De Luca ironizza con Vespa: “Noi agivamo, Zingaretti brindava e beccava il Covid”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Abbiamo anticipato di 20 giorni le misure prese poi dal Governo, anticipato decisioni prese dal Nord con grande ritardo. Ci ricordiamo alcune frasi come ‘Milano non si ferma’, ‘Bergamo non si ferma’. Un segretario di partito, che è anche un mio amico, è andato a fare un brindisi, ma siccome Dio c’è ha beccato il Covid”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervistato da Bruno Vespa nel corso della convention dell’Alis in corso a Sorrento (Napoli).

Alla domanda se avesse “fatto il malocchio” al segretario del Pd Nicola Zingaretti, De Luca ha risposto: “Non gli ho fatto il malocchio, mi sono difeso con le unghie e con i denti per esempio rispetto al rientro dalla Lombardia di nostri concittadini. Abbiamo tenuto conto di tutti i rischi e credo che abbiamo fatto un miracolo doppio perché, anche se non se ne parla, la Regione Campania è quella che riceve meno di tutte le regioni d’Italia come riparto del fondo sanitario nazionale”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Caro De Luca i tuoi autisti la mattina sono sempre nel bar in via Prudente chiuso perché il titolare è risultato positivo al covid. Hanno fatto il tampone ?

  2. Quindi????? Boutade a parte, beccato il covid… e allora? Stato a casa con sintomi influenzali, come la maggioranza degli italiani. Ancora questo piccolo Podestà del secolo scorso fa allarmismi e terrorismo psicologico. Il caro Zingaretti, vorrei ricordare a De Luca, non mi sembra che sia stato in pericolo di vita. Ancora si confonde corinavirus con Ebola, Marburg, TBC e via discorrendo. Quelle sono cose serie. Vorrei ricordare ancora che con Ebola nessuno mai si sarebbe sognato di salutare i fan come Dybala, il giornalista Porro e tanti altri personaggi dello spettacolo. Aggiungete vergogna ad altra vergogna. Non siete ancora stanchi di dare false informazioni??? Ah, già lo state facendo per il prossimo Pulitzer… non temete, è già vostro. Con tutti gli scoop di questi mesi il New York Times ed il Washington Post sono fuori gioco. Censurate… censurate, come è vostra abitudine. La verità è una tazzina di veleno.

  3. Invece di essere così approssimativo caro governatore faccia qualcosa per Salerno in questo momento così delicato visto i casi di covid in aumento…

  4. Questo ancora continua a paragonarsi al nord , ma allora si scemoooooooooo. Lì si sono trovati nella bufera mentre tu fai il buffone perché hai avuto il tempo di chiudere . Parla dei casi che ora si espandono a Salerno e provincia , ma nn puoi perché si vota . A saperlo che nel momento di difficoltà restava tutto aperto la quarantena nn L avrei rispettata . Se questo vince me ne vado in Veneto, a zaia puoi solo lucidare le scarpe

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.