Salerno: torna in carcere “Papacchione”. Non è stato trovato a casa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Torna in carcere Giuseppe Stellato, alias “Papacchione”. L’uomo era tornato in liberà dopo aver scontato 14 anni di carcere. Nella serata di ieri, a seguito della sparatoria che ha coinvolto un giovane 22enne salernitano, i carabinieri della Compagnia di Mercatello hanno eseguito una serie di perquisizioni e controlli.

Durante questa attività, i militari non hanno trovato in casa Stellato. Essendo da poco anche sottoposto alla sorveglianza speciale, Stellato era obbligato a rimanere in casa dalle 21 alle 6, motivo per cui, una volta individuato, è stato dichiarato in stato di arresto per le violazioni al regime della sorveglianza speciale e condotto presso la Casa Circondariale di Fuorni.

I militari lo hanno fermato sul lungomare di Salerno. Al momento l’arresto non è da collegare all’attentato contro il 22enne M.M., il ragazzo raggiunto da due proiettili ad una gamba mentre si trovava tra un bar Pacifico e un Centro di scommesse a Pastena.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Il perbenista delle 13.08 immagino sia un puro e casto e non abbia mai commesso un errore in vita sua, e credo neanche nella sua famiglia ci siano problemi.
    Però purtroppo, caro il mio signor perbene, alcune persone commettono degli errori, così come possono commetterli anche i nostri più prossimi familiari o amici,e molte volte ci si trova a sbagliare inconsapevolmente.
    Capisco che il tuo mondo è perfetto, la tua “cerchia” sociale non ha macchie e la tua educazione perbenista ti impone di puntare sempre il dito ed arricciare il naso, ma purtroppo le persone sbagliano ed hanno il diritto di riprovare a mettersi in riga e provare a fare una vita regolare .
    Ma poi i buoni e senza peccato chi sarebbero in questo paese di m…a?
    I magistrati, le forze dell’ordine, i preti ed il papa o forse i nostri – amati – politici?
    Cerca di non indignarti troppo e ricorda che non possiamo sapere la vita che cosa può riservarci, nel bene o nel male.

  2. Quindi chi non rispetta le regole non deve essere sanzionato? Mettetevi qualche volta nei panni delle vittime e dei cittadini onesti

  3. Quindi stiamo parlando di un bravo ragazzo che ha sbagliato solo una volta e adesso deve avere un’altra possibilità!??Non so se tieni presente la scena di un film interpetrata dal grande Totò,quella che spesso fa vedere striscia la notizia,ebbene questa sarebbe la risposta sul tuo pensiero di perbenismo,non potevi trovare personaggio migliore per prenderlo come esempio.

  4. Mai visto impapocchiare tante frasi senza senso e costrutto. Ma per caso sei un parente stretto? Guarda che l’amico tuo è stato condannato per 416 bis, non perché ha messo sotto uno per sbaglio. Come se nella vita uno diventasse un boss di camorra per disgrazia. Ovviamente uno sbaglia, si fa 14 anni poi esce e come si rifà una vita? Violando la sorveglianza speciale. I ragionamenti che fai sembrano presi da una canzone di Gianfranco Marziano, solo che lui faceva satira.

  5. Mamma mia, i perbenisti di Salerno stanno in fermento! Oltretutto tutti che cacciano i “muscoli” e chiedono giustizia nascosti come i sorci dietro l’anonimato, poi naturalmente quando si assiste e si è presenti ad un crimine o ci si gira dall’altra parte, o regna l’omerta’, giusto per rimanere sorci. No, non sono un parente e nemmeno lo conosco, è solo questo “perbenismo” salernitano che mi fa pensare. …anzi mi fa schifo.
    Tutti retti e corretti a Salerno, capitale d’Italia dei perbenisti, dove tutti vivono seguendo la legge e non sgarrano mai, quindi sono tutti pronti a puntare il dito e giudicare ma soprattutto a candannare!
    Bhe, a delucalandia, dove la maggior parte nella vita fa’ il tifoso miracolato o percepisce il reddito di cittadinanza passando la vita tra un bar, uno spinello ed una sala scommesse credo sia normale.
    W il perbenista buonista saccente salernitano, il PIÙ migliore d’Italia!

  6. Stai facendo paragoni senza senso. Prendi ad esempio uno condannato per camorra per additare il perbenismo, sei fuori dalla realtà. Poi basta nominare De Luca e si diventa subito intelligenti e fuori dal coro. Mi sembri tanto uno di quelli che commentano le notizie dei contagi covid. Non conosci la condotta e la fedina penale di chi commenta la notizia di un sorvegliato speciale che la sera se ne va in giro a farsi i fatti suoi e non sai come si comporterebbero i tuoi interlocutori davanti al caso concreto, quindi generalizzi e rivolgi accuse da dietro un PC anche tu. Se volevi dire “andateglielo a dire in faccia” lo potevi pure iscrivere, ipocrita.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.