Gli assassini di Willy: dal reddito di cittadinanza alle vacanze lusso a Positano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Percepivano il redditto di cittadinanza, ma vivevano anche nel lusso più sfrenato. Stiamo parlando di Gabriele e Marco Bianchi, i due fratelli di 26 e 24 anni che, insieme a Francesco Belleggia e Mario Pincarelli, sono accusati dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte. I loro profili social, infatti, documentano uno tenore di vita che non sembra quello di persone bisognose di sussidio: vacanza in località esclusive, a bordo di barche o in hotel di lusso, shopping di abiti e orologi costosi e così via.

Sui loro profili social sono presenti anche scatti realizzati in Costiera Amalfitana, più precisamente a Positano, in un albergo con colazione a vista mare. Oppure in un resort umbro da 250 euro a notte nella campagna di Marsciano. In un’altra foto sono in un famoso lido di Gaeta, in provincia di Latina, in un’altra sono in barca a Capri. Insomma, uno stile di vita che stonerebbe con la richiesta del reddito di cittadinanza che viene confermata dalle indagini della Guardia di Finanza.

Ecco perché, in seguito a una verifica incrociata con l’anagrafe tributaria, le fiamme gialle hanno denunciato Ruggero Bianchi, padre dei due fratelli, per frode all’Inps. Dal carcere i fratelli Bianchi, ufficialmente nullatenenti e con un banco di frutta aperto da poco, hanno negato di aver mai percepito il reddito di cittadinanza. Stessa cosa Pincarelli e Belleggia, quest’ultimo condannato agli arresti domiciliari nei giorni immediatamente successivi all’omicidio.

Fonte Il Vescovado

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Solo perchè questi 4 balordi da 4 soldi,sono stati a Positano e Capri,volete mettervi in mezzo a un caso nazionale

  2. dovevano fare ben altro per fare questa vita. Il reddito di cittadinanza ha importi molto piccoli. notizie fuorvianti

  3. Anche adesso stanno a fare le vacanze, speriamo che le facciano a vita dietro le sbarre sti cani.

  4. Infatti,nonostante restassero in carcere a vita,queste fecce sono ancora a carico della società.

  5. … Non possono essere un peso x tutti noi per tutta la loro inutile esistenza… Non fatemi continuare potrei essere molto cattivo…

  6. Si parla del RdC per screditare i 5 stelle ed eliminare a tutti il beneficio economico !
    Concordo con anonimo: con quel reddito non puoi avere uno stile di vita lussuoso!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.