Anche 13enni nella chat degli orrori: il blitz della Postale in Tutta Italia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
C’erano anche alcuni 13enni in quella che gli inquirenti hanno definito la «chat dell’orrore» usata da ragazzini per scambiarsi i contenuti pedopornografici ma anche immagini immagini di suicidi, decapitazioni, squartamenti e mutilazioni di persone e animali. A scoprirla gli investigatori della polizia postale della Toscana che ha rastrellato una parte del dark web la parte illegale della rete.

Nell’inchiesta sono coinvolti 20 giovanissimi, tra cui sette tredicenni in mezza Italia, nelle province di Lucca, Pisa, Cesena, Ferrara, Reggio Emilia, Ancona, Napoli, Milano, Pavia, Varese, Lecce, Roma, Potenza e Vicenza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma i genitori che fanno, lasciano allo sbaraglio i propri figli? E poi si lamentano? Povero mondo 🌏

  2. bisogna notare che questi tredicenni in quelle chat ci stavano per scelta, nessuno li ha obbligati a fare qualcosa con la violenza, questo per cronaca. Sarebbe auspicabile che i genitori controllassero i propri figli almeno fino ai 14 anni.. cosa che è pure imposta dalla legge. Non voglio giustificare certi maniaci e pervertiti, ma in alcuni casi è complicato, se non impossibile, capire chi c’è dall’altro lato: se il 13enne mette una foto di un altro, oppure ha un aspetto di un 16enne o 18enne è difficile capirlo in alcuni casi.
    In questo caso però ho letto trascrizioni decisamente criminali .. a prescindere da altri fattori, un tizio, genitore, chiedeva proprio come violentare i figli.. oltre a cose indicibili e impensabili, e chissà cos’altro che non hanno potuto scrivere sul giornale.. Quindi la condanna di questa persona sembra decisamente obbligata.

  3. le pene dovrebbero essere severe ed esemplari per certi reati,a prescindere segli autori sono maggiorenni o minorenni.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.