Città sporca, il Codacons sul problema pulizia a Salerno ed in Via Ligea

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Sulla problematica igiene a Salerno è intervenuto anche il Codacons con un duro comunicato nel quale si denuncia oltre al problema nella pulizia della città anche il degrado nei pressi di via Ligea:

Ci risiamo – si legge in un comunicato stampa – , con l’arrivo dell’estate, torna il problema grave della pulizia della città ed è impossibile guardare e tacere!! Non è una cosa che si può accettare con un ufficio comunale preposto, con diverse società partecipate che si occupano della pulizia, addetti preposti e con fantomatici responsabili. Stamattina, in fondo a via Ligea, nel parcheggio antistante la spiaggia della Baia, unica spiaggia libera della città, c’era un’aria maleodorante, irrespirabile a causa di carcasse di animali, pesce abbandonato e alimenti vari e scarti di cucina.

Un video testimonia la situazione che si trova a ridosso dell’unica spiaggia libera dove famiglie con bambini, ragazzi e ragazze cercano di prendere il sole… No, non si può accettare. Il video a disposizione del Prefetto, della Procura, del Sindaco, dell’Assessore e di tutti gli organi di stampa. Ai primi si chiederà di individuare i responsabili di cotanto inquinamento e/o di reato configurabile come epidemia colposa”.

“Chiediamo – afferma l’Avv. Carlo Rienzi, Pres. Nazionale del Codacons – la revoca dell’incarico all’assessorato all’ambiente e propone, la nomina dell’Avv. Matteo Marchetti – vice segretario del Codacons Nazionale – che svolgerà gratuitamente il suo incarico”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. L’andazzo sempre il solito….poi i cittadini
    che pagano una delle tasse più care d’Italia iniziano a lamentarsi e sul punto dell’esasperazione salta qualche poltrona e per un breve lasso di tempo si vedono i fannulloni lavorare…..
    Poi trascorso massimo un mese….la città ridiventa una cloaca….
    Volete spiegare a chi ha avuto la posto di lavoro che devono lavorare?
    Si rendono conto Che altrimenti lavavano le scale nei condomini per una miseria?

  2. Per chiarezza, quella è un’area di parcheggio gestita da Salerno Mobilità a cui spetta il compito della pulizia.
    Compito affidato alla Coop San Matteo.
    Nulla contro gli operai, gente che la pagnotta se la suda ma ai fantomatici dirigenti comunali bisognerebbe tagliare le mani…

  3. Ormai la città peggiora a vista d’occhio.Nella zona industriale è da mesi ormai che la “differenziata ” la ritirano a piacere e quindi quando capita poi tutta insieme .Nel camioncino mettono plastica e carta o indifferenziato e umido…A libera scelta😈

  4. Beh, sono d’accordo sull’affidare l’incarico alla persona suggerita dal codacons, vediamo a che livello sta il problema…. purtroppo mi sa che è un pesce che puzza dalla testa fino alla coda.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.