Risalita epidemia in Italia, Governo studia il coprifuoco serale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Feste, spiaggia e divertimento: sono questi ora i nemici del governo impegnato a fronteggiare l’emergenza coronavirus. Addirittura, secondo quanto affermato da ministro delle Autonomie, Francesco Boccia, i giallorossi sarebbero pronti a impugnare le ordinanze regionali che non impongono il rispetto del divieto di assembramento. Dello stesso parere anche il titolare del ministero della Salute. L’impennata dei contagi ha infatti convinto Roberto Speranza a imporre una nuova stretta su discoteche, feste e falò in spiaggia. Insomma, limitare la movida seguendo il decreto del 7 agosto.

Godetevi il Ferragosto, poi cala la mannaia. “Inevitabile”. Coronavirus, Boccia si tradisce: per chi arriva il lockdown, altro incubo
L’alternativa che fino ad ora il governo guidato da Giuseppe Conte ha pensato è quella di chiudere le strade e le piazze del divertimento, o quantomeno contingentare gli accessi per limitare il numero delle presenze e diminuire il rischio di contagio. In alcune zone – spiega il Corriere della Sera – sono state addirittura montate le transenne e i vigili regolano o impediscono l’ingresso. In soldoni l’alternativa è il coprifuoco serale, ritenuto gravemente dannoso dai gestori dei ristoranti e degli altri locali che potrebbero trovarsi di fronte a un nuovo lockdown in grado di far tracollare l’economia.

Fonte Libero.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. x Runner

    No imbecille, il governo è costretto a dover dire a dei coglioni come te la cosa giusta da fare visto che non ci arrivano da soli.

    Lavorare non se ne può fare a meno, il cazzeggio da imbecilli, come te, può aspettare qualche mese.

  2. C’è una maggiore concentrazione di stronzio, ma dato che tu vivi scrivendo stronzate dalla mattina alla sera …..non ci puoi arrivare.

  3. Runner ma come si fa ad essere così coglione come te da non capire che il problema sono i giovani che si assembrano di sera normalmente non credi??

  4. Mi sembra un’ottima idea, si sa che la sera il virus è più pericoloso. Menomale che abbiamo questi governanti illuminati

  5. Trollol, a parte offendere, dietro una tastiera, sei capace di creare una frase di senso compiuto?

  6. Io non so se il virus vi ha detto in testa o e un fatto fisiologico che scrivete ed aprite la bocca senza accendere l interuttore del cervello non esiste una via di mezzo se apri locali alberghi b e b hotel e viaggi all estero e normale che ti trovi tutti questi contagiati per fortuna nella maggior parte dei casi asint
    omatici la sera la mattina gli assembramenti mascherina o non mascherina valgono fino ad un certo punto hai aperto tutto
    tu governo tu regione e questi sono i risultati e troppo ipocrita prendersela con i giovani

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.