Stretta sulla movida in Campania, cuochi a De Luca: rischiamo il fallimento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
“Non siamo noi gli untori! Fin qui mai un positivo dovuto ad una cerimonia. Siamo un settore colpito ripetutamente senza avere colpe. Per bloccare la movida si colpiscono le cerimonie mettendo nuovamente in ginocchio un segmento della ristorazione che a fatica provava a ripartire. Siamo all’assurdo”.

Così i cuochi campani dopo l’arrivo della nuova ordinanza anticovid del governatore De Luca. Duro l’intervento del presidente, Luigi Vitiello dell’Unione regionale dei cuochi della Campania che subito dopo la diffusione delle prime notizie sul contenuto del provvedimento, si legge in una nota, ” è stato letteralmente subissato dalle telefonate di protesta ed indignazione giunte da tutti gli iscritti della regione”.

“Basta con questi provvedimenti calati dall’alto nel giro di poche ore. Lo sa De Luca che per domani erano previste centinaia di cerimonie come matrimoni, comunioni, compleanni e via di questo passo e che grazie alla sua improvvisa ordinanza le strutture dovranno gettare merce per migliaia e migliaia di euro? Lo sa De Luca che saranno licenziati, o se va bene, messei in cassa integrazione centinaia di persone? Chi paga? La Regione?

Sarebbe il caso visto che per fermare chi scorazza sul lungomare o nei vicoletti si colpisce indiscriminatamente l’intero settore”, prosegue la nota. “L’ordinanza n.75 firmata dal presidente Vincenzo De Luca va ritirata.

Il settore cerimonie e ristorazione non c’entra nulla con la movida. Con questo provvedimento che impone – conclude – lo stop alle cerimonie con oltre 20 ospiti rischiano di fallire centinaia di aziende ristorative, questa la realtà. Come cuochi campani siamo pronti a contrastare l’ordinanza in ogni modo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. De Luca rifletti su quello che fai…rischi di far fallire un intero settore. La movida non è nella ristorazione ma nei locali notturni .

  2. E lui che se ne fotte tanto vive dei soldi della politica come del resto i suoi pargoletti…cmq l’avete votato e tenitavell!!!

  3. Lo sceriffo ha prima preso i voti delle elezioni e poi è tornato a fare il gradasso. Indegno di abitare a Salerno. Non sei salernitano e non lo sarai mai

  4. Il problema non è De Luca, siete Stati voi ristoratori che quando hanno aperto tutto nessuno ha fatto rispettare le regole. Vi meritate questo finitela tutti di fare commenti idioti x me vi chiuderei, siete stati anche graziati x quando mi riguarda.

  5. I dati dei contagi sono nazionali, l’aumento avviene dopo in estate senza regole e poi fatemi capire a Londra i pub devono chiudere alle 22:00 a Madrid lo stesso a Marsiglia uguale ….mi spiegate cosa c’entrano le elezioni?
    Siete i peggiori politici che esistono, pur di sparare sul nemico ve ne fregate anche della salute dei vostri familiari.

  6. Mi viene in mente il caso di una famiglia numerosa e penso a chi dovranno lasciare a casa per non superare le 20 unità..penso che ora di stia esagerando!!

  7. Lo avete votato ed ora siamo costretti a tenerlo. Prima delle votazioni ed in estate non parlava ora di nuovo si crede dio in terra. Colpa vostra che lo avete votato.

  8. T’è piaciuta?
    T’è piaciuta?
    Tienatella cara cara.
    T’ ‘a purtaste sull’altare,
    sott’ ‘o braccio, ‘nziem’a te.
    Mo te veco afflitto e stanco:
    “Sù, coraggio, gué Giuvà’.
    Se il mellone è uscito bianco,
    tu cu chi t’ ‘a vuó’ piglià?”

  9. adesso nessuno lo ha votato,propongo che il voto non sia piu’ segreto cosi ognuno può metterci la faccia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.