Roccadaspide, odissea per 95enne: 10 ore di attesa, ricovero a 200 km da casa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
A segnalare il nuovo caso di malasanità sono i parenti di una 95enne di Roccadaspide. L’anziana – come riporta il sito web infocilento.it – si è rotta il femore e aveva necessità di essere ricoverata presso una struttura ospedaliera del Salernitano. I suoi parenti hanno contattato il 118 che ha segnalato la disponibilità di ricovero al nosocomio di Eboli, dove però non c’era posto. Dopo un’odissea lunga 10 ore l’unico posto disponibile si è liberato al reparto di Ortopedia dell’ospedale di Piedimonte Matese, ovvero a circa 200 km da Roccadaspide, dove abita la signora, e dove è poi giunta dopo oltre dieci ore dalla caduta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. LA SANITA E UN PUNTO DEBOLE… NON VANTIAMOCI DI UNA QUALITA CHE NON ESISTE.
    BASTA CON I POLITICI CHE FANNO PROPAGANDA: QUESTI SONO PROBLEMI CHE INCONTRANO LE PERSONE QUOTIDIANAMENTE.
    SANITA DA RIFARE

  2. Riaprire l’ospedale di Agropoli per attivare il p.s. e piccoli interventi chirurgici è pura presa in giro.

  3. 10 ore sono incredibilmente troppe, ma non capisco cosa non vada per i 200km, se li è fatti a piedi con il femore rotto? mahh…e normale che ti ricoverano dove c’è posto o sbaglio? è meglio aspettare giorni al p.s. in attesa di un posto in reparto o andare più lontano ma ricoverarsi subito? dovremmo avere posto in ospedale per tutti i 6 milioni di cittadini campani?

  4. No, scusa, una signora di NOVANTACINQUE ANNI, con un femore rotto, da una paese del Cilento deve farsi un viaggio per trovare un ORTOPEDICO? Ma perché non si sposta un ortopedico vicino casa sua? Nella sua cittadina l’ospedale c’è

  5. si ha pienamente ragione, ma se non c’è posto sotto casa sua cosa facciamo, mandiamo via dal reparto qualche altro vecchietto? se la situazione “URGE” cosa bisogna fare?, importante è curarla il più presto possibile e bene, poi il dove è solo un problema dei parenti, se ne faranno una ragione e viaggeranno, è una situazione eccezionale questa non crede, mica sono sempre pieni i reparti di ortopedia nel cilento?

  6. certo, facciamo i presidi degli ortopedici in tutti i paesi d’Italia, come per i carabinieri. Ma finiamola

  7. Guardate che gli ortopedici servono sempre, specie in luoghi di vacanza, dove puoi farti male tuffandoti o durante una escursione. È inconcepibile che non ci fosse alle 7 di sera un ortopedico nella provincia di salerno. Ma di che parliamo? E grazie che poi proliferano ste cliniche a pagamento del menga

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.