“Sì, sono positivo al Covid” lo sfogo di un 29enne salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Alla fine è uscito allo scoperto Gaetano R., 29enne di Mercato San Severino risultato positivo al Covid-19. In un’intervista rilasciata nei giorni scorsi ad alcuni siti online il giovane ha spiegato le cattiverie e le accuse che lui e la sua famiglia stanno ricevendo da quando nella cittadina dove vive si è venuto a sapere che era lui il positivo.

“Non pensavo che la decisione di mantenere l’anonimato diventasse oggetto di tante polemiche e critiche, – inizia così lo sfogo del giovane nell’intervista che come detto, ha rilasciato nei giorni scorsi ad alcuni siti online di Salerno – anche perché è stata presa sulla base del fatto che frequento molto poco il territorio comunale e le poche persone che ho incontrato prima dell’ isolamento sono state prontamente avvisate.

Mi dispiace dirlo, ma la maggior parte delle persone che hanno speso parole negative riguardo la mia scelta, forse si sono preoccupate così tanto perché rappresentano quella piccola parte di popolazione che tutt’oggi gira senza protezioni; la stessa cosa vale per i negozianti che hanno le attività ‘’in piazza”, a mio avviso preoccupati solo perché non hanno preso le giuste precauzioni e non rispettano le direttive degli organi competenti, ma su questo forse hanno avuto ragione perché sarebbe necessario un controllo maggiore e sanzioni più elevate proprio per quelle attività che non fanno rispettare le norme di base, che ormai conosciamo tutti, solo per il loro interesse personale, al fine di garantire la sicurezza dei consumatori.

Mi ha disdegnato venire a conoscenza di episodi di puro razzismo “Covid”, nei confronti di parenti, che oltretutto non vedevo da mesi, colpevoli solo del fatto di portare il mio stesso cognome. Non voglio essere un martire nè fare pena a nessuno, anche perché, per fortuna ho presentato sintomi davvero lievi, ma quello che non potete sapere è che il virus vi distrugge anche in assenza di sintomi – prosegue Gaetano, nell’intervista rilasciata nei giorni scorsi –

I primi giorni sono i peggiori, i sensi di colpa pensando di aver contagiato qualcuno e la paura di sviluppare i sintomi più gravi sono un pensiero fisso, poi inizia il conto alla rovescia per il tampone di controllo, con la speranza che risulti negativo, ed è proprio allora che l’ ansia prende il sopravvento.

Sono stato accusato di superficialità ed incoscienza, ma purtroppo parlare senza conoscere i fatti oggi è diventata una triste moda; chi come me è rientrato dall’ estero esattamente un mese fa ed ha provato a richiedere un tampone con la sola motivazione del viaggio, non è stato preso nemmeno in considerazione, quindi io, con molta superficialità, poco senso civico ed irresponsabilità, ho provveduto, a mie spese, a sottopormi a test sierologici settimanali (tutti negativi), di cui l’ultimo con data 24/07, vale a dire pochi giorni prima del tampone che sarebbe risultato positivo. Il mio ultimo test sierologico, che, a detta dei medici, renderebbe improbabile che il mio contagio fosse riconducibile al viaggio all’ estero, sulla base dei vari studi sui tempi di incubazione e sviluppo della malattia.

Ieri ho avuto un’ ulteriore conferma che la mia decisione di non aver consentito la divulgazione del nome è stata corretta, visto che i concittadini risultati positivi ieri hanno reso pubblica la loro identità, ma ad alcuni non è bastata nemmeno quella. Non credo di aver offeso nessuno, ma nel caso sono pronto anche a chiedere scusa; coloro i quali si sentiranno accusati saranno quelli che hanno fatto parte della task force che ha indagato sulla mia identità, preso le foto dal mio profilo e diffuse sui vari social, proprio come una foto segnaletica.

Ringrazio tutti coloro che si sono resi disponibili per la consegna dei beni di prima necessità, tra cui amici, vicini, impiegati comunali ed alcuni negozianti della mia frazione, quelli che mi hanno augurato il meglio e quelli che tentano invano di difendere i diritti e la privacy dei positivi da coloro che sembrano essere alla sola ricerca di un nome per avere un argomento interessante di cui discutere.

fonte Le Cronache 21 agosto 2020

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Lei da quello che dice è un ragazzo perbene e non deve chiedere scusa a nessuno, non faccia caso alla cattiveria della gente, quella c’è sempre, come ci saranno sempre i negazionisti, i complottisti ,gli strafottenti e gli avidi che in ogni epoca storica hanno sciacallato sulle disgrazie dell’essere umano. Da cittadino, vorrei che le persone nel combattere il virus fossero tutti come Lei, lo avremmo sconfitto da molto tempo.Le faccio i migliori auguri di ritornare, per quanto possibile ad una vita normale.

  2. Tutto sto casino e questo povero ragazzo è asintomatico, siamo alla pura follia. Dato che ai soliti testicolini (tipo Enzo da Fratte, che ne è il loro capo) piace guardare all’estero, ieri in Francia hanno avuto 5000 contagi. Sapete cosa faranno? Nulla, Macron ha detto che il.Paese non può permettersi chiusure e che il rischio zero non esiste. Quello che dovrebbero capire anche in Italia

  3. Mi piace come questo ragazzo ha spiegato bene i sintomi del virus e le sue conseguenze:
    Ansia, paura, disagio sociale, terrore dell’emarginazione, paura di avere il marchio addosso.
    Va da sé che la pericolosità del virus in sé e i suoi sintomi fisici, assenti per lui, vengono in secondo piano. Tutto questo è surreale.

  4. sei un ragazzo perbene…purtroppo l’ignoranza anche nel 2020 prende il sopravvento,specialmente in quei contesti arretrati dove esistono interi nuclei familiari con il cervello limitato…pensa ai cazzi tuoi e cerca di fare le cose in primis per la tua salvaguardia…

  5. I salerninfami ed i Covid-Love sono serviti!
    Questo ragazzo è vittima innanzitutto del terrorismo pro Covid che incessantemente ci martella ogni giorno terrorizzando appunto la popolazione con notizie che narrano catastrofi che nessuno può evitare(neanche megaloman? ) e ogni giorno peggiora la situazione, dando numeri a caso che neanche all’estrazione del super enalotto riuscirebbero.
    Proprio questo sito web è il primo promotore del terrore : Oramai ogni giorno non si parla d’altro, è un monologo intervallato di tanto in tanto dalle avventure di de luca.
    E qui emerge l’imbecillita’ dei Covid-Love e quanto siano lobotomizzati .
    Ciao, e ricordate : MuOriRuEmO tutti

  6. L’ultimo politico che ha utilizzato un approccio del genere in una nazione densamente popolata é stato Boris Johnson..e la sua politica é durata in paio di settimane..poi c’è stato l’approccio svedese,senza lockdown e finora coraggiosamente perseverato, il cui obiettivo era raggiungere l’immunità di gregge entro i primi di Giugno…e pure li mi sembra che hanno fallito ….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.