Acerra, la moglie lo tradisce: riduce l’amante in fin di vita a coltellate (video)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Litigano in strada per una donna e poi si ritrovano in clinica dove l’ira sfocia in coltellate. Carabinieri arrestano marito 46enne

I carabinieri della stazione di Acerra hanno arrestato per tentato omicidio De Filippo Pasquale, 46enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I fatti sono avvenuti questa notte presso la clinica Villa Dei Fiori di Acerra.

L’arrestato, in compagnia del padre De Filippo Giovanni ha affrontato e poi aggredito con vari fendenti Pasquale Crimaldi, cl. 69, Carlo Crimaldi, cl. 60 e Vincenzo Esposito cl. 77.

Pasquale Crimaldi è stato trasportato, in codice rosso, per ferite da taglio al torace, presso l’ospedale “Cardarelli” di Napoli dove tutt’ora si trova in prognosi riservata e in pericolo di vita.

Carlo Crimaldi e Esposito Vincenzo sono in osservazione con ferite da taglio ma non sono in pericolo di vita.I 5 (tutti del posto) si sono trovati fortuitamente nella stessa clinica: poco prima avevano litigato in strada. Il motivo della lite è una pregressa relazione sentimentale tra Pasquale Crimaldi e la moglie dell’arrestato. L’uomo sarà trasferito  in carcere. I carabinieri sono alla ricerca del coltello utilizzato per il crimine.

Risse e coltellate al pronto soccorso di Villa dei Fiori ad Acerra. Borrelli: “I protagonisti di queste violenze dovranno pagare caro

Risse e coltellate al pronto soccorso di Villa dei Fiori ad Acerra. Borrelli: “I protagonisti di queste violenze dovranno pagare caro. Unica soluzione è mettere presidi fissi di polizia all’interno dei pronto soccorso come chiediamo da anni.”Ancora un episodio di violenza nato all’interno di un pronto soccorso.Stavolta è accaduto ad Acerra, nella notte tra il 13 ed il 14 giugno, all’interno del pronto soccorso del ospedale di Villa dei Fiori.Sembra che una contesa fosse nata tra due persone, sotto l’abitazione di uno dei due, e che le frizioni siano poi proseguite all’ interno del pronto soccorso dove in poco tempo si è dato vita a scene da panico con una furibonda rissa a suon di pugni e coltellate.Il pronto soccorso è stato completamente devastato, un uomo è stato arrestato per tentato omicidio e tre persone hanno subito ferite da arme da taglio.“Una violenza assurda ed inaudita, avrebbe potuto scapparci davvero il morto questa volta. Chiediamo che tutti i protagonisti di questa orribile violenza siano puniti molto severamente e che siano obbligati a pagare i danni causati al pronto soccorso, questi individui oltre a dare vita ad una violenza senza eguali, che ha messo in pericolo l’incolumità di pazienti e del personale medico, ha distrutto un pronto soccorso, privando quindi i cittadini di servizi essenziali. Per tenere sotto controllo questo fenomeno non vi può essere altra soluzione che quella di far presidiare i pronto soccorso in maniera perpetua da forze di polizia come chiediamo da anni, gli ospedali devono diventare dei luoghi sicuri per tutti.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione sanità.

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Montag, 15. Juni 2020

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.