Napoli fa festa per la “sua” Coppa Italia: niente distanziamento per una notte

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
La gioia per la conquista della Coppa Italia, avvenuta ai calci di rigori, dopo aver dominato nell’arco dei 90′ la superfavorita Juventus, senza però riuscire a sbloccare lo 0-0, è stata più forte di qualsiasi cautela. Almeno per una notte, quella di ieri, Napoli ha fatto festa, è scesa in piazza, ha ignorato le regole sul distanziamento sociale per festeggiare la vittoria nella manifestazione tricolore della squadra azzurra guidata in panchina da Gennaro Gattuso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Ovviamente anche in questo caso Vicienz per non perdere consensi non dirà una parola e poi se cammini da solo in strada devi portare la mascherina…. ma veramente fate?

  2. Non credevo cke a Salerno ci fossero tanti fessi tifosi del Napoli e di più in provincia specialmente a Pontecagnano cke orore

  3. Regole sul distanziamento:dove erano le forze dell’ordine? Poi se mai si vanno a multare due anziani che sono swduti a 50 cm sulla panchina. Questa e’ la fotografia di in Sud che restera sempre la terra del menefreghismo e violazione, furberie etc etc. Poi non venite a dire che si sbagliano nei nostri confdontibquando ci criticano a ragion veduta

  4. Che degrado e che vergogna (forse sarebbe successo in quasi tutte le città d’Italia). Nessun rispetto per chi ha sofferto le pene dell’inferno in questo periodo, per che cosa? Per una coppa che è poco più di una coppa gelato, in uno sport che in questo Paese andrebbe eliminato, perché fa schifo.

  5. Sopra al Carmine hanno sparato un sacco di fuochi di artificio fino alle 00:56! Oramai è un feudo azzurro!

  6. “Nessuno farà fuoco e fiamme perché non conviene. Però abbiamo crocifisso gente che andava al supermercato, in chiesa, che piangeva un morto. Ieri tutto questo è saltato miseramente: è saltato tutto il piccolo equilibrio di distanziamento e regole che ci sta assillando da tre mesi, anzi quattro. Non era difficile da prevedere, era impossibile da gestire, una volta avvenuto.

    Da giorni abbiamo segnali schizofrenici: da una parte qualcuno dice che bisogna tornare alla normalità totale, dall’altro che dice che la battaglia contro il Covid-19 non è ancora finita e anzi durerà a lungo, anche e soprattutto dopo l’estate. Ieri migliaia di persone hanno rimosso il problema e hanno fatto come se avessimo scherzato scendendo in strada, senza mascherine, senza distanziamento sociale, senza che nessuno le fermasse, soprattutto. Era tutto prevedibile ma nessuno li ha fermati: la folla non si ferma. Non succede niente. E non succederà niente perché siamo in campagna elettorale. E perché lo sport non si tocca, soprattutto il pallone.

    Ma oggi ci si sente un po’ stupidi a fare una fila per prendere una metropolitana, ad attendere ore nell’ambulatorio di un ospedale, a prenotare la panchina per una messa, a rinunciare al teatro e al cinema sia da utenti che da addetti al lavori. Ci si sente un po’ stupidi a immaginare un’estate a casa per paura delle spiagge piene, a sapere che non si andrà a scuola fino a settembre (speriamo non oltre).

    Insomma, dopo ieri a Napoli chi rispetta le regole per l’ennesima volta ha la sensazione di essere un cretino.”

    Fonte Fanpage

  7. Dopo aver assistito ai tg i festeggiamenti indegni per la coppa del nonno, possiamo anche tornare allo stadio a tifare Salernitana uniti come prima. Caro giuseppe licata che scrivi su FB commenti da terzo mondo … di dico solo che i cani non si toccano ed anche gli animali. Tu e i napoletani rappresentate la fogna d’italia e questo lo pensano tutti. SA1919

  8. Quando la Salernitana andò in A, dopo 50 anni, in rispetto ed in memoria dei morti dell’alluvione a Sarno (che poi a Sarno NESSUNO tifa Salernitana), si decise di effettuare un festeggiamento SOBRIO all’Arechi e praticamente NULLO nelle strade della città, e chi c’era sa che non sto esagerando.
    Una promozione in A dopo 50 anni per la Salernitana ha lo stesso valore della Coppa Italia per il Napoli.

