La “storia aziendale” della Salernitana: Serie A 98/99 (di Antonio Sanges)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Al termine del Campionato di Serie A 98/99 , la media spettatori dei tifosi granata presenti allo Stadio Arechi risulto’ essere pari a 32.286, con relativo valore dei ricavi da stadio pari a 10.476 mln di euro.

In “termini aziendali” , alla data del 30 giugno 99, il club granata determino’ un’incremento del costo dei diritti pluriennali dei calciatori per un valore del 175%.

Le altre voci di bilancio del “conto economico” piu’ significative risultarono essere le seguenti: ricavi da diritti televisivi (6.385 mln di euro), ricavi da sponsor (1.484 mln) , costi del personale (10.944 mln di euro).

Il valore dei “diritti pluriennali dei calciatori” riportava in bilancio il valore di 27.614 mln di euro (la rosa dei calciatori allenati da Delio Rossi risultava essere la seguente, portieri: Balli Daniele, De Vito Crescenzo e Ivan Andrea; difensori: Bolic Drazen, Del Grosso Alessandro, Ferrara Ciro, Fresi Salvatore, Fusco Luca, Kristic Aleksandar, Monaco Salvatore, Song Rigobert Bhanag e Tosto Vittorio; centrocampisti: Ametrano Raffaele, Bernardini Antonino, Breda Roberto, Gattuso Gennaro, Kolousek Vaclav, Rossi Marco, Tedesco Giacomo, Tedesco Giovanni e Vannucchi Ighli; attaccanti: Belmonte Emilio, Chianese Vincenzo, De Cesare Ciro, De Francesco Francesco, Di Michele David, Di Vaio Marco, Fini Michele, Giampaolo Federico e Vukoja Dragan).

In massima serie la porta granata e’ stata difesa da Balli (31 presenze e 42 reti subite), e Ivan ( 4 presenze e 9 reti subite), mentre i marcatori risultarono essere : Di Vaio (12 reti), Fresi, Vannucchi, Di Michele, Giampaolo ( 3), Breda (2), Bolic, Del Grosso, Kristic, Song, Bernardini, Kolousec, Giacomo Tedesco, Belmonte (1).

Il Milan vinse il Campionato stagione 98/99 (scudetto numero 16) conquistando 70 punti in classifica a seguire: Lazio 69, Fiorentina 56, Parma 55, Roma 54, Udinese 54, Juventus 54, Inter 46, Bologna 44, Bari 42, Venezia 42, Cagliari 41, Piacenza 41, Perugia 39, Salernitana 38, Sampdoria 37; Vicenza 33, Empoli 20.

All’esordio in massima serie (12 settembre 98) il club del presidente Aniello Aliberti venne sconfitta all’Olimpico di Roma per tre reti ad una , il primo punto la formazione granata lo conquisto’ allo Stadio Arechi il 04 ottobre 98 con il pareggio interno per uno a uno con l’Empoli, la prima vittoria stagionale venne conseguita in casa il primo novembre 98 contro la Lazio (gol di Tedesco).

Le vittorie piu’ importanti delle Serie A stagione 98/99 si determinarono tutte nel girone di ritorno: Salernitana – Roma 2-1(24 genn. 99) , Salernitana – Inter 2-0 (11 aprile 99), Salernitana- Bologna 4-0 (25 aprile 99), Salernitana – Juventus 1-0 (02 maggio 99), Salernitana – Vicenza (16 maggio 99).

Entusiasmante e ricca di reti la seconda partita del girone di ritorno giocata il 31 gennaio 99 a San Siro contro i rossoneri, Milan- Salernitana 3-2.

In termini di presenze allo Stadio Arechi vengono ricordate le seguenti partite : Salernitana – Juventus (36.841 spettatori), Salernitana – Inter ( 34.787), Salernitana – Milan ( 34.412), Salernitana Vicenza ( 34.331), Salernitana – Roma ( 33.684).

Antonio Sanges dottore commercialista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. E quindi? Di che articolo si tratta? Tutte cose che già sapevamo (A parte che i valori economici si trattavano in lira)

  2. Che palle sta persona , ma mandatelo in ferie e mi raccomando non cestinate che può darsi che si rende conto di quianto abboffa.

  3. PDR, le sapevamo noi …che c’eravamo. I giovani fino ai 22-23 anni non lo hanno vissuto.
    PS: Salernitana-Vicenza 2-1 mi pare.
    Altra nota: nelle ultime 10 partite, di cui 8 con mister Oddo (padre) la Salernitana fece 18 punti (rendimento “Europa League”). Trovammo, troppo tardi, una grande squadra di A. Di Michele e Di Vaio oltre che vedere anche la Nazionale, segneranno vagonate di goal in serie A nelle loro carriere. Gennarino Gattuso…sarà Campione del Mondo. E non dimentichiamo Fresi, difensore di immensa eleganza e Breda, centrocampista tenace e offensivo. Che squadra. Che peccato, (questo sì), la mancata salvezza per un solo ingiustissimo punto . Love.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.