Multiproprietà club di calcio: “il metodo di valutazione” (di Antonio Sanges)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il tema delle “multiproprieta’ delle societa’ professionistiche di calcio”, risulta essere diventata materia di rilevante attualita’ e quindi di eventuali ipotesi di riforma.

Una delle tematiche piu’ rilevanti da approfondire , riguarda il “metodo di valutazione del club”, oggetto di multiproprieta’.

In tema di valutazione del club, oggetto di multiproprieta’, sara’ essenziale verificare i seguenti “parametri di riferimento” : valutazione brand societario, rimborso aumenti di capitale e soci finanziamento, valutazione parco calciatori di proprieta’, valutazione passivita’ aziendali, valutazione di centri sportivi di proprieta’.

Allo stato, si puo’ affermare che, l’attuale quadro normativo in materia di multiproprieta’ di club di calcio, dovra’ essere  a breve oggetto,  di una riforma organica che, limiti le situazioni di conflitto d’interesse , dando maggiore valenza al principio  di “continuita’ aziendale” e “programmazione societaria”.

A supporto di quanto evidenziato, bisogna evidenziare che l’art.16 bis delle Noif rileva che ,  in “caso di multiproprieta’ di societa’ di calcio”, partecipanti nello stesso campionato,  i “soggetti interessati alla multiproprieta’” , entro 30 giorni, devono “cessare e rimuovere tale situazione di controllo societario”.

In caso contrario, la ” societa’ oggetto di controllo”, non sara’ “ammessa a partecipare al campionato di appartenenza”, con relativa decadenza dei contributi federali.

A salvaguardia delle competitivita’delle societa’ interessate, e dei relativi campionati, ed al  fine di evitare conflitti d’interessi , la Figc ha legiferato che “le partecipazioni che determinano in capo al medesimo soggetto, il controllo diretto o indiretto in societa’ professionistiche , “ siano vietate dall’art. 16 bis delle Noif (Norme Organizzazione Interne Federali) e art. 7 commi 7,8,9 dello Statuto Federale

Tale “situazione di criticita’”, potrebbe  determinare  la violazione della normativa di cui all’art. 2086 del codice civile in tema di “continuita’ aziendale”, con tutte le successive complicazioni giuridiche relative  alle societa’ di capitali.

Le “criticita’ aziendali” della multipropreita’ nel calcio,  risultano essere positive e negative, e coinvolgono sempre come parte attiva i calciatori.

Le “criticita’ positive”, consentono di utilizzare, le “societa’ satelliti”, come vivaio di riferimento per far crescere e maturare i giovani calciatori, i quali dopo essere stati valorizzati, saranno trasferiti alla “societa’ madre” per soddisfare le proprie strategie societarie.

Mentre le  “criticita’ negative” per la “societa madre”, si determinano con un’ ampio parco di calciatori ,  tra i quali anche elementi non dotati di elevate qualita’ tecniche,  utili in termini di strategie aziendali.

Multiproprieta’ club di calcio : “management vincente?”

Antonio Sanges dottore commercialista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ogni settimana un saggio di questo Sapientino….e smettetela di fargli pubblicità gratuita. Patetici

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.