Movida fuorilegge a Salerno: pochi controlli e regole infrante dai gestori dei locali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
E’ una movida senza regole – come racconta il quotidiano “la Città” nel reportage pubblicato anche in prima pagina – quella di Salerno nella fase post lockdown. Poca attenzione al  distanziamento sociale, uso delle mascherine ridotto all’osso e regole spesso infrante dai gestori dei locali. I controlli sono limitati alle sole strade principali del centro cittadino. Taluni rispettano le regole a metà mentre c’è chi rischia pur di vendere un drink in più infischiandosene dell’ordinanza regionale che alle 22 blocca gli aperitivi d’asporto e alle 2 fissa l’orario di chiusura delle attività commerciali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. “Movida fuorilegge”, che titolone, complimenti. Poi a Napoli possono stare in migliaia in piazza e qui guardano chi vende una birra in più. Nessun video da parte dei soliti spioni?

  2. Per cortesia non alimentiamo questi falsi problemi. Dappertutto oramai è così non solo a Salerno.
    Questi locali hanno riaperto dopo 3 mesi e senza aiuti, e poi cosa possono fare mandare via i clienti.
    i cittadini dovrebbero essere più responsabili.

  3. Gli unici fuori legge siete voi. Oltre ad essere delle braccia rubate all’agricoltura

  4. Manifestazioni in piazza da settimane su tutto il territorio nazionale, cortei e cene di tifosi, centinaia di migliaia di bagnanti sulle spiagge, parchi pieni di gente che giustamente cerca di rilassarsi un po’ e di bambini che giocano a pallone … e il giornalista della Città invece dichiara fuorilegge i piccoli imprenditori della movida salernitana. Attendiamo con ansia che lo stesso giornalista faccia un’inchiesta su bar e ristoranti che sono falliti e non hanno riaperto a Salerno e provincia, corredata da interviste ai dipendenti che hanno perso il lavoro.

  5. Ma la smettete di attaccare sti locali? Non c’è niente in regola mo la correttezza esemplare la pretendete dai locali, Ipocriti

  6. fuorilegge ??????? scusate una domanda ma esiste una Legge?????
    venite a farvi una passeggiata a Largo Abate Conforti nel week end (NB a soli 70 metri dalla casa del facente feci) motorini parcheggiati in piazza schiamazzi fino alle 3 di notte vomito dappertutto risse
    e fra 4 giorni ne apre un altro………….

  7. i gestori devono essere i primi controllori delle regole, se pensano solo a guadagnare ed ignorano i loro compiti, chiudete i locali, la popolazione è con le forze dell’ordine, non temete, le regole devono essere rispettate da tutti, nessuno escluso

  8. Che problema c’è. Se si può festeggiare la Coppa Italia del Napoli si può fare anche la movida.

  9. Ci avete rotto i gabbasisi in Emilia Romagna sabato apertura discoteche e sale da ballo insieme al Veneto giovedì sono stato a Pesaro locali aperti tutta la notte e le Marche registrano 1000 morti circa, inizio a pensare che i giornali non hanno più che scrivere e si fa terrorismo psicologico pe la redazione siete andati voi a controllare quello che avete scritto, perché se è così dovevate chiamare le forze di Polizia ma dubito, detto questo locali aperti sempre come del resto avviene in tutta Italia e lasciamoli in pace sti locali notturni tanto il modo di bere qualcosa dopo le 22 si trova basta sedersi a un tavolo e fino alle 2 nessuno dice niente e dopo amen si trova lo stesso il modo, quindi limitare l’orario e la più grande str……. di tutto questo brutto periodo

  10. A dimenticavo chi oggi si scaglia contro la movida è stato tra i promotori e ideatori di questo fenomeno mi riferisco a certa politica politicante e a certi giornalai che a metà anni 90 cavalcavano l’onda della novità, adesso i locali della movida sono diventati il male di questa città ma come diceva un grande” ma mi faccia il piacere”per I fenomeni da tastiera nessuno vi obbliga a stare nei locali quindi statv
    a Cas a continuare la quarantena non censurare i due messaggi

  11. Invitiamo lorsignori giornalisti a fare questo tipo di controlli e di articoli infiammatori anche nelle aziende, negli uffici, nelle terre, nelle fabbriche, dove SICURAMENTE sarà tutto a posto e seguiranno tutti le regole come al solito.

  12. Statevi a casa guardate il mondo dalla finestra, e il venerdì sintonizzatevi per la vostra dose settimanale di populismo in salsa salernitana, condita dalle solite battute di pessimo gusto. Noi continuiamo a vivere

  13. ma perché, prima del lockdown i signori gestori osservavano qualche regola? Da qualche individuo del genere, produttore di rumori molesti notturni, alle mie rimostranze mi ha detto di cambiare casa…questa è Salerno. Grazie a tutti. Censurate pure.

  14. Ultra 1919 cento cento la polizia la chiamiamo ogni sabato ma corrono solo se ci sono risse fottendosene di chi vende vende ai minorenni munnezza ad un euro
    fa na cos va cac evidentemente a Pesaro sono molto piu educati che a salerno e rispettano le persone che non ci crederai il sabato mattina ma anche la domenica mattina alle 6 vanno a lavorare grande lota

  15. Forza gestori della movida, dateci tanto alcool, e voi cittadini, lasciateci fare schiamazzi fino a tarda notte: non avete il diritto di dormire! Noi, abbiamo il diritto di citofonare durante la notte, pisxiare vicino ai portoni, lasciare bottiglie e rifiuti vari per strada, fare le risse che vogliamo, parcheggiare dove ci fa comodo, sommare e tirarci l’ennesima race fratellì, ma chi sono questi che vogliono dormire? Scendete in strada con noi a farvi le canne e una botta!

  16. ma quali controlli e polizia, le forSe dell’ordine (?) le abbiamo viste solo per rincorrere gli anziani a passeggio e i camminatori solitari o i criminali che volevano addirittura respirare!
    E basta con questa storia delle regole, le regole si infrangono quando sono stupide, dittatoriali e vessatorie. Mi fa nausea vedere quanti pseudorivoluzionari di sinistra stanno a invocare regole, salvo poi criticarle quando le vuole solo “poporre” qualcuno non di sinistra.. che tristezza morale.
    Qui ci stanno solo persone che vogliono LAVORARE E VIVERE, e a quelli che criticano dico semplicemente: pubblicate il vostro indirizzo, così veniamo tutti a mangiare a casa vostra, no? 09:09, 11:49 etc, siete falsi e mangiapane a tradimento, con soldi che vi passa qualcuno, papà o lo stato, per non fare nulla.

  17. Centro storico lavt a vocc prim e scriv centro storico (adesso ti scrivo in italiano lota ca si) io lavoro al porto granda munnezz e ci abito pure al centro storico strunz fa Na cos statt a Cas e chiu r e fnestr e facc campa strunz e non usare lota che m sa ca si nu napulil centro storico va cac

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.