Salernitana, striscione all’Arechi contro Lotito: “Stesso film, sei un perdente”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Ancora un’altra delusione per una piazza quella granata ormai disamorata del progetto tecnico della Salernitana degli ultimi anni. E il malcontento è aumento dopo la sconfitta contro lo Spezia che ha precluso il sogno palyoff. Non è mancata la polemica, rincorsa sui social e che trova materialmente forma con uno striscione di contestazione del direttivo ultras: “Stesso film, stessi protagonisti, stesso finale. La tua parola non vale niente, per noi sei solo un perdente”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Non è più tempo di allestire una squadra x i play off o per la promozione diretta. LIBERATE LA SALERNITANA. L’unica cosa che li può far scegliere si lasciare Salerno sono i soldi facciamo in modo che prenda multe salatissime ogni domenica e vedete come cerca un acquirente

  2. Ma quello che nn hanno capito questi signori, che Lotito nn è un perdente, fa semplicemente i C…. suoi insieme ai suoi compari.
    Il vero male è la multiproprietà,e la lega che permette questo scempio e solo complice di questi signori che usano Salerno, Messina, Pagani,Rieti ecc.ecc.solo x un continuo giro di calciatori e plusvalenze fittizie.

  3. Ma vi rendete conto di cosa dite? Disertare lo stadio? Ad oggi gli stadi sono chiusi e non penso che apriranno presto se i contagi continueranno a salire. Vi hanno preso altri due pensionati lo scorso anno(Cerci ed Hertaux) e subito a correre dal padrone. Che illusi

  4. Bravo Ciccio.
    L’ho detto e lo ripeto: la protesta non va fatta contro la società, ma contro Lega e Coni che hanno acconsentito a questo scempio, consentendo la partecipazione ad un campionato professionistico ad una squadra che, secondo le norme vigenti, non può giocare per vincere.
    C’è un problema etico enorme.Sono venuti meno i principi alla base di tutte le discipline sportive.
    La manifestazione va fatta a Roma sotto la sede del Coni. Lotito non è l’interlocutore giusto.
    Se poi vogliamo perdere tempo con cori, fumogeni e dichiarazioni insulse, andiamo avanti come al solito e l’anno prossimo staremo qua a dire le stesse cose.

  5. Sarebbe bastato consultare la storia triste di Lotito presso i tribunali italiani per capire che tipo fosse. E invece, c’è ancora chi gli dà credito.

  6. Basta con questa storiella….se vuole vince…..! Falso!!! Per vincere in B devi mettere i soldi come ha fatto Cellini a Brescia, vigorito a BN, e tutti gli altri. Noi con i contributi Lega (tutto il nostro budget) paghiamo gli stipendi agli svincolati, le trasferte, gli stipendi e tutto quanto occorre per la stagione. Se non bastano vendiamo un calcoatyalla LaZio x 3 milioni, e farli allenare in solitudine a Formello….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.