Ad Ascoli la Salernitana si sveglia troppo tardi: 3-2 ai bianconeri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Dopo la prestazione tutto cuore contro la Juve Stabia all’Arechi di sette giorni fa una Salernitana scarica nelle gambe e nella testa soccombe meritatamente ad Ascoli 3-1. Marchigiani subito avanti all’8’ con Trotta. Campani incapaci di reagire, e Ninkovic sorprende al 15’ Micai per il 2-0. Il portiere granata salva la sua porta in un altro paio di circostanze. Nella ripresa Ventura inserisce Cerci per il 4-3-3 rilevando uno spento Giannetti ma ancora Trotta sfugge a Billong e sigla il 3-0. Sembra finita, ma Lopez da un cross trova un fallo di mano, rigore che Kiyine trasforma. I campani iniziano a crederci, entrano Capezzi ed Heurtaux, poi anche Gondo. All’85’ ancora Lopez trova la testona di Djuric che accorcia 3-2. Ventura getta anche baby Iannone nella mischia per l’assalto finale ma troppo tardi. Ad Ascoli forse la Salernitana chiude in anonimato il suo campionato.

Squadra rabberciata da infortuni e squalifiche chiamata all’esame verità su un campo sempre insidioso ma che spesso ha regalato la svolta ai tornei granata. La Salernitana di Ventura, con tante assenze, sarà attesa dalla sfida sul rettangolo verde dell’Ascoli. I padroni di casa, deluse le aspettative della vigilia del torneo di B, vanno alla ricerca di punti per rialzarsi della serie B.

Stasera nell’impianto marchigiano consueto 3-5-2 per il Cavalluccio. In retroguardia,dinanzi a Micai a comporre il terzetto difensivo con Karo e Jaroszynski, torna Billong, tira il fiato Migliorini. Spazio anche per Cicerelli sulla corsia destra, conferma per Lopez sul versante opposto. Kiyine giocherà da interno, mentre Giannetti affianca Djuric in avanti con Gondo in formissima che partirà però dalla panchina. Centrocampo muscoli e sostanza con Akpa Akpro (eroe contro la Juve Stabia) e capitan Di Tacchio.

Dionigi, con gli stop degli squalificati Brlek e Gravillon e con ben tre indisponibili, si affida al 3-4-2-1. Ferigra supera Valentini e conquista una maglia da titolare, Petrucci e Cavion in linea mediana. I fantasisti Morosini e Ninkovic a supporto di Trotta, unica punta. In panca l’ex Pucino. Arbitra Dionisi de L’Aquila.

LA PARTITA

Serata calda ad Ascoli dove si affrontano marchigiani e Salernitana. Pronti via e Trotta dalla distanza trova un sinistro, deviato che sorprende Micai. All’8’ partita in discesa per i padroni di casa. Cerca la reazione la squadra ospite ma senza incidere. Karo si rende pericoloso due volte di testa. Anche Billong al quarto d’ora non inquadra la porta di testa. Dopo un minuto Ninkovic da punizione defilata beffa Micai coperto dalla difesa. Inizio choc per i ragazzi di Ventura. Al 23’ ancora Ninkovic prova a sorprendere Micai dal corner che si salva come può. Dopo il cooling break e un tiro telefonato di Djuric la gara sembra rallentare ma al 35’ Micai compie un miracolo incredibile su Morosini. Termiona un primo tempo horror per la Salernitana

