Servizi Sociali: ad Eboli partono micronidi, spazio bambini e centri estivi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Pronti a partire micronidi, spazi bambini e bambine e centri estivi. Un’offerta che soddisfa intere fasce delle comunità, frutto di una programmazione attenta del Piano di Zona S3 (ex S5) e di un coordinamento politico-amministrativo comunale capace di guardare alle effettive necessità dei cittadini e delle famiglie.

«È il frutto di uno straordinario impegno in favore della collettività e delle fasce più a rischio – sottolinea il sindaco di Eboli e presidente del coordinamento istituzionale, Massimo Cariello -. Di particolare importanza la presenza di micronidi e spazi bambini e bambine affidati nei vari comuni dell’Ambito, che indica la volontà di supportare le famiglie e i bambini in ogni loro esigenza».

Inoltre, diversi servizi di Ambito e comunali sono pienamente efficienti ed a disposizione delle comunità. «Sul piano della programmazione e dei servizi – ricorda l’assessore comunale di Eboli alle politiche sociali, Carmine Busillo -, il Programma Intese Territoriali di Inclusione Attiva (ITIA), già attivo in formazione a distanza (FAD) da giugno, da luglio concretizza il centro famiglia che comprende progetti di educativa territoriale, tutoraggio domiciliare, formazione e tirocinii.

È in fase di avvio la concertazione con i soggetti del terzo settore per l’anno 2020 ed a breve risulterà pubblicato il bando Vita Indipendente. Ancora, l’avviso coprogettazione per partecipare a bando Fondazione “Con il Sud” che promuove la IV edizione del Bando Socio Sanitario, mettendo a disposizione 4,5 milioni di euro per sostenere interventi di contrasto alla povertà sanitaria e la sperimentazione di cure specifiche per le “nuove dipendenze” al Sud.

Di particolare importanza lo sportello finanziamento PAC da 312.000 euro per l’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) e l’assistenza domiciliare sociale per anziani (SAD). Prosegue il partenariato con Fondazione Comunità Salernitana onlus e l’attivazione dello sportello per l’emergenza sociale».

Intanto, è stato ricostituito e potenziato in termini di risorse umane e professionalità l’ufficio del Piano di Zona, che anche durante la fase più dura dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha continuato ad assicurare i servizi essenziali, anche di tipo straordinario.

Il Centro polifunzionale, al piano terra pienamente arredato e dotato di pc, diventa totalmente fruibile ed ospita le assistenti sociali che su Eboli passano da 3 a 11, assicurando la completa assistenza sociale necessaria. Si attiva lo spazio per navigator ed è in partenza il programma Progetti di Utilità Collettiva (PUC), che prevede l’impiego di percettori di reddito di cittadinanza in progetti sociali, dove confluiranno anche i progetti personalizzati per famiglie assistite.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.