Sconti per chi paga con la carta. Arriva il bonus per spingere i consumi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
Un bonus da due miliardi per spingere i consumi di bar e ristoranti, e forse anche per abbigliamento ed elettrodomestici, per dare forza al rimbalzo dell’economia. La misura varrebbe cinque mesi, da agosto fino a dicembre.
È questo il quarto pilastro del decreto da 25 miliardi, atteso probabilmente per giovedì, che si somma al capitolo lavoro (cassa integrazione selettiva e decontribuzioni per le assunzioni), al fisco (blocco fino a novembre dell’invio delle cartelle esattoriali e rateizzazione tasse sospese), agli interventi per enti locali e scuola.
Intanto si accelera sul fronte del Recovery plan: entro martedì i ministri dovranno inviare le proposte alla cabina di regia di Palazzo Chigi mentre sembra sfumare la prospettiva di una commissione bicamerale sulla spesa.
Il meccanismo del bonus-consumi, oggetto di una riunione domenicale al Tesoro, prevede di condizionare l’incentivo agli acquisti all’utilizzo di carte di credito e bancomat, ritenute utili per favorire la tracciabilità e la lotta al “nero”. La misura, per 3 miliardi, era già stata presa con la legge di Bilancio e sarebbe dovuta scattare quest’anno con la previsione di far arrivare i primi rimborsi con la Befana del 2021: l’emergenza Covid ha fermato tutto.
Allora si pensava ad un ristoro di una percentuale dell’Iva con un credito d’imposta o una detrazione da ottenere l’anno successivo. Ora, vista la crisi, il meccanismo – che deve attingere allo scostamento di bilancio – potrebbe prevedere un rimborso di parte della spesa sostenuta, con un tetto massimo, da accreditare direttamente al consumatore- contribuente nel proprio conto o nel cassetto fiscale.
Da definire anche i settori che la misura investirà. In prima linea, e quasi scontati, gli sconti per chi andrà al bar o al ristorante proposti dalla viceministra del Tesoro Laura Castelli. A questi potrebbero aggiungersi misure, proposte dal ministro dei Beni Culturali Franceschini, per ripopolare i centri delle città dove molti esercizi sono stati colpiti dallo smart working che ha penalizzato il mercato delle pause-pranzo.
Interessata anche la ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova che vorrebbe inserire benefici che favoriscano l’acquisto, fino a 5.000 euro, di prodotti italiani da parte degli esercizi commerciali.
Al rilancio dei consumi contribuirà anche la nuova rottamazione auto, già varata e con già 3.000 prenotazioni nelle prime ore, che sarà portata da 50 a circa 500 milioni, e le misure sul bonus ecologico per le ristrutturazioni dei condomini e delle seconde case. L’intero decreto riserverà circa dieci miliardi alla cassa integrazione e due alle altre misure per il lavoro, quattro al fisco, 1,3 alla scuola, 4-5 a Comuni e Regioni e un miliardo al fondo di garanzia delle Pmi.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Fabio: AHAHAHAHAHHHHAHAHAHAHAHAAH
    scusami, mi è scappata!

    nel 2016 un articolo portoghese titolava: “Portugal é campeão em evasão fiscal, diz novo estudo
    Oito ideias do Constitucional para apertar as contas dos partidos. E eles, deixam?
    37,1% da riqueza do país está em offshores, o valor mais elevado da Europa, seguido da Grécia com 25,8%.”
    Che tradotto vuol dire che è il primo paese per evasione fiscale perchè i capitali stanno in paradisi fiscali! .. quindi l’evasione che avrebbero combattuto è solo quella della povera gente, cioè il ceto medio e medio basso, mentre COME SEMPRE i capitali immensi viaggiano senza alcun problema!

  2. Allora coloro che non hanno molte disponibilità e le persone anziane con poca dimestichezza col pagamento elettronico devono essere penalizzate a causa dell’ottusagine di questi fenomeni che abbiamo al governo.

  3. La gestione del contante ha dei costi ben più alti di quelli dei pagamenti elettronici, non si stampa e non si trasporta da solo come per magia per non parlare dai costi e dai danni derivati dalla contraffazione. I piccoli e medi evasori poi, quasi difesi in altri commenti, come fossero brava gente, evadono unitamente fra loro tanto quanto i grandi evasori, probabilmente anche di più. Chi punta il dito contro i grandi evasori cerca solo una scusa per continuare ad evadere e fottere gli altri. L’unico motivo valido per essere contrari all’eliminazione del contante e il sacrosanto diritto di non voler essere tracciati su ogni decimetro cubo d’aria respirato.

