Il ritorno al calcio all’Arechi finisce in parità: Salernitana-Pisa 1-1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Finisce 1-1 all’Arechi il match di ritorno al calcio dopo la pandemia Covid tra Salernitana e Pisa. In un Arechi vuoto e con temperature proibitive le due squadre hanno dato vita ad un match a tratti interessante. Più in palla il Pisa ma Salernitana cinica a sbloccare la gara con il redivivo Djuric sotto la mezz’ora. Il Pisa non ci sta e ad inizio ripresa con l’ingresso dell’ex Soddimo spacca il match e cosi Masucci al 53’ pesca il pari. I granata con l’ingresso di Maistro e Di Tacchio cercano il cambio di passo, Kiyine centra il palo, poi Maistro viene fermato con un tap-in vincente in off-side. Entra Vido tra i toscani e l’ex Perugia sfiora due volte il gol. Inutile l’ingresso di Giannetti che si rivede dopo tempo all’Arechi. Finisce cosi, tra crampi e sudore, con un pari che non serve a nessuno ma finalmente si è rivisto rotolare il pallone.

Oggi,dunque, il giorno dopo il 101esimo compleanno della Bersagliera la Salernitana torna in campo per affrontare il Pisa nel match valido per la 29° giornata del campionato di Serie B. In un Arechi deserto per l’emergenza covid, la Salernitana affronterà il Pisa con qualche problema di formazione. Gian Piero Ventura dovrà fare a meno di Jallow e Gondo in attacco, squalificati, Karo a mezzo servizio Cicerelli ed Heurteaux infortunati assieme a Micai.

Proprio tra i pali la tegola più pesante. Dopo 70 partite consecutive il portiere granata alza bandiera bianca e lascia il posto a Vannucchi. Davanti al portiere ex Alessandria, il pacchetto arretrato sarà composto dall’ex Aya, Billong e Jaroszynski, con Karo che va in panchina, seppur non al meglio.

In mezzo al campo si riparte dai titolarissimi: Dziczek guiderà la manovra con Akpa Akpro e Kiyine mezzali. Sulle corsie Lombardi e Lopez avranno il compito di agire a tutta fascia e di recapitare palloni interessanti per i centimetri di Djuric la fantasia del rispolverato (ci si augura) Cerci.

Giannetti potrà essere una preziosa arma a gara in corso, con la novità per Ventura dei cinque cambi a disposizione. Il Pisa di D’Angelo giocherà con il 4-3-1-2. Davanti a Gori
Pisano, Varnier, Caracciolo e Birindelli; a centrocampo Lisi, De Vitis, Gucher; con Siega che agirà tra le linee alle spalle di Marconi e Masucci. Arbitra Ayroldi di Molfetta

PRIMO TEMPO

Si gioca come si sapeva in un silenzio surreale. Stadio vuoto ma caldo meteorologico notevole oggi su Salerno. I granata mancano dal principe degli stadi dal 7 marzo quando in inizio emergenza covid fu sconfitto di sera il Venezia. Pisa con casacca gialla, campani in granata con maglia celebrativa dei 101 anni. Entrata in campo separato come vuole il protocollo. Presenti Lotito e Mezzaroma, insieme a Fabiani in tribuna. Minuto di raccoglimento e poi si comincia. Parte bene il Pisa con Marconi che non approfitta di un indecisione di Vannucchi. Più Pisa che Salernitana nel primo quarto d’ora, primo giallo del match per Dziczek per fallo in mediana.

Dopo un azione toscana Gucher lancia Siega che entra in area ma Vannucchi lo anticipa in uscita.

I granata ci provano con Kiyine rimpallato in corner. Gioco sospeso al 25’ per consentire ai calciatori di dissetarsi: fa un gran caldo all’Arechi. Alla ripresa Lombardi accende il turbo e calcia a rete ma la palla sbatte sul palo, Kiyine prova a calciare ma serve Djuric che da due passi fa 1-0. Il Pisa tenta la reazione con Siega, Vannucchi c’è. Anche Birindelli sul taccuino di Ayroldi. Si infortuna Siega che rimane in campo. Finisce un vivace primo tempo dopo un giallo ad Akpro ed una parata di Vannucchi nel recupero.

SECONDO TEMPO

Le squadre rientrano in campo per la ripresa e mister D’Angelo gioca la prima delle 5 sostituzioni lanciando nella mischia l’ex Soddimo al posto di Siega. Invariata la Salernitana. Al 48’ fallo di Lombardi al limite che viene ammonito. L’ex laziale, diffidato rimane dolorante. Batte Gucher ma sfera ribattuta. Masucci al 53’ trova il varco giusto e pesca il pareggio con un sinistro potente da posizione centrale. Ventura getta nella mischia Maistro per Cerci, mentre Kiyine sfiora l’incrocio. Fuori Lombardi dentro Di Tacchio. Giallo anche per il pisano Varnier per fallo su Aya. Al 61’ punizione tagliata di Kiyine che finisce sul palo, sfera poi in corner. Dopo due minuti colpo di testa di Djuric e traversa ma gioco fermo per offside. Pericoloso al 67’ il Pisa con De Vitis, piattone alto. Entrano Benedetti e Vido fuori Pisano e Marconi negli ospiti. Masucci in sforbiciata sfiora il raddoppio poi cooling break. Si riprende e Vido di testa ha la palla del raddoppio che sciupa. Entrano Giannetti e Capezzi nei campani al posto di Dziczek e Kiyine. Ancora Vido, rasoiata di poco fuori. Esce De Vitis dentro Pinato, granata sulle gambe nel finale. Sei i minuti di recupero con un giallo per Jaroszynski

TABELLINO

SALERNITANA (3-4-3): Vannucchi; Aya, Billong, Jaroszynski; Lombardi (14′ st Di Tacchio), Akpa Akpro, Dziczek (33′ st Capezzi), Lopez; Cerci (9′ st Maistro), Djuric, Kiyine (33′ st Giannetti). A disposizione: Russo, Migliorini, Curcio, Karo, Galeotafiore. Allenatore: Ventura

PISA (4-3-1-2): Gori; Pisano, Caracciolo (23′ st Benedetti), Varnier, Birindelli (38′ st Belli); Gucher, De Vitis (40′ st Pinato), Lisi; Siega (1′ st Soddimo); Marconi (23′ st Vido), Masucci. A disp. Dekic, Perilli, Pompetti, Minesso, Meroni, Ingrosso, Fabbro. All. D’Angelo

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta (assistenti: Scatragli e Saccenti – IV uomo: Dionisi)

RETI: 29′ pt Djuric (S), 8′ st Masucci (P)

NOTE. Partita disputata a porte chiuse per le disposizioni legate all’emergenza Covid. Ammoniti: Dziczek (S), Birindelli (P), Lombardi (S), Varnier (P). Angoli: 4-4. Recupero: 3′ pt – 6′ st

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Solita Salernitana,la mancanza di tifosi pesa,speriamo in un finale di torneo senza figuraccia.

  2. Caro babbo natale io sonc e U seliern e l’anno prossimo vorrei tanto andare a lu Santu Paulu a fare U dairby contr U Neipl puoi accontentarmi?
    Faccio U brav prometto.

  3. Signor Raf59 secondo lei se ci fossero stati 40.000 spettatori, queste mezze schiappe avrebbero corso lottato e vinto? Secondo me no.

  4. HA VINTO LA COPPA DEL NONNO E’ TORNATO GIGGIN O SCEM QUANN ABBUSCAV O NEIPL PERO’ S STEV ZITT O CIUCCION

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.