Torrione, i familiari ricordano don Mimì: “Ci avrebbe detto di sorridere alla vita”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sulla pagina Facebook della Pasticceria Svizzera è comparso un commovente post per ricordare don Mimì Cuofano, fondatore dell’apprezzato laboratorio di dolci di Torrione, appena scomparso: Il cuore di Domenico Cuofano, per tutti don Mimì ha cessato di battere stanotte. Il maestro pasticciere, artigiano doc, classe 1941, come amava dire quando gli si chiedeva l’età, ha lottato col sorriso fino alla fine. Per chi lo ha conosciuto, ed è il caso di dire è cresciuto con lui, nel quartiere Torrione dove dal 1966 ha realizzato la pasticceria, sarà concorde nel dire che era una persona buona, di cuore, generosa, un pasticciere lavoratore che con grande passione partendo dalla Svizzera ha realizzato il suo grande sogno nella città di Salerno.
“Non piangete” avrebbe detto, “sorridete alla vita” ed in questo triste giorno avrebbe raccontato una poesia, una di quelle sue fatte di vita con sue rime.
Un padre esemplare per Rosaria, Anna, Carlo e Daniela ai quali da sempre ha insegnato loro di essere allegri e di arrivare sereni e preparati a questo triste giorno. Devono a don Mimì quello che sono ora.
“Un pasticciere deve morire di lunedì…ha ripetuto scherzando così per anni don Mimì …. perché diceva: il martedì ti riposi ed il mercoledì si riprende a lavorare!”
E proprio come era nel suo stile, di notte, in sordina, quando le luci della pasticceria sono spente ha deciso di prendere la sua valigia per compiere il suo ultimo viaggio che lo ha riportato tra le braccia della sua adorata moglie Rachele che trent’anni fa gli aveva affidato anche il ruolo di mamma per i suoi 4 giovanissimi figli.
Riposa in pace Don Mimì, sarai sempre nei nostri cuori ed un maestro guida in modo speciale per Carlo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Grande professionalità. La Pasticceria Svizzera costituisce un esempio di come si propongono i prodotti e ci si rapporta al cliente. Anche rispetto ad altre pasticcerie particolarmente “rinominate” che hanno spesso sacrificato la propria immagine e la qualità dell’offerta alla pura esigenza di vendita.
    Complimenti ai titolari ed un caro, ultimo saluto, a don Mimì.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.