Coronavirus, De Luca: “In 19 scappati dal focolaio Mondragone”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
Sono 43 i casi positivi nel focolaio dei Palazzi ex Cirio a Mondragone. Lo ha annunciato pochi minuti fa il presidente del consiglio regionale Vincenzo De Luca. Di questi 43 casi accertati dall’Asl 9 sono italiani, ma vivono nella palazzina occupata dai senza tetto, mentre il resto sono bulgari e rom.

Il governatore ha ricordato che a Mondragone la mascherina è obbligatoria ovunque anche all’aperto e che le manifestazioni sono vietate. Chiesti rinforzi al Ministero dopo i primi 70 militari arrivati ieri sera.  “Abbiamo concordato con il ministero dell’Interno l’invio di un contingente dell’esercito. Ieri sera sono arrivati 70 uomini in piu’, abbiamo rafforzato i nuclei di forze dell’ordine presenti. Ma a mio parere sono ancora insufficienti”.

Rassicura tutti dicendo “che anche questo focolaio, come gli altri della Campania, sarà risolto”. Ma sulla questione Mondragone, il governatore della Campania mette in chiaro anche alcune cose. Come il fatto che “spetta alla Regione fare le ordinanze ma alle forze dell’ordine farle rispettare, cosa che a Mondragone non è avvenuto” e anche che quella dei palazzi della Ex Cirio “è una situazione incancrenita da dieci anni di fronte alla quale tutti hanno girato la testa”.

“Quando siamo entrati negli appartamenti per fare i test abbiamo trovato decine di persone ammassate, affitti in nero pagati a cittadini italiani – ha spiegato – eppure nessuno ha visto niente. E chi non ha fatto niente apre anche la bocca”. Poi sull’emergenza Covid, spiega che ad oggi sono stati fatti nell’area interessata dal focolaio “743 tamponi dei quali 43 positivi; 9 nella palazzina dei senza tetto italiani, il resto tra bulgari e rom”.

De Luca spiega qual è stata la genesi del focolaio di Mondragone. “Una donna bulgara, sabato scorso ha partorito nell’ospedale di Sessa Aurunca. È stata sottoposta a tampone ed è risultata positiva.Sono stati ricostruiti i suoi rapporti interpersonali, la domenica mattina è stato individuato un altro positivo, si scopre un assembramento nelle palazzine ex Cirio, lunedì è stato fatto un provvedimento di quarantena delle 5 palazzine. Abbiamo evitato di farlo per tutta Mondragone perché ci sembrava non equilibrato. Abbiamo isolato la zona per iniziare i tamponi.

Tra lunedì e martedì ci viene detto che 19 persone sono scappate – le parole sono di De Luca –  tutte di etnia bulgara e di etnia rom. Abbiamo individuato tutti i 19 che si erano spostati in altre zone, tutti negativi.  Io parlo col ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e chiedo di presidiare giorno e notte la zona. Il ministro prende atto dei problemi e garantisce un intervento. Giovedì mattina richiamo al Viminale e chiedo più forze perché sono insufficienti quelle attuali. Ci vengono inviate 70 persone per un servizio adeguato e arrivano giovedì 25 giugno, nel frattempo un po’ di tensione”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Finirà che la colpa non è di De Luca perché i lanciafiamme non gli erano stati forniti.

  2. Potrebbe, qualche volta, con un pochino di umiltà, ammettere di essere umano e di aver fatto una stronzata.
    Il salvatore della Campania 🤭

  3. lanciafiamme non ha funzionato sono scappati i rumeni !!!!!
    in qualsiasi nazione civile e democratica questi rumeni erano in galera !!!!!!

  4. Ahahahahahah il guitto buono solo a fare battute ora sta annaspando di brutto…

  5. A marzo questo essere si permise di fermarsi sul lungomare di salerno e di fare la predica a chi correva o passeggiava distanziato l’uno dall’altro (parlo delle prime restrizioni quando si poteva anche passeggiare), ma come fanno a votarlo dico io non lo so. Cosa avrà fatto di diverso dai suoi oppositori?

