Scafati piange il rapper Jhonny Cirillo, era rinchiuso nel carcere di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
La notizia è di oggi. Il giovane Giovanni Cirillo 23enne scafatese di origini somale da tutti conosciuto come Jhonny è volato in cielo. Aveva provato a riscattare una vita difficile attraverso la musica e attraverso il rap ma nelle scorse settimane era finito in carcere per alcuni guai giudiziari. In molti sui social lo difendono sostenendo che “non era un delinquente”. Viene descritto come un ragazzo solare.

Il ricordo di Jhonny in un messaggio di Don Peppino De Luca, parroco della parrocchia San Francesco di Paola che scrive un duro post:

“Ed ora silenzio! Giovanni Cirillo non è più! È il tempo del silenzio sui social e sui giornali!
Come è morto? lo abbiamo ucciso noi. Ogni volta che lo abbiamo giudicato per il colore della sua pelle; ogni volta che lo abbiamo giudicato per le sue azioni dimenticando la sua malattia; ogni volta che è stato indicato sui giornali come il “rapper della rapina” dimenticando il dolore della famiglia. Ad Angela ed Antonello la nostra stima e il nostro abbraccio: avete fatto di tutto! Lo avete partorito decine di volte. Ora è nelle mani di Dio. Giovanni Cirillo. Figlio nostro”.

Fonte: https://www.scafati.info/

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Non lo conoscevo , tutti noi non siamo perfetti, non si giudica a Un ragazzo che si trova dietro alle sbarre. Sopratutto se vola verso Al nostro signore. R.i.p. giovane angelo😢😢💙❤

  2. GIUDICATO PER IL COLORE DELLA PELLE? MA ANDATE A FANCULO MERDE CHE SIETE. ORAMAI E’ UNA CANZONE.

  3. veramente giudichiamo perché era in carcere poi poteva essere pure giallo, blu o bicolore ma sempre era in carcere per aver commesso qualche reato

  4. Quindi per il prete se ho un malattia e faccio una rapina devo essere perdonato?
    Ma che cavolo di insegnamento da questo decerebrato?
    Quando la smetterete di difendere l’indifendibile?

  5. Giusto per informare chi non ha seguito la vicenda,
    il “bravo ragazzo” era dentro per rapina a mano armata (con una pistola giocattolo, ma non cambia nulla), e si è suicidato.
    Il prete e tutti quelli come lui andrebbero internati per manifesta incapacità e per istigazione al reato.

  6. andate a fare in c..o.
    non lo conoscevate, non sapete niente. un ragazzo con problemi di bipolarismo preso sotto gamba da giudice, direttore del carcere e dalle guardie. e forse si pteva salvare. Maledetti.

  7. m. sta per il materiale fecale di cui sei composto?
    ci spieghi cosa mette in correlazione una rapina con il disturbo bipolare?
    da wikipedia:
    “I disturbi dello “spettro bipolare”, ovvero i quadri clinici un tempo indicati col termine generico di “psicosi maniaco-depressiva”, consistono in sindromi di interesse psichiatrico sostanzialmente caratterizzate da un’alternanza fra le due condizioni contro-polari dell’attività psichica, il suo eccitamento (la cosiddetta mania) e al rovescio la sua inibizione, ovvero la “depressione”, unita a nevrosi o a disturbi del pensiero. La diagnosi differenziale è principalmente con i disturbi di personalità, il disturbo schizoaffettivo, la depressione maggiore unipolare e cause organiche come la demenza frontotemporale (se i sintomi compaiono la prima volta dopo i 50 anni)”
    ma ci fai o ci sei?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.