Ospedale Ruggi Salerno: è spaccatura con le organizzazioni sindacali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
All’Azienda Ospedaliera Ruggi la Direzione Generale ha deciso di interrompere le relazioni sindacali agendo di imperio, negando il confronto alle organizzazioni sindacali e alla RSU. L’incontro di ieri sul regolamento degli incarichi di funzione risultava importante per la definizione di regole e misure atte alla valorizzazione del personale, elemento per la Funzione Pubblica Cgil molto importante e da perseguire appunto con una più larga condivisione possibile.

Durante l’incontro di ieri la Direzione ha deciso di interrompere la discussione e approvare il regolamento in assenza del numero legale, con la condivisione di una sola sigla sindacale, e soprattutto dopo aver negato un ulteriore tavolo tecnico per la giornata di mercoledì proposto dalla FP CGIL. Proposta prima accettata e poi rigettata successivamente. Un comportamento inaccettabile che mortifica le organizzazioni sindacali e la Rsu. Non è comprensibile la corsa alla chiusura del regolamento, senza garantire un giusto confronto che il contratto delimita in 30 giorni.

I lavoratori del Ruggi avrebbero auspicato la stessa velocità decisionale in merito alle quote di produttività che il Ruggi aveva annunciato di erogare al proprio personale con una nota del 31 marzo 2020, in piena emergenza, sulla quale restiamo ancora in attesa. Quattro mesi di attesa e ancora nessun riscontro per il riconoscimento di un premio ai lavoratori che hanno lottato in prima linea contro il Covid-19, mentre per chiudere un regolamento sugli incarichi di funzione sono bastate due ore.

Ci saremmo augurati una maggiore considerazione dei lavoratori e delle proprie rappresentanze sindacali. Avremmo voluto chiudere a breve la partita degli incarichi di funzione ma con la garanzia di un tavolo tecnico, richiesto per il prossimo mercoledì, appunto per definire e correggere alcuni aspetti affinché il regolamento definitivo potesse premiare il merito e non altre scelte.

Spiace verificare che si pensa a portare avanti un’Azienda Ospedaliera così importante senza l’apporto delle rappresentanze sindacali, sminuendo la loro funzione costituzionale e prevista dalle norme contrattuali in materia di confronto.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.