SECONDO TEMPO

Entra Alessio Cerci nella Salernitana, esce uno spento Giannetti, granata con il 4-3-3. Ma come nel primo tempo partenza sprint per l’Ascoli che triplica con Trotta ancora che sfrutta l’indecisione di Billong. Dopo ammonizione di Morosini, punizione battuta da Cerci, deviazione di Padoin che per poco non beffa Leali, il portiere dell’Ascoli devia in angolo. Dopo un minuto Lopez in contropiede si procura un fallo di mano: Kiyine dal dischetto accorcia. Doppia sostituzione per la Salernitana: escono Jaroszynsky e Akpa Akpro, entrano Heurtaux e Capezzi. Nell’Ascoli entra Eramo per Morosini ma i campani ora sembrano più motivati. Ci prova Di Tacchio al 65’ para Leali. Anche Trotta sul taccuino dell’arbitro. Entrano Troiano e Pinto per Petrucci e Ninkovic nell’Ascoli. Dopo l’ammonizione per Lopez entra Gondo per Cicerelli nella Salernitana. Ci prova Kiyine dalla distanza blocca Leali. All’85’ da un cross di Lopez Djuric di testa sigla il 3-2 in acrobazia. I granata si gettano in attacco, entra Pucino per Cavion, Ascoli stanco e 5 di recupero. Ventura gioca la carta baby Iannone, ma finisce cosi, troppo tardi la reazione campana. Ad Ascoli forse la Salernitana chiude in anonimato il suo campionato.

ASCOLI – SALERNITANA 3-2

ASCOLI (3-4-2-1): Leali; Ferigra, Brosco, Ranieri; Padoin, Cavion (45′ st Pucino), Petrucci (28′ st Costa Pinto), Sernicola; Morosini (15′ st Eramo), Ninkovic (28′ st Troiano); Trotta. A disposizione: Marchegiani, Novi, Valentini, De Alcantara, Maurizi, Piccinocchi, Matos, Scamacca. Allenatore: Dionigi.

SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Karo, Billong, Jaroszynski (9′ st Heurtaux); Cicerelli (30′ st Gondo), Akpa Akpro (9′ st Capezzi), Di Tacchio, Lopez: Kiyine; Giannetti (1′ st Cerci, 47′ st Iannone), Djuric. A disposizione: Vannucchi, Migliorini, Galeotafiore, Curcio. Allenatore: Ventura.

ARBITRO: Dionisi di L’Aquila (assistenti: Marchi e Palermo – IV uomo: Camplone)

RETE: 8′ pt, 4′ st Trotta (A), 15′ pt Ninkovic (A), 9′ st rig. Kiyine (S), 40′ st Djuric

NOTE. Ammoniti: Morosini (A), Trotta (A), Lopez (S), Troiano (A), Gondo (S). Angoli: 2-8. Recupero: 3′ pt – 5′ st

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Sconfitti da una squadra modesta alla nostra portata,caro ventura non ci sono giustificazioni ,stasera siamo troppo scottati.

  2. Copione già scritto……..nessuno denuncia i casi vergognosi di Cerci e del francese Harteaux…….Ventura ormai da pensione….Meglio la serie C ed una sana passione e competizione che questo abominevole teatrino……

  3. chiedere al sig. ventura perché gioca uno come billong,che neanche nei dilettanti troverebbe posto, è lesa maestà?

  4. La serie C vai a vedertela ad Avellino tu peto e la maggioranza silenziosa ed offesa

  5. Lotito il ristoratore, Fabiani il pasticciere e Ventura lo chef, signori il pranzo è servito. Arrisentirci l’anno prossimo.

  6. Non contestare una società del genere… non aver disertato a tempo debito.. ci ha fatto diventare lo zimbello d’italia… e anche il nostro amico frustrato peto(poverino è di cava..) ha le sue gioie..

  7. Nella foto l’autore dell’autogol e gli inutili attaccanti di sempre. Fino a quando dovremo sopportare gente inutile come Billong, Hertraux, Cerci, Giannetti ed è meglio non continuare fino ad arrivare all’allenatore? Poveri illusi. Tutti via a pedate a fine anno. Finitela di prendere in giro i tifosi e cambiate mestiere. Pagliacci!

  8. La sfortuna purtroppo ci perseguita!ma è evidente il grande lavoro che fanno Ventura ed il grande Lotito!!Forza Lotito!!siamo tutti con lei!!!!!

  9. E tu vai a vedere un campionato di serie B che già sai come finisce ( per la nostra squadra è ovvio) .Praticamente come un film già visto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.