Cori contro Salerno, il sindaco di Avellino nella bufera – VIDEO

Stampa
Era in strada per fare controlli sulla movida, che aveva autorizzato, e si è ritrovato a lanciare cori contro Salerno. Scivolone del sindaco di Avellino Festa che si è fatto trascinare dai festeggiamenti per la riapertura delle attività. Il primo cittadino ha festeggiato insieme ad alcuni ragazzi (molti ubriachi e senza mascherine scrive Ottopagine.it) ritorvandosi a fare il direttore d’orchestra di cori da stadio come: “Noi non siamo salernitani”.

Tra gli applausi e l’incredulità dei presenti, tra un “pisciaiuolo” e l’altro, si è creato un vero e proprio assembramento illegale e ripostato migliaia e migliaia di volte sui social.

Gianluca Festa, 45 anni, primo cittadino del capoluogo irpino da un anno, si è improvvisato capo ultrà in strada e nel video pubblicato dal consigliere comunale di opposizione, Luca Cipriano, è ritratto mentre si lascia andare a un comportamento già di per sé non esattamente istituzionale, ma ancor di più oggi – con l’emergenza attuale che non è certo sopita – rumoroso… a tutti gli effetti.

Clicca qui per commentare

  • Mi chiedo se è il calcio a rendere idioti o se sono gli idioti ad essere attratti dal calcio.

  • Ahahah. In fondo, però, la vedo come una forma d’affetto. Cerco sempre di vedere il lato buono e gentile delle cose. Oggettivamente, il sindaco di Avellino ha fatto una indegna e pessima figura, che offende soltanto l’onore della propria città. Se fossi avellinese (per grazia di Dio sono salernitano), mi vergognerei tanto, così come io stesso mi vergogno di aver votato il sindaco e la giunta che governano la mia città (molto male). Al di là della rivalità calcistica (e quando gli passa il ricordo infausto di Minala al 96`), abbraccio fraternamente i cugini avellinesi. Non esiste Salerno senza l’ironia, codi6come non esiste l’Irpinia senza Salerno.

  • Per l’apertura dei campionati, l’unica tifoseria autorizzata a entrare allo stadio sono i tifosi avillinesi, raggiunta per prima l’immunità di gregge, saranno ammessi direttamente sul prato erboso, sicuri che il terreno da gioco diventerà un tavolo da biliardo.

  • I commenti sono tutti ovvi e scontati. A salerno esiste un malcelato complesso di inferiorità verso i Napoletani. Rassegniamoci

  • Se fossi a De Luca per l’assembramento creato dal Sindaco di Avellino che predica bene e razzola male, metterei la città di Avellino in quarantena. Forza Governatore

  • Ahahah. In fondo, però, la vedo come una forma d’affetto. Cerco sempre di vedere il lato buono e gentile delle cose. Oggettivamente, il sindaco di Avellino ha fatto una indegna e pessima figura, che offende soltanto l’onore della propria città. Se fossi avellinese (per grazia di Dio sono salernitano), mi vergognerei tanto, così come io stesso mi vergogno di aver votato il sindaco e la giunta che governano la mia città (molto male). Al di là della rivalità calcistica (e quando gli passa il ricordo infausto di Minala al 96`), abbraccio fraternamente i cugini avellinesi. Non esiste Salerno senza l’irpinia, così come non esiste l’Irpinia senza Salerno.

  • certo questo sindaco ha superato pure mandorlini, non c’è limite all’indecenza.

  • Questo signore (sono benevolo a chiamarlo signore) già lo scorso anno fece una brutta figura quando dichiarò che le luci d’artista di Avellino avrebbero oscurato Salerno, tutti sanno come andò (figura di merda).

  • De Luca chiudi Avellino mettili in quarantena sono dei bifolchi che dire di quel sindaco ,almeno a Salerno il sindaco è una persona seria

  • Salernitani esagerati, sempre pronti a polemizzare. nel video ho visto solo un numeroso gregge guidato da un pastore col cane e ho ascoltato solo beeeeelati di piecuri. Che sara’ mai

  • Minala 96 non riescono proprio a dimenticarlo.rimarrà nella storia. Indigeribile gli rimarrà a vita sullo stomaco. FORZA SALERNITANA .non li calcoliamo proprio.

  • È proprio qui che ti sbagli….tutto puoi dire come difetti di noi salernitani (che sono molti) tranne che abbiamo complessi di inferiorità verso qualche città della Regione…Allora non hai capito niente…..!

  • Vicie’ hai visto qua ti stanno superando a sceriffate.Mo’ pensaci tu,ma per non perdere qualche voto farai finta di niente e mi raccomando quando trovi il virus salutamelo

  • Un minimo di obiettività e meno stupidità non guasterebbero. Lasciando da parte i campanilismi e le origini o le attitudini più o meno nobili o presunte tali, posso dire che frequento Avellino per lavoro e qui rilevo soltanto pregiudizi di chi conosce soltanto la propria realtà ma non sa andare oltre. Devo ammettere che ad Avellino esiste una qualità di vita molto elevata, molto buon gusto nel vestire e generalmente si percepisce un senso di ordine e pulizia, insieme a tante altre connotazioni positive. A Salerno, mi dispiace dirlo, ma esiste un degrado notevole. Basta arrivare in stazione per rendersene conto: pullula di personaggi inquietanti e fastidiosi. Ma così in molte zone della città, è una situazione generalizzata. Va bene e fa bene tutto ciò a Salerno???

  • vogliono imitarci quando sosteniamo di non essere napoletani .
    Al peggio non c’è mai fine. Siamo gente del meridione!
    A livello culturale sempre più avanti di loro comunque.

  • Questa generazione ad avellino deve fare i conti con una pesante situazione :i tempi d oro dei genitori:favoriti in ogni concorso pubblico,rappresentati come comunita da vere potenze della politica democristiana ,industrie insiedate universita strappata a salerno e delocalizzata nel nulla per agevolare la liro mobilità, dieci anni di serie a con aiuti e favoritismi pubblici 3-3,a,torino solo per esempio, sono irrimediabilmente finiti.a questi ragazzi tocca misurarsi con la vera dimensione della citta e le sue modeste possibilita

  • Si vantano si essere stati 10 anni in serie A ( 40 anni fa) ma il loro comportamento di serie A non proprio nulla, purtroppo per loro

  • La signorilità dei tifosi dell’Avellino viene sempre fuori, ogni occasione è buona , bravi immagino che si sentono anche soddisfatti…

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.