Il Covid ha ‘perdonato’ i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Andrea Crisanti, direttore del laboratorio di microbiologia e virologia di Padova, durante il programma “Mezz’ora in più” in onda su RaiTre ha parlato della situazione attuale legata al Coronavirus, toccando anche l’argomento dei festeggiamenti per la Coppa Italia avvenuti a Napoli che tante polemiche scatenarono quasi due settimane fa. Lo scrive NapoliToday

“Non ci sono dubbi che in questo momento stiamo assistendo ad una trasmissione caratterizzata da una bassissima carica virale, che poi si manifesta con una sintomatologia molto più lieve, resta il fatto che il virus circola e causa dei focolai”, ha spiegato.

In trasmissione c’era anche il primario del San Raffaele di Milano Alberto Zangrillo. “Sono d’accordo con Zangrillo – ha detto Crisanti rivolgendosi a lui – è un problema di carica virale, su questo siamo tutti d’accordo, dove ci discostiamo è sulla previsione a lungo termine. Io penso che alcune manifestazioni come la festa per la Coppa Italia del Napoli o altri assembramenti ci vengono ora perdonati perché reduci da un lockdown e la trasmissione è diminuita e sicuramente il virus risente delle condizioni climatiche”.

“Ne è testimonianza – ha spiegato ancora Crisanti – il caso della Florida e quello della penisola arabica. Nel caso di quest’ultima abbiamo 200mila casi e soltanto 800-900 morti. E la stessa cosa accade nell’Oman e Yemen. Il virus in condizioni di caldo secco perde carica virale e noi siamo in una situazione ora favorevole quello che è pericoloso che noi arriviamo in autunno o inverno pensando che è tutto passato”.

Infine un’ultima preoccupazione: “Ricordiamoci che a luglio si riaprono le frontiere, e le avevamo chiuse con la Cina a 4000 casi. Riaprire le fronitiere solo guardando la temperature senza fare un tracciamento aggressivo delle persone, ricreiamo sicuramente una situazione di rischio”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. questo virus ha fatto ad oggi 148 morti in tutto, in italia, da gennaio, certificato ISS.
    Ora, se considerate che stanno dicendo TUTTI che stava in giro da tempo, molto tempo prima, addirittuda un studio recentissimo dice che circolava dal 2013… lo capite che è stata tutta una costruzione mediatica? e i morti sono stati in parte supersovrastimati clinicamente e mediaticamente, e in parte sono stati proprio uccisi a causa di trattamenti sbagliati CALATI DALL’ALTO dell’OMS di proprietè privata del produttore di vaccini e PC, e ministero?
    Il quadro dovrebbe essere chiaro a tutti.. grosso modo, e piu si va avanti più ci sono conferme a quelle che certa “gente” chiamava complotti e fantasie.. Di fatto solo Burlone e i suoi compagni di merende hanno detto cagate smentite piu volte, mentre i medici “veri” hanno detto la stessa cosa dall’inizio, e non sono tutt’ora smentiti dai fatti.

  2. e quindi cosa facciamo adesso? visto che a Napoli con quella massa di persone non è successo NULLA, la finiamo con questo virus morto e stramorto come tutti i virus influenzali a luglio?????
    O ancoar credete alla favoletta che il virus sta sempre cn noi finché il sig.Gates lo vorrà e ci darà il suo bel vaccino inesistente ma già pagato da Conte e Speranza??? non vi indignate per questo? hanno pagato un vaccino che non esiste in commercio, non è pronto, non si sa se sarà pericoloso e neppure si sa se funzionerà…. e state a pensare e indignarvi per salvini??? che pecoroni e pupazzi manovrati a dovere, mondragone-sardine docet

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.