Coronavirus e lockdown fa crollare crimini e delitti anche a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Secondo i dati del Viminale diffusi oggi (contenuti nel secondo Report 2020 dell’Organismo permanente di monitoraggio e analisi istituito presso la Criminalpol) durante il lockdown nel nostro Paese si è registrato il 61% di reati in meno.

TRA L’1 MARZO E IL 10 MAGGIO, COMUNICA IL MINISTERO DELL’INTERNO, I REATI COMMESSI IN ITALIA SONO STATI 175.693, A FRONTE DEI 447.537 DELLO SCORSO ANNO.
In generale, c’è stata una forte flessione dei reati predatori, come furti e rapine, che incidono particolarmente sulla percezione della sicurezza. Il calo più sensibile è quello dei reati contro il patrimonio (-44,89%), all’interno dei quali spiccano la contraffazione (-83%), i furti (-74%) e le rapine (-63%). Diminuiscono anche i furti in appartamento (-76%) e negli esercizi commerciali (-68%): nel periodo considerato, ne sono state vittime le  attività commerciali rimaste aperte, come piccola e grande distribuzione alimentare, farmacie, edicole e tabacchi.

Calo minore per le truffe (-48% nella fase acuta della pandemia) poiché l’emergenza ha favorito le frodi in commercio, con la vendita di dispositivi di protezione sanitaria (mascherine, guanti e disinfettanti) a prezzi esorbitanti o non conformi,  ed i raggiri online come lo smishing, l’invio di sms sullo smartphone con richiesta di aiuti o promesse di utilità economiche in cambio di dati personali e della carta di credito.

Anche i reati contro la persona risultano in calo: violenze sessuali -66%, pornografia minorile -58% e omicidi volontari -56%. -28% i reati relativi agli stupefacenti – con produzione e traffico, nello specifico, diminuiti del 37% – sma ono emerse nuove forme di spaccio mascherate, ad esempio, da food delivery o car sharing. Per quanto riguarda le violenze sessuali, le associazioni di tutela delle donne hanno sottolineato più volte che potrebbe trattarsi di un calo delle denunce, dovuto all’impossibilità di uscire, ma non un calo dei fenomeni di violenza domestica.

L’inquinamento ambientale risulta in calo dell’82,4% e le attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti del 70,8% mentre la combustione illecita è salita dell’8,4%. Sul fronte dello smaltimento, i Carabinieri hanno avviato accertamenti specifici sul ciclo dei rifiuti speciali di carattere sanitario.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Grossa cazzata,i furti nelle abitazioni sono all’ordine del giorno ma la gente non denuncia più. Ve ne accorgerete solo quando qualche malvivente ci lascerà le penne.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.