Covid. Il vaccino russo produce anticorpi e senza effetti collaterali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Pubblicati sulla rivista scientifica inglese di ambito medico Lancet, la principale rivista scientifica internazionale, ‘ i primi dati sul vaccino russo Sputnik anti-Covid-19. Secondo quanto riportato dal gruppo di Denis Logunov, dell’Istituto nazionale di ricerca epidemiologica Gamaleya di Mosca, il vaccino avrebbe prodotto una risposta immunitaria in tutti i 76 volontari, adulti sani tra i 18 e 60 anni, coinvolti nelle fasi 1 e 2 della sperimentazione.I risultati, riferiti a due studi condotti tra il 18 giugno e 3 agosto, mostrano che il 100% dei partecipanti ha sviluppato anticorpi contro il nuovo coronavirus, senza avere gravi effetti collaterali. I ricercatori russi hanno sperimentato due tipologie di vaccino che sfruttano due diversi adenovirus, cioè uno dei virus che causa il raffreddore, modificati per trasportare il gene della proteina Spike, quella che permette al coronavirus di entrare nelle cellule umane. I più comuni effetti collaterali riportati sono stati dolore nel sito di iniezione, febbre, mal di testa, debolezza, dolori muscolari e alle articolazioni, ma in forma lieve. Tutti i partecipanti hanno prodotto anticorpi alla proteina del virus. Il dato positivo, rileva il virologo Carlo Maria Perno, direttore dell’unità di microbiologia dell’ospedale Bambino Gesù di Roma, “è che finalmente sono stati pubblicati su una rivista scientifica i risultati sul vaccino che finora erano stati annunciati solo sui giornali dai politici russi”.Qui vengono spiegati i risultati ottenuti nella fase 1, che è quella che serve a valutare la tossicità del vaccino, e nella fase 2, che serve a trovare la dose giusta. “I vaccini sono stati provati su un piccolo numero di volontari sani, giovani e quasi tutti maschi. Pur con questi limiti, i dati sono confortanti e il vaccino sembra promettente – continua Perno – perché si comporta come gli altri vaccini quanto a tossicità, e produce una risposta immunitaria che sembra neutralizzare il virus”.Mancano però ancora i dati “della fase 3 – conclude Perno – quella cioè condotta su migliaia di persone, che serve a verificare anche se rimane contagiato di più chi è stato vaccinato o chi no. I dati di questa fase sono fondamentali, e inoltre andrebbe estesa la casistica di questi primi volontari, osservati solo per un mese e mezzo. Il percorso però sembra iniziato bene”.A meno di un mese dalla registrazione in Russia del vaccino Sputnik V contro il Covid-19, la rivista scientifica più influente al mondo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, The Lancet, pubblica oggi i risultati delle prime due fasi degli studi clinici, tanto attese dai rappresentanti della comunità scientifica russa e internazionale. Il materiale pubblicato risponde alle critiche degli esperti stranieri e porta la tanto attesa chiarezza: lo sviluppo realizzato degli scienziati russi, che si è rivelato essere il primo vaccino registrato al mondo contro l’infezione da coronavirus, non è solo efficace nella lotta contro la malattia, ma anche sicuro per l’uso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. HHAHAHAAHAHAHAHH e invece quello che hanno GIA COMPRATO Conte, Speranza e carità nella prima fase ha dato il 20% di GRAVI reazioni avverse di grado 3 (su 4 che sarebbe ricovero in TI e/o danni permanenti)!! L’abbiamo pagato 400 milioni di euro, assieme ad altri stati europei!
    Correte a farvelo mi raccomando! (quello di conte, non quello russo eh!)

  2. e ieri l’altro vaccino è stato sospeso dalla sperimentazione a causa di gravi effetti avversi, molto gravi, danni neurologici: una patologia difficilmente curabile tra l’altro..
    Correte a vaccinarvi, mi raccomando, tutti voi che mi criticate e criticate runner (vero), siate coerenti almeno! Vorrei vedere anche Deluca e tutti i sindaci, governatori e sceriffi amanti del virus, che parlano sempre a favore dei vaccini e dell’obbligo: DELUCA, quando lo vedremo vaccinarsi con tutti questi fantastici vaccini miracolosi??? sarebbe solo coerenza, lo sa?

  3. Innanzitutto, non c’è nessun vaccino pronto. Quindi parliamo di reazioni avverse tipiche delle fasi di sperimentazione, che però tu dimostri di non conoscere. Infine, credi alle fandonie di uno stato che ammazza dissidenti con il gas nervino?

  4. 15:08 parli degli USA dove c’è la pena capitale proprio con camera a gas e dove ti sparano se sei autistico e disarmato e non ti fermi a un alt a piedi??? O forse parli della democratica Cina con le sue 5000 esecuzioni capitali con colpo alla nuca? magati della corea del nord?
    Le sperimentazioni? mi fai ridere per la tua ingnuita, ignoranza o stupidità, non ho capito ancora. Le sperimentazioni, che conosco molto di piu di quello che pensi, le fanno i produttori a casa loro.. poi inviano il pacchetto, limato, riveduto e corretto, alle agenzie statali.. nelle quali ci sono sempre ex dipendenti delle multinazionali che hanno fatto quei farmaci-vaccini-prodotti.. Ti potrei fare nome e cognome, ma due esempi Ricciardi – Guerra ..
    Ti faccio anche presente che la Russia ha non solo iniziato a produrre quel vaccino su vasta scala, ma ha fornito i dati e pubblicati dal Lancet.. Se vogliamo mettere in dubbio quel sistema non ho alcun problema!! ma sappi che vuol dire metterlo in dubbio pure per TUTTI gli studi, che siano russi, USA, UK, ITA, FRA o quello che ti pare.. OK!?
    Buon vaccino a te! Spero che tu vada a vaccinarti al piu presto, con entrambi i vaccini, Astrazeneca e Moderna, per stare piu sicuro! è quello che vuoi, no?
    nota: i vaccini sono di tipi diversi, e quello russo è stato piu veloce perchè si basava su tecnologia non nuova, mentre quello a mRNA (moderna) è tecnologia mai usata e addirittura VIETATA in quanto induce mutazioni genetiche sconosciute…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.