Violenza sessuale a Salerno, Cirielli (FdI): “Stupratore doveva essere espulso”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
“Ho presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Interno e della Giustizia, Luciana Lamorgese e Alfonso Bonafede, per fare chiarezza rispetto alla violenza sessuale messa in atto da un cittadino nigeriano ai danni di una ragazza di 18 anni, a Salerno, lo scorso 27 giugno”. Lo annuncia il Questore della Camera e parlamentare salernitano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli.

“E’ sconcertante apprendere dagli organi di stampa che lo straniero, immediatamente tratto in arresto, sia risultato essere un immigrato irregolarmente presente sul territorio nazionale, già noto alle forze dell’ordine e per di più recidivo. L’uomo, infatti, era stato già arrestato pochi giorni prima (precisamente il 25 giugno 2020) dai Carabinieri di Sarno per i reati di violazione di domicilio, atti osceni in luogo pubblico e violenza sessuale nei confronti di un’altra donna a San Valentino Torio ed a suo carico era già stato emesso un ordine di espulsione da parte del Questore di Salerno”.

“Trattandosi di un soggetto privo di fissa dimora ed immigrato irregolare, subito dopo il primo arresto, per lui si sarebbero dovute aprire le porte del carcere. E’ legittimo, dunque, domandarsi la ragione per la quale fosse ancora libero di circolare sul territorio salernitano minando, come di fatto accaduto in più occasioni, la sicurezza e l’incolumità pubblica”.

Per questo l’onorevole Cirielli ha chiesto ai ministri competenti “se non intendano verificare, di concerto con le autorità di pubblica sicurezza salernitane, le ragioni per cui l’ordine di espulsione emesso nei confronti del nigeriano in questione non fosse stato ancora eseguito consentendogli di continuare a permanere illegalmente sul territorio nazionale e commettere ulteriori reati” e “se non intendano, mediante un’ispezione presso il Tribunale penale di Salerno, verificare il rispetto delle norme in materia di attuazione delle misure cautelari”.

Fatto sta che “anche questo episodio – conclude Cirielli – conferma drammaticamente come le violenze sessuali, e di genere, rappresentino una piaga sociale aggravata dalle scellerate politiche dei porti e delle frontiere aperte che continuano ad essere attuate irresponsabilmente dal Governo Pd-M5S”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Questi ancora si affannano per conoscere le motivazioni per cui…….ecc. ecc. E’ semplice: perché le risorse ci pagheranno la pensione (sempre che ci sia ancora qualcosa da pagare di là da venire). Bisogna farla finita con questi comportamenti “rassisti”.

  2. Che vergogna ma in che stato viviamo ? Tutti qui vengono perché fanno i porci comodi loro e sono pure protetti dalla legge. Italia terra di nessuno

  3. Ovviamente nessun “sinistrorso” commenta….prima perchè l’interrogazione parte da Cirielli e non da De Luca, poi perchè la violenza o tentata violenza non è capitata ad un proprio caro e in ultimo per timore di essere etichettati razzisti. Non c’entra niente il colore della pelle siamo tutti uguali sulla terra e proprio per questo non si capisce perchè anche la legge non sia applicabile in maniera paritaria. Tale soggetto andava espulso la prima volta (per le molestie di Sarno) e posto in prigione la seconda volta data la redicività e la pericolosità sociale, cosa che sarebbe successa con un delinquente nazionale…E’ razzismo chiedere giustizia e parità di trattamento!

  4. Per quanto riguarda i cosiddetti fogli di espulsione possiamo racchiudere il tutto con una battuta del grande Antonio De Curtis (in arte Totò) tratta dal film “i due colonnelli” in risposta al maggiore tedesco il quale sbraitava di “avere carta bianca”…
    “E ci si pulisca il culo!!! Vabbene!!!”.
    Ed è esattamente quello che anche questo mito ha fatto.

  5. Il problema è di genere non d’immigrazione o meno, i fatti di cronaca dimostrano che a stuprare possono essere ricchi poveri bianchi neri istruiti ignoranti, allora io dico che a voi non importa un fico secco di quella ragazza a cui va la mia vicinanza, voi volete semplicemente parlar male dell’altro meglio se nero. Chest’è

  6. A prescindere dal colore il tizio non doveva essere in giro visti i precedenti. Questa è un interrogazione più che doverosa.

  7. il signor questore della Camera, già presidente della commissione Giustizia, plurilaureato in legge e scienze politiche, nonchè già colonnello dei Carabinieri, dovrebbe sapere benissimo chi è che è responsabile dell’espulsione dei cittadini stranieri dallo Stato Italiano colpiti da apposito provvedimento, e quindi chi è che non sta facendo il suo dovere, e perchè.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.