Spettacolo pirotecnico a Minori: La posizione dell’ASS.P.I.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
In relazione alle dichiarazioni rilasciate da Don Angelo Mansi sullo spettacolo pirotecnico che si è tenuto a Minori (SA),  in occasione dei festeggiamenti di Santa Trofimena, l’Associazione Pirotecnica Italiana (ASSPI) in una nota precisa che; “come associazione rappresentativa del settore ci sentiamo di ricordare a Don Angelo Mansi che, i fuochi pirotecnici non sono un evento puramente ludico ma hanno un legame affettivo e culturale strettamente connesso con le feste patronali, di cui spesso rappresentano il momento culminante”.

Quanto “all’immoralità” dell’evento  alla luce della crisi per il Covid-19, il Presidente nazionale dell’Ass.P.I Nobile Viviano, sottolinea che ”le aziende pirotecniche sono, ad oggi, fra le più colpite in Italia, con oltre diecimila lavoratori che da mesi vivono tra mille difficoltà, alla luce del fatto che il Governo ha dato il via libera a tutti fuorché a noi, impedendo o limitando fortemente lo svolgimento delle feste patronali, con risvolti economici e sociali meritevoli di rispetto e di solidarietà più che di valutazioni approssimative e grossolane che pare non abbiano in nessun conto il dramma di tante famiglie che di pirotecnia vivono, ed oggi si trovano al limite della fame, “questa non è cristianità, questa è la vera immoralità!”

Continua, il presidente Ass.P.I “Ringraziamo, quindi, il sindaco di Minori per la fiducia accordataci, certi di aver portato serenità e speranza con il nostro spettacolo, che vuole essere un segno di solidarietà ed inclusione, oltre che un momento di riflessione per tutti, ed in primis per chi, come l’Associazione Nazionale Lavoratori Stagionali della costa d’Amalfi mediante le parole di un membro del consiglio direttivo Eva Anastasio Torre, definisce il ricorso alla pirotecnia, come uno spreco di risorse dirottabili altrove, dimenticando evidentemente ed incomprensibilmente, che la pirotecnia rappresenta uno dei maggiori settori di impiego per il lavoratori stagionali, e che le vita e la dignità professionale di questi, non è meno meritevole di rispetto di stagionali altrove impiegati, discriminare la pirotecnia, significa discriminare la dignità di uomini e di donne che, come tutti, godono del pieno diritto al lavoro, così come costituzionalmente garantito ad ogni cittadino.

Sorprende il dover sottolineare l’ovvio, eppure appare quanto mai evidente un accanimento nei confronti del nostro settore, addirittura, mi trovo con amarezza, a dover leggere le inopportune dichiarazioni del parroco di Maiori, Don Vincenzo Mammato, che arriva chiedere al Vescovo, di condannare i fuochi pirotecnici, così come la Santa Inquisizione faceva con gli eretici nel XII secolo; non pago si spinge oltre, chiedendo  al Comandante dei carabinieri  e al Comandante della Capitaneria di porto, in riferimento alla esecuzione dello spettacolo pirotecnico “se la legge fosse cambiata”; beh! per noi, sicuramente non lo è!

Mi sento di rassicurare personalmente Don Mammato, i fuochi pirotecnici erano, infatti, regolarmente autorizzati e certamente non oltraggiosi o offensivi nei confronti di chi non c’è più, voglio sperare che la stessa preoccupazione e la stessa domanda circa il cambiamento della vigente legge, il Don, l’abbia riservata anche a tutela dei tanti vivi che numerosi, con un distanziamento sociale difficilmente garantito, contravvenendo alla normativa vigente, sostavano davanti al sagrato della Chiesa durante la funzione religiosa”.

Mi auguro, infine, che dopo questo inutile e, mi si consenta, immorale chiacchiericcio sterile, tutti riflettano e abbiano se non altro la dignità di tacere nel rispetto di chi quotidianamente lotta per la sopravvivenza propria e di un settore che da secoli ha rappresentato un asse portante del mondo del lavoro e della religiosità di questo Paese, peccato che proprio chi se ne sia servito, pare oggi, essersene dimenticato…”

ASS.P.I  (Associazione Pirotecnica Italiana)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.