Covid, in Campania allarme medici: “Casi di oggi gravi come quelli di febbraio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Virus, a Napoli l’allarme dei medici: “I casi oggi sono più gravi, come quelli di febbraio”
Al Cotugno sono 14 ricoverati. Su 2.112 tamponi processati ieri, 16 i positivi. Oggi fortunatamente il numero è sceso, il numero dei positivi è i sei ma si teme l’onda di ritorno. A dichiararlo l’Ordine campano dei camici bianchi che all’unisono tuona: Ci vogliono Controlli e sanzioni”

Ormai si parla di ripartenza del flusso. Non tanto per i numeri, comunque in progressione, ma per la severità dei casi clinici. Mercoledì al Cotugno sono approdati altri due pazienti, non solo positivi ma in Covid conclamato. Ieri ancora uno. Nel primo caso si tratta di una coppia di Giugliano, lui 45enne è quello che versa in condizioni più gravi. All’accettazione presentava già grvi sintomi respiratori.

Fonte Repubblica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Professori negazionisti, gli idioti del moriremo tutti, i liberticidi politicizzati, i commercianti( non tutti) che si sono dati la zappa sui piedi.

  2. Dopo d due mesi di clausura, si poteva assaporare la ritrovata libertà con un minimo di prevenzione ….niente liberi tutti indiscriminatamente…….la massa fa massa…e quando la massa è incoscientemente autolesiva verso il benessere comune, allora va disciplinata e limitata.
    Da campano penso che abbiamo perso un grosso vantaggio, bravissimi a chiudere tutto e rispettare le prescrizioni….ci siamo fatti del male da soli …abbiamo perso il vantaggio creato….occasione persa.

  3. Aró sta Antonelluccio,Pinuccio Ciccio bello e altri emeriti professori rincoglioniti…mo Zangrillo non è chiù buono..iatv a iettá A mare vui e Zangrillo

  4. Il problema non sono gli 1 0 2 virologi, epidemiologi, anatomopatoligi ad honorem che commentano sotto vari nick name su questo sito. Quelli si faranno un giro sulle pagine facebook, su plandemic e altri immondezzai del web e faranno il pieno di bufale da riproporre qui. Il problema sono i luminari di fama internazionale che vanno in televisione a dire che il virus è clinicamente morto e a fare i politici e gli economisti.

  5. L’ennesima c…..di Runner e company …giusto per completare il libro delle barzellette.

  6. Napoli e ……il Prof. Zangrillo dovrebbe fare buna conferenza stampa e chiedere scusa pubblicamente….gli altri come Tarro sappiamo l’età e le cantonate prese negli ultimi anni.

  7. Per runner
    Ma perché non hai il coraggio di dare i tuoi veri connotati ed invece ti nascondi con “runner” visto che sei sicuro di quel che scrivi può darsi he ti diano il nobel per la medicina, che dici? C’è l’hai il coraggio

  8. Continuano a fare terrorismo psicologico, il virus c’e” e ci sara’ sempre come quello dell’influenza l’importante che adesso e’ curabile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.