Volo cancellato: il consumatore ha diritto al rimborso in denaro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Le compagnie di volo, nel caso di voli annullati ex pandemia Covid-19, continuano a “offrire” ai consumatori/viaggiatori dei voucher al posto del rimborso in denaro. Detta pratica è da considerarsi illegittima e sul punto si sono espresse di recente la Commissione Europea e l’Autorità Garante per la Concorrente e il Mercato.

La Commissione Europea ex raccomandazione del 13.05.2020 ha chiarito la illegittimità dell’art. 88 bis del decreto Cura Italia in tema di rimborso di voli cancellati nella parte in cui non viene data la possibilità al consumatore di scegliere se accettare un voucher ovvero optare per il rimborso in denaro.

La C.E. ha richiamato la Direttiva (EU) 2015/2302 in materia di pacchetti turistici – recepita in Italia ex decreto l.gls. 23.5.2011 n. 79 – che prevede che in caso di cancellazione per circostanze inevitabili e straordinarie opera il diritto del consumatore ad ottenere il rimborso di quanto pagato.

Da tanto consegue il diritto sacrosanto del consumatore/viaggiatore di scegliere se ottenere il rimborso in denaro o a mezzo voucher. Alla medesima soluzione è giunta anche l’Autorità Garante per la Concorrenza e per il Mercato che, nella riunione del 27 maggio 2020, uniformandosi alla raccomandazione della Commissione Europea, ha evidenziato le criticità della disciplina d’emergenza di cui all’art. 88-bis del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito con modifiche dall’art. 1, comma 1, della legge 24 aprile 2020, n. 27, e ha ribadito a chiare lettere il diritto del consumatore di scegliere liberamente tra il voucher
e il rimborso in denaro in caso di cancellazione del volo ex pandemia Covid-19.

Detto quadro normativo si coordina perfettamente col regolamento comunitario 262 del 2004 – “bibbia” Europea in materia dei diritti dei passeggeri – che sancisce che qualora il volo venga cancellato al passeggero non può essere negato il rimborso.

In sintesi, la compagnia di volo pone in essere una condotta illegittima tutte le volte in cui vincola il consumatore all’accettazione di un voucher senza dare la possibilità di optare per il rimborso in denaro; detta condotta potrà essere segnalata al Garante per la Concorrenza e per il Mercato e legittimerà ad agire giudizialmente per la tutela dei propri diritti.
Studio Legale Caponigro-De Luca del Foro di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.