Codacons su caos bonus Campania, una giostra di provvedimenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Dopo gli innumerevoli ritardi da parte dell’Inps nell’erogazione dell’indennità per partite Iva e liberi professionisti, nella giungla di contributi, bonus e incentivi proposti dal Governo centrale e dall’amministrazione regionale, i professionisti e gli imprenditori della Campania rischiano davvero di perdere opportunità e risorse ormai indispensabili per la sopravvivenza della propria attività.

Proprio mentre crolla la fiducia di consumatori e imprese, infatti, sono decine le chiamate allo sportello di assistenza legale messo a disposizione dal Codacons per denunciare il caos informativo e normativo in atto. Tantissimi i punti interrogativi: dalle agevolazioni fiscali al credito d’imposta per l’adeguamento alle prescrizioni sanitarie (sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati e acquisto di dispositivi di protezione individuale) ai canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo, dai contributi a fondo perduto all’imposta regionale sulle attività produttive fino agli incentivi per l’efficientamento energetico.

Un quadro sterminato di decreti, di norme e di interventi quasi impossibile da ricomporre in autonomia: la ridda di annunci, di anticipazioni giornalistiche e indiscrezioni ha contribuito a confondere e complicarlo ulteriormente, rendendo in alcuni casi addirittura vane le agevolazioni o le tutele previste.

In molti, letteralmente, non sanno cosa fare, cosa chiedere a chi rivolgersi per saperlo. Un problema che riguarda particolarmente i lavoratori autonomi, iscritti alle casse di previdenza private, spesso esclusi da ogni misura di tutela o direttamente all’oscuro dell’esistenza stessa di tali misure (come bonus e agevolazioni).

Proprio per assistere e informare gli interessati, il Codacons ha messo a disposizione di liberi professionisti e titolari di PMI della Campania un servizio di assistenza legale specializzato, accessibile contattando il numero 89349966 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 17).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Il problema è che chi ci governa, a livello nazionale e regionale, non è calato nella realtà quotidiana e nei problemi concreti dei cittadini.
    Per loro l’emergenza potrebbe durare in eterno.
    Non si sono per nulla ridotti stipendi, indennità e diarie.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.