    Ecco perche i SALERNITANI non saranno MAI Napoletani ed ecco perchè i SALERNITANI da sempre prendono le distanze da un popolo ed una città che è la vergogna d’Italia.

    Napoli è semplicemente fuorilegge, in tutto.
    No censura e DIVULGATE.

  9. Non sono napoletano per alla fine hanno tutto il diritto di festeggiare…un po’ come è successo a Reggio Calabria la scorsa settimana.. E impossibile contenere un festeggiamento e a mantenere le distanze… Magari andavano messi dei divieti di festeggiamento… Ma mantenere le distanze senza divieto e una cosa ridicola e assurda!

  10. Non sono napoletano ma anche a Reggio Calabria la scorsa settimana hanno festeggiato suscitando polemiche. Magari andavano vietate tutte le forme di festeggiamento, ma cosi a voce evitare assembramenti in situazioni di gioia come e successo Napoli e a Reggio Calabria era praticamente impossibile.

  11. Da Salernitano, hanno fatto bene a festeggiare. L’emergenza é finita da un pezzo. A Luglio tutti in disco.

  12. Giustissimo! Dalle ultime dichiarazioni il nostro buon Vincenzo si è anche complimentato con il Napoli per la vittoria guardandosi bene dal non dire mezza parola riguardo le masse assembrate gli uni sugli altri di ieri sera altrimenti perde voti e consensi!!! Pero si mette alla gogna che fa jogging, chi va a trovare il familiare che non vede da 4 mesi, chi seduto in villa comunale non rispetta il metro di distanza…. che schifo!

  13. Poveracci sti cafun,hanno il fegato spappolato.
    Posso darvi un consiglio?Non paragonatevi sennò vivete ancora peggio del già triste destino di essere nati in un paesino sconosciuto.
    Guardate a battipaglia casalvelino e organizzate un triangolare ca po eesser ca o vincit!

  14. Immagino ieri sera tutt sti paisan ca solitamente vanno a letto alle 21 erano davanti ai loro tv ancora col tubo catodico per tirare i piedi.
    È andata male e cafù magari alla prossima.

  15. Fonte repubblica
    Dichiarazione oms
    “Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove”

  16. NO CENSURA: de luca non ha detto niente; de magistris li ha in qualche modo elogiati! siete due pezzi di me**a che pensano solo alle elezioni!!!! ps x ios: parole sante!!

  17. Guardi che si discute della vergogna del dopo partita non del titolo in sé vinto dal Napoli, ci mancherebbe. Comunque lei è un cafone, se si esprime in quel modo, è quindi farà fatica a comprendere l’oggetto in questione.

  18. Giggino sei un mito!Presentati alle regionali che ti voto.Hai ragione questa è gente complessata che soffre quando gli altri gioiscono,gente di paese insomma col complesso di Napoli e dei napoletani.
    Solo a sentire il loro dialetto rabbrividisco e penso che a pochi km di distanza questi parlano turco.

  19. Amici napoletani capiteli,questi nella loro vita possono ambire al massimo a vincere il torneo di bocce al villaggio turistico.
    È normale che siano avvelenati a vedervi festeggiare,loro non l’avrebbero fatto ma il problema non si presenterà mai….

  20. “C’amm purtat a’ cas natu trofeo bell o’ver: la coppa Coca Cola!! Chissà si, arint a’bacheca, c’ sta spazio pe o’ posizionà ngopp a’ mensola, tra gli scudetti morali e le coppe “fuori a testa alta”!! E vist che a’ Napl simm e number one pur a’ festeggià, c’emm arricreat a’ grande a fa doje scipp, nu par e sparatorie e a scassà pur nu monument!! Emm vinciut cà Juventùs, e mó putimm sta bbuon p’at diec ann!!!! Fozza Nappoli!! Diego!! Diego!!” 😂😂😂
    54 Km posson bastare, per non doversi mai vergognare!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.