Giudice di pace annulla le multe del lockdown. Il Prefetto farà appello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
“Si tratta di una sentenza ampiamente discutibile anche perché gli altri giudici di pace di Frosinone si sono espressi in senso diametralmente opposto ritenendo la legislazione anti-Covid pienamente legittima e costituzionale”.

Lo ha dichiarato il prefetto Ignazio Portelli a Il Messaggero in relazione alla vicenda del giudice di pace di Frosinone che ha annullato una multa fatta durante il lockdown perché ha definito lo stato d’emergenza proclamato dal governo ‘incostituzionale’. Aggiungendo inoltre che solo l’autorità giudiziaria può decidere la permanenza forzata in casa delle persone. Una sentenza che Portelli ha definito “un atto misericordioso della peggiore specie perché crea illusioni e false aspettative”.

Il prefetto ha annunciato che la sentenza sarà appellata e che Emilio Manganiello: “Si erge a Corte Costituzionale e ciò non rientra tra i poteri di un giudice di pace”.

Giudice annulla multe per il lockdown, il prefetto farà appello

Nella sentenza il giudice di pace Emilio Manganiello ha dichiarato le misure prese dal governo anticostituzionali perché non previste nel nostro ordinamento giuridico. E ha poi aggiunto che “tali illegittime misure di sanità pubblica sono state recepite dal DCPM sul modello di quelle adottate in Stati non democratici come la Cina, che hanno un ordinamento costituzionale autoritario giuridicamente incompatibile con il nostro ordinamento costituzionale”.

“Contrariamente a quanto si legge nella sentenza – continua il prefetto – non poteva essere in alcun modo previsto dai padri costituenti né tanto meno da studiosi in Italia e nel mondo, dato che la pandemia ha colpito oltre 200 nazioni”. “Il giudice di pace ha confuso le proprie idee con il diritto, ma una cosa deve essere chiara: la Prefettura si impegnerà affinché Frosinone non sia una zona franca dal diritto e dai principi costituzionali”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. La verità, piano piano, uscirà fuori. Stiamo ancora aspettando la seconda ondata. E, ovviamente, le solite offese dei leoni da tastiera.

  2. Più che attendere gli esiti dei leonì da tastiera occorre ascoltare il virologo Tarro nel merito, potrebbe essere utile per illuminare quanti ignoranti plagiati continuino a temere un pericolo che non c’è.

  3. Di seguito le dichiarazioni del professor Giulio Tarro:

    Barcellona-Napoli? Io credo che il comitato tecnico scientifico in Spagna debba avere l’ultima parola sulla decisione della sfida a Barcellona. L’UEFA deve solo confermare le parole degli esperti in materia. Parlando di salute delle persone chi governa il calcio non può cambiare idea, ma solo attendere quelle del cts!

    Dico io voi di Tarro, Zangrillo e le foche estrapolate solo quello che vi interessa?
    All’unisono dicono che bisogna indossare mascherina e fare il distanziamento sociale!
    L’unica verità che è venuta fuori fino ad adesso è che siete imbecilli, vi rifate a professori universitari ma ne prendete solo una parte ….

  4. già a febbraio i virologi famosi nel mondo erano decine, tutti critici sul tema.. ma tutti messi a tacere o comunque la cui voce è stata scientemente e sistematicamente nascosta…

    Come detto da Runner, qualcosa viene a galla, ancora troppo poco, ma è meglio di niente..
    I babbei mascherati ancora mi devono spiegare dove stanno i malati e i morti della partita del Napoli, quelli che davano per certi.. come pure lo “tzunami” che doveva esserci in Romania.. NULLA di NULLA, ma i mascherati fanno finta di non vedere. Sapere che sono stati presi in giro fa male, vero mascherati?!

  5. infatti il Presidente Emerito della Corte Cosituzionale, assieme ad altre decine di avvocati e giuristi, ha affermato più volte che i dubbi sulla incostituzionalità di tutta questa vicenda e dei decreti di Conte sono tantissimi. Inutile poi la modifica fatta alla legge sull’emergenza, il 30 Luglio, portando l’emergenza addirittura a quattro anni! Ci rendiamo conto dell’abuso di potere e della fine della democrazia parlamentare? Vi pare logico avere emergenze di 4 anni? neppure la guerra mondiale..

    Cosa dicono i seguaci di Conte e Deluca, come pure di Fontana e gli altri governatori presenzialisti con manie di grandezza?

  6. 22 e 45, mi fanno pena quelli come te che per paura di essere in minoranza pensano che tutti quelli che dicono qualcosa di intelligente o di diverso da te siano tutti una sola persona!
    Gentilmente mi puoi spiegare quali ragionamenti scientifici hai concluso per arrivare alla sentenza che marco è runner?

  7. mhha, qui si vede la scarsa intelligenza e pure cattiva fede di quello alle 22 e 45! infatti sei tu che di Tarro prendi i pezzetti solamente!
    Innanzitutto quel pezzetto non dimostra alcunché di contrario a quanto Tarro sta dicendo da tempo e che qui hanno scritto Runner e Marco.

    In secondo luogo hai omesso la domanda di quell’intervista, che era la seguente:
    “Barcellona-Napoli si potrebbe giocare in Spagna. A suo avviso chi ha l’ultima parola sulla sede della sfida di Champions?”

    A questa domanda pare una risposta scontatissima quella di Tarro! Per una partita da giocare in Spagna, lui cosa dovrebbe dire se non “sentite il parere degli organi sanitari spagnoli”?

    Cosa vorrebbe “smontare o smentire” questa frase lo sai solo tu! E soprattutto che c’entra con l’articolo e pure col commento di Marco? niente.

    Inoltre da nessuna parte dicono “all’unisono” che oggi, ad agosto, dobbiamo fare quella pagliacciata del distanziamento sociale e mettere le mascherine per 12 ore al giorno sotto al sole o sempre la stessa maschera messa e tolta cinquanta volte, sudata e schifosa!
    ATTENZIONE, distanziamento NON FISICO ma SOCIALE ! questo è il pericolo, la distruzione della società appunto!
    Se poi ascolti bene le interviste, il tono loro, soprattutto Zangrillo è praticamente un “ok, ve le volete mettere, mettetevele e siate contenti, ma fate la vita normale”! questo è.

  8. Ma voi ancora credete che ad agosto sia fontamentale usare queste maschere sporchissime per un giorno intero? ammesso che poi le si lavi o cambi il giorno dopo, cosa che non credo facciano tutti.
    Lo sapete che quelle maschete che portate con tanto orgoglio sono piene di virus dopo pochi minuti che le avete messe qui fuori?
    Come fatto notare da pino piu volte: avete mai visto un medico che va a spasso con la mascherina da quando esce di casa la mattina, passando per la sala operatoria, fino alle 22 ??? Pensateci e datevi una risposta.

  9. Inutile discutere con i bifolchi e con i pezzenti, se siete sporchi ovviamente anche le mascherine saranno sporche, se non vi lavate non laverete nemmeno le mascherine, il punto è sempre quello, non bisogna consentire ai bifolchi e ai pezzenti di vivere come se fossero esseri umani, non bisogna permettergli di stare vicino alle persone normali.

  10. La penso diversamente, bisogna stare vicino e parlare con tutti, anche con i diversamente abili ….per questo ti consideri una persona normale.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.