalfitana” nei territori comunali di Positano (SA), Vico Equense e Piano di Sorrento (NA), operando con il senso unico alternato, senza alcun disagio per il traffico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ok. E la pulizia dei bordi? Ci sono erbacce altissime. Anas farà al solito poche centinaia di metri al giorno, così che gli ultimi tratti saranno puliti a stagione inoltrata, o ci darà un servizio degno di una zona dichiarata patrimonio dell’umanità? E comunque, non poteva pulire durante il lockdown?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.