Crotone-Salernitana, “Tempi supplementari”: playoff più vicini, arbitro scandaloso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Puntata scoppiettante di “Tempi supplementari”, l’approfondimento a caldo di salernonotizie.it sulla gara Crotone-Salernitana, giocata ieri sera allo “Scida” e terminata con il risultato di 1-1.

L’arbitraggio scandaloso di Prontera di Bologna, l’importante passo avanti dei granata nella lotta per i playoff, l’infortunio di Lombardi e le prospettive della squadra di Ventura in vista del rush finale sono stati alcuni dei temi trattati e discussi, anche con il contributo dei messaggi lasciati dagli utenti della nostra pagina Facebook, dai nostri opinionisti: Enrico Scapaticci, Tullio Trezza, Luciano Provenza, Andrea Criscuolo e Giovanni La Padula.

Ecco il video dell’intera puntata di “Tempi supplementari” di Crotone-Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. l’arbitro e il 4° uomo hanno permesso che per tutto il secondo tempo la panchina di sti caprari infastidissero Micai. e sti due incompetenti facevano finta di non vedere e sentire. la società dovrebbe presentare denuncia alla Procura Federale. non si può permettere che un giocatore venga intimidito durante la partita

  2. Arbitraggio vergognoso e intimidazioni continue ,il caro Lotirchio si dovrebbe far sentire

  3. Clima di intimidazione prima, durante e dopo la partita! Scene da campi di prima categoria negli anni 70!!! Adesso capisco perché il Crotone si trova al secondo posto!!!

  4. Per aver chiesto retoricamente a quale titolo alcuni di questi signori non giornalisti parlano continuamente e pubblicamente di Salernitana. Fate proprio ribrezzo.

  5. Intima dizioni un ca..o… aya andava espulso, il gol e’ viziato dal fallo, avete segnato con un uomo a terra… purtroppo voi salernitani quando prendete le carote nel c..o togliete la storia dell’arbitro… ricordo ancora il play off col Verona…. crescete e imparate a perdere… giacche vantate 100
    Anni di storia vi ergete a grandissima piazza e avete fatto 2 campionati in serie a a distanza di 50 anni l’uno… e non usando ci siete stati e subito retrocessi 20 anni fa… SI 20 ANNI FA…. la colpa di chi era???? sempre degli arbitri…. RIDICOLI

  6. Semplicemente vergognoso, il Crotone deve cmq salire e forse era proprio questa la partita ma farla apparire in modo sfacciato con un arbitraggio da Vestuti ……Lotito in tutto ciò non si espone come sempre. Grazie

  7. 15 anni fa, solo a pensare che un crotonese, nel 2020 potesse parlare di calcio professionistico dopo decenni di campionati in quarta serie ed eccellenza, è veramente il colmo…! Per la verità il Crotone è una squadra che mi è anche simpatica, ma alcuni tifosi…lasciamo perdere…

  8. Per Crotonese: ricordatevi quando vi chiamavate Kroton, anni e anni di C2. E giocavate col Nola.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.