fbpx

Contraffazione: Tofalo, compriamo italiano. Forze di Polizia a tutela “made in Italy”

Stampa
“Compriamo italiano e, soprattutto, stiamo molto attenti quando lo facciamo. L’Italian Sounding è un fenomeno sempre più diffuso che desta preoccupazione, ancora di più nella fase post Covid-19 dove tutti gli sforzi del Governo sono volti a far ripartire il motore economico e sociale del Paese”, lo scrive in una nota il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo che da quasi due anni rappresenta il Dicastero al tavolo del Consiglio Nazionale per la Lotta alla Contraffazione e all’Italian Sounding.
“Il fenomeno riguarda quasi sempre alimenti etichettati ingannevolmente con diciture, simboli e immagini che richiamano in particolare valori legati al contesto paesaggistico e culturale italiano, ingenerando così nei consumatori l’equivoco che l’intera filiera si sviluppi nel nostro Paese, e che le materie prime agricole utilizzate nel processo produttivo abbiano origine in Italia”, spiega Tofalo.
“Questa pratica ingannevole è diffusissima all’estero, in quanto non sempre il consumatore straniero riesce a distinguere un vero prodotto italiano da uno che ‘suona italiano’, ma anche da noi, vista la domanda crescente”.
“La Difesa, insieme agli altri Dicasteri, gioca un ruolo importante nella lotta alla contraffazione. Insieme alla Guardia di Finanza e alla Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri è in primissima linea sul fronte della lotta alla contraffazione agroalimentare internazionale, in cooperazione con le agenzie Europol, Interpol e con la Commissione Europea”.

2 Commenti

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • ma guarda da dove viene la morale ,da uno che appartiene ai 5* che hanno fatto patti e abbracci con la Cina.
    Cambiate le carte ogni giorno.

  • siete il nulla a manovella, fateci votare le regionali a luglio e subito dopo le politiche! ha detto:

    non servite a niente e a nessuno, siete nocivi a Roma come a Salerno, in Campania come nel resto del Paese, ciucci!

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com