Covid, appello ai medici: urgente la pec per comunicare con gli 8mila colleghi del salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa

L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno, presieduto dal dottor Giovanni D’Angelo, lancia un appello ai quasi 8mila iscritti, i medici di tutta la provincia, per ricordare l’obbligo della comunicazione della Pec (posta elettronica certificata), fondamentale in questo momento di emergenza Covid per assicurare informazioni e comunicazioni uguali per tutti.

“I professionisti iscritti in Albi ed elenchi istituiti con Legge dello Stato comunicano ai rispettivi Ordini o Collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata” (comma 7 dell’art. 16 del d.l. 29/11/2008, n. 185, come modificato dalla legge di conversione 28 gennaio 2009, n. 2 e, successivamente, dall’art. 27, comma 2, d.lgs. 17 luglio 2016, n. 135).

L’obbligo è stato ribadito con introduzione di apposita sanzione in caso di inottemperanza nel decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76 (misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale) che all’ art. 37 prevede tra l’altro che “il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale all’albo o elenco di cui al comma 7, è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del collegio o ordine di appartenenza.

In caso di mancata ottemperanza alla diffida, il collegio o ordine di appartenenza commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio”.

“Pertanto – avverte il Presidente D’Angelo – coloro che non avessero già ottemperato a detto obbligo e fossero già in possesso di un indirizzo pec devono immediatamente comunicarlo all’ordine scrivendo a [email protected] indicando nell’oggetto della mail:

“comunicazione indirizzo pec nome, cognome e codice fiscale”. Si precisa anche che tutti coloro che sono in possesso di Pec con indirizzo @pec.ordinemedicisalerno.it non devono, ovviamente, effettuare alcuna comunicazione in quanto già registrati”.

Per tutti gli iscritti ancora non in possesso di un indirizzo Pec è attivo presso l’ordine il servizio di attivazione Pec. Per richiederla ci si può collegare al portale dell’Ordine, cliccare su “professionisti” poi su “i miei dati”, dove apparirà l’anagrafica, infine cliccando su “richiedi Pec mail”, si può autorizzare l’Ordine alla variazione dei dati di contatto, come domicilio, numero telefonico, indirizzo email.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Tuttavia il medico di medicina generale percepisce dall’ASL, tra le altre prebende, anche l’indennità informatica…arrivando a guadagnare uno stipendio superiore ad un primario ospedaliero. Per fare cosa? Prescrivere ricette e fare studio 2-3 volte a settimana.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.