‘Il 4 marzo il nostro ultimo giorno di scuola ma noi non lo sapevamo’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
“Era il 4 marzo 2020, era il nostro ultimo giorno di scuola ma noi non lo sapevamo. Nessuno di noi lo poteva immaginare, nessuno ne era a conoscenza. Si andava al bar vicino scuola, si prendeva il caffè come al solito, tutti insieme, occhi assonnati, facce stanche, volti un po spenti, tipici delle prima mattina giornaliera.

Poi ci si incammina verso scuola qualche battuta, qualche risata, si inizia. Tutti ignari che il tempo che in quel momento scorreva inesorabile sanciva la fine di un percorso chiuso in maniera indecorosa e indegna. Noi però non lo sapevamo.

Nessuno di noi immaginava che quegli attimi, quei momenti, quelle risate, quel caffè o quella sigaretta o quella battuta fossero le ultime. Si è vero si potrebbero ripercorrere gli stessi passi, nessuno mi impedisce di rifare le stesse azioni, magari anche con le stesse persone e negli stessi orari, ma…no, niente sarà come prima, non torneremo indietro.

E così ci era incamminati va il Liceo per cominciare quello che nessuno pensava fosse il nostro ultimo giorno. Le campanelle suonano 1,2,3,4,5.

Suonano per l’ultima volta ma niente, noi purtroppo non sapevamo nemmeno questo. Si vociferava qualcosa, qualcuno già forse immaginava o pensava ad un possibile scenario futuro ma no, nemmeno il più leopardiano degli studenti poteva immaginare quello che sarebbe successo.

Noi saremo etichettati come i maturandi del 2020, quelli a cui non ci saranno le prove scritte, quelli che l’esame è più facile perché tanto non c’è lo scritto d’italiano, quelli che l’orale è una passeggiata perché tanto non è in presenza e se anche fosse si sarà più comprensivi, quelli che avranno lavorato di meno.

Quelli che però hanno vissuto il loro ultimo giorno senza saperlo, quelli che non si sono potuti abbracciare, non hanno potuto piangere ridere o sorridere insieme, quelli che non hanno potuto vivere fino in fondo ciò che chiude un percorso di crescita che accompagna ognuno di noi dall’infanzia.

Tutto quello che c’è dopo, dad, distanza, lezioni online, non conta. Il resto è noi, per me la scuola è finita da mesi , ma oggi, oggi per la prima volta me ne sono veramente reso conto.

Era il nostro ultimo giorno di scuola, ma noi non lo sapevamo. Era il 4 Marzo 2020.
Suonava la campanella per l’ultima volta. È finita. Prendevo il pullman, tornavo a casa, posavo lo zaino, non lo avrei più ripreso. Finiva così, un percorso bellissimo.
Così è finita la mia scuola. Con le lacrime agli occhi ma il cuore felice dico semplicemente. Grazie, per tutto. Alla stragrandissima, pace interiore.”

Mario Pepe studente Liceo Regina Margherita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Bella e commovente lettera di un ragazzo perbene si vede. Ora ragazzi pensate a rimanere vivi, questo virus e cattivo. Sicuramente ci saranno momenti futuri per abbracciarsi di nuovo tranquilli, ora pero distanziatevi e mettete mascherina, col vaccino tutto rientrerà come prima, bisogna solo avere pazienza.

  2. Bravo Mario!
    Non è vero che passerete alla storia come “quelli dell’esame facile” ma come quelli che ce la hanno fatta, nonostante tutto. La storia siete voi!
    In bocca a lupo a te ed a tutti i maturandi 2020 e non solo per l’esame di Stato.

  3. E’ proprio vero è finito tutto così…… all’improvviso. Chi poteva mai immaginare.
    Questi ragazzi che tutte i giorni, pronti per andare a scuola, come facevano da una vita.
    Per colpa di un virus tutto è finito, lo stare insieme in classe con i compagni, le interrogazioni e i compiti in classe, vedersi prima e dopo scuola scambiare chiacchiere e altri momenti bellissimi trascorsi insieme, che … forse meritavano un’altra conclusione.
    Il pranzo di fine anno. Peccato.
    Ora vedere mia figlia e tanti ragazzi studiare da casa, lezioni on line con gli insegnanti. La preparazione per l’esame di stato e non è vero che sarà più facile. E’ una sciocchezza. Studiano e speriamo che possano ricevere il meglio per loro e per il futuro.
    CON COMMOZIONE ….. Un in bocca al lupo per tutti gli studenti che affrontano la maturità e il loro ultimo anno di scuola… dopo una vita.

  4. Tranquillo. Ci sono sempre quelli che criticano. Pensa che i ministri fanno i ministri con la terza media pensa un po te. Politica razza da eliminare.

  5. Caro Mario, un abbraccio a te ed a tutti i ragazzi che si apprestano a sostenere il primo, grande appuntamento con la “maturità”. Non é vero che sarete etichettati come quelli dell’esame facile, anzi! Sarete ricordati come quelli ai quali é stata tolta la quotidiana normalità ma che non hanno mollato nonostante la tragedia vissuta. In bocca al lupo a voi che dopo questa prova non sarete più ragazzi ma uomini e donne pronti ad affrontare altre sfide in una società che ha bisogno della vostra forza, del vostro entusiasmo per costruire un futuro che, di cuore, vi auguro migliore. In bocca al lupo ragazzi… ‘A Maronna v’ accumpagn

  6. Bellissimo articolo commovente e comunque ai maturandi 2020 bisognerebbe fargli una statua d’oro per il periodo assurdo con lezioni da casa con mille problematiche altro che esame facile GRANDISSIMI. Io ho mia figlia che deve sostenere l’esame e posso dire che ha studiato il doppio fino a sera.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.