Mascherine anche all’aperto: domani il nuovo Dpcm che proroga restrizioni Covid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Confermato l’obbligo di mascherina al chiuso e all’aperto se non può essere garantita la distanza di un metro tra le persone. Così come rimane il dovere di sottoporsi a tampone per chi torna dai 16 Paesi “a rischio”, mentre la capienza per i mezzi pubblici è stata portata all’80 per cento. Sono questi i principali contenuti del nuovo Dpcm che proroga i divieti fissati il 10 agosto scorso e che entra in vigore da domani. Il decreto del presidente del Consiglio per limitare i contagi non prevede invece nessun allentamento per il pubblico degli eventi sportivi. «Nello stadio l’assembramento è inevitabile- ha detto proprio Conte respingendo le richieste avanzate dai club – l’apertura la trovo inopportuna». «Possiamo affrontare con fiducia l’autunno – ha aggiunto però il premier – Non saremo più nelle condizioni di disporre un lockdown generalizzato, se le cose andranno male potremo intervenire con misure molto circoscritte sul piano territoriale».

Per l’uso delle mascherine le regole non cambiano: è obbligatorio indossarle nei luoghi chiusi aperti al pubblico, mezzi inclusi, e comunque quando non si può garantire il distanziamento. Confermate le nuove regole sui mezzi pubblici, la cui capienza limite, alla luce del pressing esercitato dalle Regioni, è fissato all’80 per cento dei posti (anche per chi viaggia in piedi), mentre gli scuolabus potranno viaggiare pieni, purché i ragazzi non restino a bordo più di un quarto d’ora.

Confermato anche l’obbligo di sottoporsi a tampone per chi nei 14 giorni precedenti è stato in Croazia, Grecia, Spagna e Malta: si può entrare in Italia solo con un test negativo che abbia meno di 72 ore. Oppure bisogna fare, entro 48 ore dall’arrivo, un tampone in aeroporto, in porto o alla frontiera; la terza possibilità è andare a farlo alla Asl o nei drive-in disponibili sul territorio restando, fino a quel momento, in isolamento fiduciario. Confermata pure l’ordinanza varata subito dopo Ferragosto con la quale il ministro della Salute ha vietato il ballo nei locali pubblici e imposto l’obbligo di mascherina anche all’aperto, nei luoghi della movida dov’è più facile che si creino assembramenti, dalle 18 alle 6 del mattino.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. X i 2 idioti ignoranti di casa nostra

    ROMA. “Facile fare i leoni da tastiera e i contestatori in piazza… Ma di scettici ne abbiamo visti arrivare un bel po’, in ospedale, e vi assicuro che si sono spaventati eccome”. Stavolta Alessandro Vergallo, presidente nazionale dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani, non ci sta più a tacere. “Ho taciuto pubblicamente sui media per un po’ – ha scritto su Facebook – ma adesso è ora di contrattaccare le stupidaggini di ogni genere e specie. La curva epidemica si sta alzando e così anche il numero di persone ricoverate in terapia intensiva. E i malati di Covid-19 che vengono ricoverati in questi reparti non sono meno gravi di quelli arrivati a marzo o aprile. Il virus non è diventato meno aggressivo, la curva epidemica sta risalendo come i casi in terapia intensiva, che hanno un’età media più bassa”.

    I No Mask dicono: ci sono 60 milioni di italiani e poche migliaia di malati…
    “Forse hanno dimenticato, ma noi no: curando pazienti gravi abbiamo tutti un vissuto devastante anche sul piano familiare e professionale. La verità è che i negazionisti hanno usato questo argomento per mettere insieme altri messaggi che vanno dall’anti vaccinismo al Nuovo ordine mondiale. Le proteste contro le misure di prevenzione non hanno senso: quelle misure sono assolutamente necessarie, e non perché ci sia l’allarme rosso ma perché la prudenza dei comportamenti sociali è indispensabile per la ripresa che tutti auspichiamo”.

    Ma i casi gravi non sono effettivamente molti meno che in passato?
    “C’è la prova che il virus circola meno proprio grazie al contenimento sociale. Per la quantificazione dei contagiati invece è difficile fare paragoni per la discrepanza che c’è tra i tamponi fatti oggi e quelli che era possibile eseguire a marzo. Solo i dati epidemiologici, e tra molto tempo, ci sapranno dire quale sia il rapporto tra malattia e infezione, e se sia cambiato”.

  2. Se aumentano le terapie intensive è un segnale negativo….testicolini fate i bravi…a roma c’eeano tanti negazionisti e molti hanno intascato il bonus. Secondo voi è giusto? Sono fascistelli e cosi è il loro modo di vivere.

  3. Io farei firmare una dichiarazione a tutti i negazionisti no mask dei miei stivali dove appunto dichiarano che in caso di sintomi “simil” covid19 le strutture sanitarie non debbano minimamente prenderli in carico e respingerli (dopotutto se rinneghi una malattia vuol dire che per te non esiste, quindi perchè recarti in ospedale o dai medici in generale?)! Vediamo quanti resterebbero fedeli al loro negare!!!

  4. 20:40 – mi fa piacere che vuoi diffamarmi, ma tanto perdi tempo. Domani cambio nome e ti frego. Quello che conta è il contenuto, non chi lo dice. E io dico che state facendo terrorismo psicologico da quando è nata questa pseudo pandemia, perché di questo si tratta. Ogni mese sperate in scenari apocalittici che, puntualmente, non si avverano. Terapie intensive vuote, il resto è fuffa. Continuate a diffamarmi e offendere. Chi non ha argomenti, non può fare altro

  5. Da nota testata giornalistica cito parole testuali:
    -Un padre sta spiegando dal palco della manifestazione di roma che ha portato in ospedale la sua bambina/o con sintomi febbrili, il medico si avvicina per fare il tampone nasofaringeo…”…cosa vuole fare? (rivolto al medico) Non ci provi nemmeno ad infilare quel coso nel nasino del mio piccolo! IO LO UCCIDO UN MEDICO CHE FA UNA COSA DEL GENERE AD UN BAMBINO….” e giu la folla ad applaudire al grido di “BRAVO!!! FERMIAMO LA DITTATURA SANITARIA!” Poi all’ improvviso dal palco si alza un altro grido, uno dei manifestati ha avvertito un malore….”Se c’è un medico o piu di uno è pregato di farsi vivo, abbiamo una persona colta da malore…” Coerenza proprio, coerenza!!!

  6. continuate a farvi prendere per il c… con questa str…..a delle mascherine. vi diranno un giorno di camminare infilandovi un dito nel c..o e voi lo farete perché siete schiavi di questo sistema.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.