Cosa ha detto il vice Ministro Castelli per fare infuriare i ristoratori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa

Gaffe, scivolone o malinteso? Le parole di Laura Castelli, viceministro dell’Economia, su crisi e ristoratori sembrano destinate a essere il tormentone politico se non della settimana, almeno del weekend. E mentre l’opposizione spara ad alzo zero contro l’esponente grillina, lei si difende sostenendo di essere stata fraintesa e accusando la stampa di alimentare ad arte la polemica.

Cosa ha detto il viceministro?

Ma cosa ha detto la Castelli per surriscaldare il dibattito politico? L’esponente grillina è ospite di Tg2 Post e, parlando delle iniziative adottate dal governo a sostegno delle imprese colpite dal lockdown, che “se una persona decide di non andare più a sedersi al ristorante, bisogna aiutare l’imprenditore a fare un’altra attività“. Il caso vuole che ospite in trasmissione ci sia il direttore del Tempo Franco Bechis, che alla dichiarazione della Castelli dedica un articolo corredato da una clip video, subito rilanciato da Giorgia Meloni.

Come ha reagito l’opposizione

“Dopo aver massacrato il settore dell’ospitalità con divieti e regole assurde e aver multato gli esercenti che scendevano in piazza perché chiedevano aiuto, l’ultima trovata del Governo giallorosso arriva dalla grillina Castelli: i ristoratori che non hanno più clienti devono cambiare lavoro” scrive su Facebook la leader di Fratelli d’Italia, “Sono senza parole. Sarebbe questa la gente che dovrebbe aiutare l’Italia a ripartire?“.

Da Forza Italia le fa eco Mariastella Gelmini, secondo la quale  “Castelli, invece di andare in tv e farci improbabili lezioni di economia politica, conti fino a 10 prima di aprir bocca e abbia piu’ rispetto per chi lavora, per chi sta facendo i salti mortali per rialzare la serranda pur senza aver ricevuto un euro in questi mesi di lock down. Qui gli unici a dover cambiare lavoro sono Conte, Castelli e compagni”.

Come si è difesa la Castelli

Sull’onda delle proteste che montano sui social, il viceministro cerca di mettere i puntini sulle ‘i’ dicendo che “la citazione del ristorante e’ un esempio e non un attacco alla categoria” e che quello che ha detto è che “questa crisi ha spostato la domanda e l’offerta” e “bisogna aiutare le imprese e gli imprenditori creativi a muoversi sui nuovi business che sono quelli che sono nati”.

“Anche oggi i giornali si divertono a screditare il lavoro del governo con una fake news” intervengono i Cinque stelle con un post sula pagina Facebook del movimento, “Il governo sta lavorando h24 per aiutare ristoratori, albergatori, imprenditori per ripartire dopo una crisi senza precedenti. Per questo governo parlano i fatti. Andiamo avanti con serietà, quella che servirebbe da parte di tutti”.

Non è la prima volta che una dichiarazione di Laura Castelli genera polemiche e qualche ironia sui social. Celebre la frase del novembre 2018 – “questo lo dice lei” – con cui contestava l’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan sul legame tra l’andamento dello spread e il costo dei mutui.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. La Castelli ha detto un’ovvietà che tutto il mondo della ristorazione conosce, negata per vittimismo e per interessi politici. Milioni di lavoratori sono in smart-working e secondo gli orientamenti molti di essi ci resteranno, questo significa che ogni giorno non verranno consumati milioni di pasti fuori casa, quelli dell’intervallo del pranzo che ciascuno di loro consumava. Si tratta di una fetta di mercato che è sparita e non è sostituibile. Meno domanda ed offerta in esubero, la selezione naturale del mercato dispiegherà i suoi effetti e alcune migliaia di pizzerie, tavola calda e trattorie situate nei centri direzionali e nei centri cittadini chiuderanno, per cui alcune decine di migliaia di persone del settore ristorazione si dovranno trovare un lavoro. Per informazioni chiedere al sindaco di Milano o ai ristoratori del centro direzionale di Napoli o centri assimilabili.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.