Carica Mezzaroma: “Vogliamo la A, restiamo umili e concentrati”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
«I primi a volere la Serie A sono calciatori e staff. Lo desidero anche io e lo ribadisco, ma in campo vanno i ragazzi. Abbiamo previsto un’importante gratificazione in caso di promozione e non dico altro, per scaramanzia. Ci attendono avversari da rispettare, dobbiamo affrontarli con la consapevolezza delle nostre forze. Il resto verrà di conseguenza».

A dirlo Marco Mezzaroma in una intervista a Il Mattino oggi in edicola in cui conferma che in caso di promozione è stata fissata una importante gratificazione economica.

Il co patron, che venerdì sera sarà all’Arechi per assistere alla gara con l’Empoli ha poi aggiunto: «Il gruppo sta bene, è cresciuto, sa chi è. Nonostante la fortuna non sia sempre stata dalla nostra parte, siamo in piena corsa: abbiamo tre scontri diretti, il destino è nelle nostre mani – dice Mezzaroma – Bisogna essere umili, aver voglia di raggiungere l’obiettivo e restare concentrati. È l’unico antidoto contro gli scivoloni. Obiettivamente, togliendo quella di Ascoli, nell’ultimo periodo le prestazioni ci sono state e conseguentemente i risultati».

Mezzaroma con il suo solito stile preferisce non fare polemiche sugli arbitraggi  «Non devono essere una giustificazione – dice il co patron – . Dobbiamo assumerci le responsabilità, quando sbagliamo. Non mi permetto di criticare gli arbitri, però non vorrei neppure che la Salernitana pagasse una nomea di squadra di “picchiatori” che è meritata solo fino a un certo punto.

A Crotone, ad esempio, Akpa ha subito un fallo evidente a centrocampo e ci è stata addirittura fischiata la punizione contro. A differenza degli altri anni, constato che c’è un sistemico ricorso al cartellino a livello generale. Le ammonizioni poi diventano squalifiche e alla fine pesano».

Mezzaroma infine parla anche del destino di Ventura: «Spero e credo che sarà il nostro mister anche l’anno prossimo. Ha uno spirito costruttivo, è il tipo di allenatore che sa come, quando, dove e perché utilizzare i giovani, che è il punto centrale della cadetteria. Non vedo perché non continuare il rapporto».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Il giornalista perché non gli ha chiesto come risolverà il problema quando troverà me ad aspettarlo, un dettaglio.

  2. “Ci sono cose più importanti del calcio” (cit.).
    Ivan, la tua ingenuità fa molta tenerezza.

  3. Si ricambia la… tenerezza.
    Lo sport si basa sulla ingenuità e poi….Peto quale miglior nome può definirti?
    Forza Salernitana
    Forza Paganese

  4. GRAZIE REGGIANA NAPARI merda come la LAZITANAMERDA Tutte le succursali sono merda come i loro presidenti e chi li sostiene.

  5. X Diserzioneedisobbedienza:
    PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR e ti ho trattato
    facc sta cuiet statt a cas

  6. Da vecchio tifoso vedere la tifoseria così divisa , mi fa un certo senso. Non è per niente una bella cosa ed è sicuramente qualcosa di molto negativo. Covid a parte se la squadra si stava giocando i playoff un po’ di anni fa a Salerno non si sarebbe parlato di altro e la città era una bolgia. Adesso quasi come se questa cosa non interessasse nessuno, solo battibecchi e polemiche. Come mai questo cambiamento?

  7. e normale che se si va ai playoff bisogna tentare,se ci fate finalmente una squadra che ci faccia divertire,tutto il resto di cui parliamo saranno solo chiacchere

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.