Praiano sotto choc per arresto del sindaco. Paese in mano alla Vice

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Questo è soltanto un segmento della condotta del sindaco Di Martino. Richiederemo ulteriori indagini che se non svolgerà la Procura lo farà la difesa». A dichiararlo è l’avvocato Antonio Zecca, legale del sindaco di Praiano Giovanni Di Martino, da ieri sera agli arresti domiciliari per il reato di concussione. Era stato colto in flagrante ieri pomeriggio a Salerno dai poliziotti della Squadra Mobile di Salerno mentre intascava una mazzetta da 250 euro da un amministratore di condominio di Praiano.

La notizia, che si stenta davvero a credere, ha generato incredulità e amarezza in tutta la Costiera.

«Il sindaco di Praiano ha osservato un comportamento trasparente e cristallino, rispettoso della legge» ci ha detto l’avvocato Zecca raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, a cui abbiamo chiesto lo stato d’animo del suo assistito. «È irritato per la piega che ha preso la vicenda e sente forte l’esigenza di approfondimenti» ha aggiunto.

Si attende ora la fissazione dell’interrogatorio di garanzia che potrebbe essere celebrato la prossima settimana presso il Tribunale di Salerno.

Nel mentre Praiano, pronta per la ripartenza dopo l’emergenza Covid, resta senza guida. Con la misura cautelare è di fatto sospesa l’attività amministrativa del primo cittadino, col governo del paese che passerà al vicesindaco fino alla scadenza naturale del mandato, nella primavera del 2021.

L’articolo 53 del Testo Unico degli Enti Locali recita: “Il vicesindaco ed il vicepresidente sostituiscono il sindaco e il presidente della provincia in caso di assenza o di impedimento temporaneo, nonché nel caso di sospensione dall’esercizio della funzione ai sensi dell’articolo 59”.

Ad Anna Maria Caso, quindi, il compito di guidare il Comune di Praiano per l’ultimo anno. Nel caso in cui non dovesse sentirsela e la maggioranza dei consiglieri comunali dovessero rassegnare in blocco le dimissioni, il Prefetto di Salerno potrebbe sciogliere il Consiglio e commissariare il Comune.

Per quanto riguarda la Conferenza dei Sindaci della Costiera Amalfitana di cui Giovanni Di Martino è presidente, a prenderne le redini, almeno fino a nuova elezione, è il vice Luigi Mansi, sindaco di Scala e presidente della Comunità Montana dei Monti Lattari.

Da parte del mondo politico della Costiera Amalfitana ancora nessun commento ufficiale: i Sindaci della Costiera preferiscono temporeggiare prima di esprimere la propria posizione su una vicenda incresciosa ma non del tutto chiara.

Fonte Il Vescovado

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.