  4. Per me l’idea è pure buona ma, non si realizzerà, come tante altre, per l’ostruzionismo dei burocrati del ministero che rispondono a ben altri poteri.
    Vedi bonus bici elettriche, annunciato e poi incagliatosi nelle pastoie burocratiche

  5. Non mi occorrono certo incentivi, ho già eliminato TUTTI i negozi e i locali che non offrono il pagamento elettronico di default e per qualunque importo e mi trovo benissimo, ormai anche il fruttivendolo si è attrezzato.
    Tutti gli altri possono chiudere anche subito e morire di fame per quanto mi riguarda.
    Se poi lo stato mi fa anche un piccolo sconto tutto a spese loro sono ancora più contento.

  6. Accettate carte clonate, carte fantasma? Oppure sono taroccati i mezzi di pagamento nei locali? Acquisizione dati con la pala I want you

  7. Francesco: i piccoli evasori sono quelli che non evadono un bel niente di fatto, perchè quello che evadono lo rimettono in circolo immedaitamente, quando lo capirete??? Se evado per avere una vita da “mille euro al mese” cosa credi che ne faccia di quei soldi? a fine mese li avrò spesi praticamente tutti, dando da mangiare a negozi e altre persone, e pagando IVA!
    Al contrario, i capitali che evadono per miliardi di euro, lo fanno in paradisi fiscali e quei soldi, caro sprovveduto, non li rivedrai più. E ti faccio notare che i quei paradisi fiscali non ci arrivano con il camion di monete, ma TRAMITE CIRCUITI BANCARI ELETTRONICI! oltre che tramite pratiche commerciali criminali ma legalizzate..

    10:31, il fesso mi sa che sei tu, hai una mente decisamente chiusa e un occhio che non guarda oltre il dito, anzi, neppure alla punta del dito arriva, figuriamoci alla luna. Il giorno che mancherà la corrente o dovrai fare spese in posti con problemi a internet o alle linee, ci farai un fischio. Evidentemente la tua vita si svolge in modo molto piatto, in città e sempre negli stessi posti. Il mondo è molto diverso, sappilo.
    Ultima cosa: sai cosa succede quando tutto sarà (spero mai) elettronico e un ente deciderà di tassarti o lo farà per errore? non avrai neppure i soldi pe piangere, perchè sarnno spariti dal tuo conto lasciando meno tracce di un furto in garage! Tutto svanito nel nulla: DUE NUMERETTI del tuo conto, un pc dall’altra parte del mondo, qualcuno che scrive ZERO, e il fesso che si crede intelligente, 10:31, si ritrova in mezzo alla strada! Auguri.

  8. ma quanto vi rode che il mondo va avanti e voi non siete nemmeno previsti, vero?
    I pagamenti elettronici hanno già adesso forme di controllo da parte dell’utente impossibili da attuare con il contante, sicurezza ineccepibile, ho girato tre continenti avendo necessità di prelevare contanti solo una volta, e il futuro porterà sempre più servizi e sempre migliori, ma che perdo tempo a spiegartelo a fare, la cosa che conta è andare sempre più in alto, sempre più lontano, e lasciare voi poveri insetti al vostro magro destino.

  9. ahhahahahahahha ineccepibile! certo! ti saluto! quando TU avrai posato il vino e preso un libro di informatica e uno di storia della moneta fammi un fischio. Intanto attento al conto, io ci entro dal mio PC ci metto un bello zero e ti saluto!
    Faccio sempre notare come questi babbei attaccano la persona invece, o prima, di fare un discorso serio sul tema.. poveracci, che poi credono di essere gli unici che hanno fatto un viaggio. Corrii, corri in alto!! ma tanto da non farti piu vedere!
    Mentre tu stai correndo con la tua brava carta di credito sappi che le grandi finanziarie stanno spostando miliardi di capitali, tutti in nero! alla faccia dei babbei come te che credono a questa fesseria!
    Ma voglio darti ancora la possibilità di illuminare la tua mente:
    caso 1: 100 euro in contanti nella tua tasca. paghi un medico. poi lui paga un idraulico. l’idraulico una giornata al mare con famiglia. e via dicendo per 100 passaggi, finché quella 100 euro torna a te. Quanto varrà? risposta semplice: ANCORA 100 euro!
    caso 2: 100 euro sulla tua brava carta delle meraviglie paghi il medico, diventano 99 con le commissioni (che sono pure piu di un euro nel complesso, tra costi vari). il medico paga l’idraulico e diventano 98. così via fino a quando qualcuno paga te di nuovo: quando varrà dopo gli STESSI cento passaggi? risposta semplice: ZERO! non resta NULLA di quella 100 euro iniziale, e SE vorrai ancora avere 100 euro dovrai fare in modo di CARICARE quell’EURO IN PIU a ogni transazione!

