Calcio, per ora c’è il no alla “quarantena soft”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Comitato tecnico scientifico aveva detto “sì” alla “quarantena soft”, ma per il governo allo stato attuale la regola è fuorilegge. Così, per il calcio italiano arriva la doccia fredda. Al momento non è possibile, come richiesto dal Cts, applicare la norma, secondo cui in caso di positività andrebbe in isolamento solo il giocatore contagiato e non tutta la squadra come previsto in precedenza.

Per adottare il modello ‘soft’, voluto dalla Figc, infatti, servirebbe una norma ad hoc e finché non verrà adottata, in caso di un calciatore positivo, l’intera squadra dovrà essere messa in quarantena. “O si fa un emendamento oppure si mette in un prossimo decreto – ha dichiarato a tal proposito il ministro dello sport Vincenzo Spadafora – ovviamente in entrambi i casi non credo ci siano i tempi per cominciare dal 20 giugno, cercheremo di fare il prima possibile”.

“Ne parlerò con il presidente del Consiglio e anche con il ministro Speranza – ha aggiunto – ma sicuramente abbiamo bisogno di un provvedimento che vada a modificare un decreto. In ogni caso la Figc aveva dato disponibilità a giocare anche con il primo protocollo, quello in cui si prevedeva la quarantena di 14 giorni”.

”Auspichiamo che in tempi rapidi possa essere risolta la questione della quarantena, perchè è un problema – ha commentato il presidente della Figc, Gravina, parlando della richiesta modifica al protocollo per le partite di Serie A, Serie B e Serie C per quel che riguarda la quarantena obbligatoria in caso di nuova positività al Coronavirus.

“Certamente giocheremo perchè non abbiamo nessuna intenzione di indietreggiare: dobbiamo continuare ad essere in linea con la situazione internazionale” – ha aggiunto Gravina. Alla luce di tutto questo, ne consegue che nel caso del Venezia, non si può procedere con la quarantena soft, per cui la sfida degli arancioneroverdi con il Pordenone rischia di essere rinviata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.