Terapia intensiva nel Salernitano: si aggiungono altri 37 posti, ma ne mancano 47

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Nel decreto rilancio, disposto dal governo, nel Salernitano sono previsti altri 37 posti di terapia intensiva nell’ambito del piano di potenziamento della rete ospedaliera in Campania.  Nello specifico – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – 24 postazioni in più sono previste nei nosocomi attinenti all’azienda ospedaliera universitaria Ruggi e 13 nel resto della provincia. Ma i sindacati non sono affatto soddisfatti: a loro giudizio mancherebbero all’appello ancora 47 posti da attivare. Saranno 62, invece, nel complesso, i posti letto da riconvertire in sub-intensiva.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Troppo pochi i posti di terapia intensiva sull’intero territorio campano, che per fortuna non ha vissuto lo tsunami del Covid-19 della Lombardia, ma al di là di questo i cittadini campani hanno diritto ad avere i presidi salvavita e al di là delle vane promesse e chiacchiere dei politici, la realtà inconfutabile è che gli investimenti nella sanità nella logica perversa di chi ci dirige non producono voti ed è asservito alle logiche di mera spartizione del potere, con la compiacente e pericolosa tendenza addirittura a tagliare le spese sanitarie. Esempio lampante in tal senso, il nuovo ospedale di Agropoli per il quale è stata annunciata più volte la piena riapertura anche con la terapia intensiva e invece più volte invece rimandata, lasciando un intero territorio a sud di Salerno che in estate quadruplica la sua popolazione, del tutto scoperto nelle sue esigenze sanitarie. Fatti non chiacchiere…………….

  2. Provo molta pena per i giornalisti campani e in particolare per i giornalisti salernitani.
    Nessuno di loro, per paura di mettere in pericolo il proprio posto di lavoro, ha il coraggio di dare una risposta seria, decisa ed imparziale a Papino circa i suoi soliti discutibili comportamenti e riguardo alle farneticanti esternazioni opportunistiche ed incoerenti.
    Non vogliono inimicarsi Papino perché potrebbero mancare gli aiutini ai propri datori di lavoro.
    Quindi noi cittadini liberi dobbiamo sorbirci le continue pubblicazioni di servizi falsi e fuorvianti, intrisi di propaganda elettorale, di questo becero giornalismo venduto per quattro soldi.
    Gli ebeti, che invece si bevono tutte le fandonie raccontate da Papino, continuano a sostenerlo a bocca aperta, aspettando il passaggio dell’asino ragliante che vola e l’arrivo degli aiutini sperati e promessi.
    Siamo nelle mani di gentaglia……

  3. Questa è la ragione per la quale il nostro governatore minacciava l’uso del lanciafiamme e la chiusura dei confini regionali; ricordo benissimo che già dalla fine della seconda settimana di marzo le terapie intensive dei maggiori ospedali erano stracolme. La nostra grande fortuna è stata che i contagi siano stati pochi e circoscritti, altrimenti sarebbe stata un’ecatombe e il governatore lo sapeva bene, visto i tagli che ha fatto per rientrare dal commissariamento della sanità regionale. I cittadini campani sanno benissimo in quale stato siano e come funzionino le strutture sanitarie pubbliche, avere un paio di reparti in linea o di poco al di sopra della media nazionale non significa avere una sanità d’eccellenza. Il resto è fumo con la manovella, la vera specialità del nostro governatore.

  4. 10:00 erano stracolme principalmente a causa del terrore che hanno diffuso nella gente, infatti tutti correvano in ospedale a ogni minimo sintomo influenzale. Questo ormai dovrebbe essere chiaro a tutti..

  5. Infatti a Bergamo e Brescia, sono morti più di paura ingiustificata che di Covid…
    Ma non ti vergogni di quello che scrivi?
    Stai attento gente che faceva il gradasso o il filosofo si è trovato in terapia intensiva, sinceramente sei …….

  6. 22.41 vergognati tu, per non aver ancora capito cosa è successo realmente, nonostante le ormai tantissime inchieste giornalistiche e giudiziarie.
    DAvvero sei ottuso. Si parlava degli ospedali pieni e io ho detto che erano pieni perchè la gente era stata terrorizzata dal virus e si riversava per ogni cosa al PS. Nulla ho scritto delle morti, e soprattutto non ho scritto la str.xxata che invece tu hai scritto e pensato, cioè che sono morti di paura.
    I morti? te lo rispiego per l’ennesima volta (anche se l’hanno già fatto altri qui..): sono stati trattamenti sbagliati o “sconsigliati”, imposti dall’alto! Veniva detto di stare a casa con aspirina e andare al PS solo se si aggravava; quando si aggravava era ormai tardi; l’aggravamento non era dovuto a mancanza di ossigeno ma a micritrombosi polmonari; non si sono fatte le autopsie per espresso divieto del Ministero.. i corpi sono stati cremati in urgenza quando hanno capito che i medici stavano capendo “il gioco” del ministero.
    Devo continuare? tutto questo non vuol dire che i morti non ci sono stati, ci arrivi a capirlo o no???
    Ci sono stati, MA: 1.a causa di trattamenti sbagliati; 2.sono stati sovrastimati e ascritti a Covid tutti quelli morti che risultavano positivi al tampone; 3.i test sono assolutamente INATTENDIBILI, ci sono tantissimi studi in merito e pure il produttore del test PCR lo scrive chiaramente sul suo sito!
    Ma quando la finite con le caxxate di stato che vi hanno inculcato?? Abbiate l’umiltà di ammettere che vi siete fatti prendere in giro, e andiamo avanti.
    Le minacce poi tienitele per te, questo virus non mi fa alcuna paura, non ho mai messo una volta la museruola e sono vivo. In terapia intensita ti ho spiegato perchè ci sono arrivate tante persone.
    Io sono ? uno che ragiona con un minimo di cervello e autonomia, tu no. Semplice. Non capisci neppure due righe qui.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.