  6. …ma l’hai presa proprio brutta!!!
    Hai la fobia di ” de Luca” e ti stai ammalando…vero è che cambi nome in diversi commenti ma si vede che è sempre la stessa persona.
    Un saluto.
    PS non voto de Luca ma grazie a te…forse si

  7. 20.12, senza de luca, in tutte le regioni dalla toscana in giù, NON SONO diventati 10 volte di più, ANZI! quindi hai detto una stroxxata TU e il tuo duce ne ha fatte varie, rinchiudendoci tutti senza alcun motivo valido. Ripeto, la PROVA sta nel fatto che altre regioni senza il santo supporto di deluca non hanno avuto alcun problema maggiore di noi, tutt’altro.
    Per non parlare di brasile svezia e tanzania, che stanno infinitamente meglio di noi, nonostante la stampa “dei professionisti” cerca di spacciare falsità facendo credere il contrario, tipicamente spacciando CASI per MORTI.
    Non dimenticate: questo governatore ha permesso che venissero multate persone che andavano a farsi VISITE ONCOLOGICHE certificate, chiaro?? per non parlare delle visite che tanti di noi non hanno potuto fare per questo assurdo blocco totale. Malattie di serie A e B, di covid non devi morire, ma di cancro puoi morire senza che a lui freghi qualcosa, tanto non fa spettacolo, la gente è abituata a morire di cancro qui da noi, vero?

  8. Quindi De Luca avrebbe dovuto presidiare personalmente la zona?Più che mettere in quarantena l’area così velocemente che può fare

  9. 22:54 che persona triste che sei. Pur di non ammettere che ci stanno tante persone che non la pensano come te ti croglioli nella certezza, fantasiosa, che sia solo una persona ad esserti contro, invece siamo in tanti, fattene una ragione!

  10. Quando non succede nulla è merito di Papino.
    Se succede qualcosa non è colpa di Papino..
    Mi sa che vi drogate….
    Munnezz…

  11. Le persone che sono state multate ingiustamente hanno fatto ricorso e l’hanno vinto (senza nemmeno dover prima pagare la multa). Inoltre, l’eccessivo zelo delle forze dell’ordine mostrato dalle forze dell’ordine non è certamente colpa di De Luca.

    Infine, il “problema” della Campania rispetto alle altre regioni è la densità di popolazione (la Campania è la prima regione per densità di popolazione), quindi erano necessarie delle misure più restrittive rispetto alle altre regioni.

    La questione negazionista (in Brasile non hanno così tanti casi come vogliono farci credere)invece non la voglio nemmeno commentare.

  12. 01;49, e invece ti sbagli, perché è stato proprio lui a creare il clima dittatoriale del tutti contro tutti, istigando alla violenza e alla delazione, con minacce virtuali di lanciafiamme e minacce reali di multe, supermulte e denunce penali. Il tutto aggravato e supportato da ordinanze ancor più restrittive delle già assurde, stupide e dittatoriali emanazioni nazionali.

    Il fatto che le persone hanno fatto e vinto il ricorso (vinto? non lo so, lo dici tu, ma voglio crederci) è solo un’ulteriore prova di quanto lui, conte e pure alcuni delle ff.oo. hanno agito al limite della costituzione.

    Sulla densità è una fesseria, perché se così fosse non avrebbe dovuto chiudere le province di Avellino, Benevento e Salerno (capoluogo escluso)!

    Ormai chi usa la parola negazionista e complotto per me é solo un inutile e stupido burattino che non sa cosa dire o sa di avere torto!

    Sul Brasile fai bene a tacere perché hai torto marcio, chiunque può vedere i dati e rendersi conto che sta infinitamente meglio di noi che ci siamo castrati da soli, uccidendo l’economia. Qualunque sito riporta intorno ai 54000 morti in Brasile ma hanno 3 volte e mezzo la nostra popolazione, con aree di densità che neppure immagini.
    Quindi meglio che taci, eviti figuracce almeno.

    Ti ricordo che l’Istituto sup. di sanità ha certificato circa 150 morti in totale da gennaio, in Italia, “per” covid. Quindi sono negazionisti pure loro, mentre uno stupido anonimo crede di avere la ragione, non si sa da chi l’ha presa. Forse la nobel dott.ssa prof.ssa emerita d’urso, tua fonte di cultura e ispirazione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.