    Ora 3 domande facili a cui forse pure tu puoi rispondere: CHI paga quell’euro? CHI ga guadagnato in tutta questa storia senza fare nulla e che con la moneta REALE non avrebbe guadagnato nulla?..
    Anche se tutto questo giro fosse fatto con una banconota falsa, avremmo comunque un’economia REALE che è andata avanti! senza quella banconota, non ci sarebbe stato nulla.. l’età della pietra. Altro che futuro e balle simili che vi hanno imbeccato ben bene.

    Non hai comunque risposto alla questione posto, lo sai che le multinazionali e grandi finanziarie pagano tutto con l’elettronica e bonifici e nonostante questo arrivano a evadere MILIARDI oltre che a pagare tra lo ZERO e il 20% di tasse, mentre i babbei come te pagano il 44 felici di farlo?

    Un grazie sentito all anonimo babbeo 17:45 da parte di banche e truffatori internazionali!

  10. Si sta favola che i piccoli e i medi fanno l’evasione x dare a mangiare alla prole e a combattere contro lo Stato sanguisuga ha rotto e non regge più. Questi campano sulle spalle degli altri e poi hanno diritto pure a borse di studio ad incentivi ecc a danno di chi è onesto. Ipocriti!!!

  11. Alessandro non hai capito niente. I piccoli e i medi SE evadono lasciano quel denaro in circolo LOCALE, alimentando direttamente e indirettamente l’ECONOMIA REALE e tramite l’IVA le tasse! questo è il punto che non volete capire. Non si tratta di dare da mangiare letteralmente. Chiaro?

  12. Da anni pago solo con Carta o pos NFC per somme al di sopra dei 20 euro..ai furbetti dello scontrino glielo devo far andare di traverso. Quando fingono di averlo fuori servizio rispondo sempre..”sono problemi tuoi, io voglio pagare, sei tu che non puoi essere pagato”.

  13. x 10 e 29, pezzente da uno spiccio che non ha capito niente e vede solo la punta del suo naso. pino ha illustrato bene la questione. quando ti troverai a dover ricevere soldi e dovrai abilitare un sistema a tue spese allo capirai. fino ad allora continua con il tuo mondo fantastico di chi non ha capito niente

  14. NuuuUuuooooo, Pino, nUuuooo!
    Pino, innanzitutto MUORIRUEMO tutti di questo maledetto WAIRAUS e. ….ah, non c’azzecca niente in questo contesto? E vabbè, l’importante è ricordarlo sempre!
    Pino, l’esempio della 100 euro spesa che hai fatto è da oscar! Ma come non si può capire che è tutto un programma per far guadagnare il sistema bancario a scapito SEMPRE nostro?
    Se al momento dei pagamenti, prelievi, accrediti ed addebiti fanno sparire le SPESE DI COMMISSIONI , allora sì che si potrebbe accettare.
    Ma c’è un bebbeo che ha un conto corrente?
    Ma ci rendiamo conto di quante spese ci paghiamo? Queste spese moltiplicate per milioni di conti cosa generano?
    Sì sì, le banche ci salveranno, così come tutte le altre multinazionali che fanno i NOSTRI interessi(tabacco, petrolio, farma, ecc) ed il Waccino

  15. NuuuUuuooooo, Pino, nUuuooo!
    Pino, innanzitutto MUORIRUEMO tutti di questo maledetto WAIRAUS e. ….ah, non c’azzecca niente in questo contesto? E vabbè, l’importante è ricordarlo sempre!
    Pino, l’esempio della 100 euro spesa che hai fatto è da oscar! Ma come non si può capire che è tutto un programma per far guadagnare il sistema bancario a scapito SEMPRE nostro?
    Se al momento dei pagamenti, prelievi, accrediti ed addebiti fanno sparire le SPESE DI COMMISSIONI , allora sì che si potrebbe accettare.
    Ma c’è un bebbeo che ha un conto corrente?
    Ma ci rendiamo conto di quante spese ci paghiamo? Queste spese moltiplicate per milioni di conti cosa generano?
    Sì sì, le banche ci salveranno, così come tutte le altre multinazionali che fanno i NOSTRI interessi(tabacco, petrolio, farma, ecc) ed il Waccino miracoloso non ci farà morire mai più.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.