ACI Salerno svetta in Pista, Salita e Slalom

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Altro week end ad alta pressione per i piloti che hanno la propria licenza sportiva presso l’Automobile Club Salerno, l’Ente di via Vicinanza presieduto dall’Ing. Vincenzo Demasi, che trova nei propri piloti motivo di crescente orgoglio.

Simone Iaquinta ha allungato decisamente ed è in vetta alla classifica della Carrera Cup Italia, al volante della 991 GT3 Cup del Team Ghinzani Arco Motorsport, si appresta ad affrontare l’ultimo round di Monza con 17 lunghezze sul primo inseguitore e con importanti chance di confermare il titolo 2019. Il campione in carica nell’ultimo round del Mugello sotto la pioggia ha ottenuto il 5° posto in gara 1 per poi sbaragliare la concorrenza in gara 2 dominando la corsa.

Aldo Festante è sempre più primo attore della Porsche Carrera Cup Italia, il giovane Italo canadese al Mugello Circuit, nel penultimo week end del monomarca della casa tedesca ha centrato il 2° posto in gara 2 ed è arrivato 6° in gara 1, in un fine settimana molto difficile e caratterizzato dalla pioggia. Privato, per un cambio gomme, del tempo in qualifica, il driver è stato protagonista di due tenaci rimonte dal fondo dello schieramento, che lo hanno portato in zona punti in entrambe le gare, ma l’apice si è avuto in gara 2, quando Festante si è arrampicato fino al 2° posto a suon di sorpassi e duelli mozzafiato.

Protagonista assoluto ACI Salerno allo Slalom di San Gregorio Magno, la corsa che si è disputata nella bella località della provincia di Salerno e che ha visto ai nastri di partenza ben 21 piloti con licenza sportiva Automobile Club Salerno, tra i quali si sono particolarmente distinti: Valerio Magliano 1° di gruppo E1Italia e 4^ assoluto sulla fidata Peugeot 106; Mauro Paolillo 1° di gruppo SS ed 8° assoluto, anche lui sulla 106 francese;  in RS Plus 1° di Gruppo  Marcello Bisogno su Citroen Saxo; in Gruppo N il secondo posto è stato di Domenico D’Amanda su Peugeot 106.

Alla difficile 43^ Cividale – Castelmonte, resa più insidiosa dalla pioggia del sabato e dall’umido della domenica, Angelo Marino ha lottato strenuamente per risalire la corrente del Gruppo Racing Start ed ha chiuso al secondo posto tra le auto turbo RSTB con la rivisitata MINI John Cooper Works, nonostante una scelta di gomme non ottimale soprattutto per gara 1.

Gara poco proficua per il poliziotto Giovanni Loffredo che dopo una gara 1 in difesa su un tracciato sul quale era all’esordio, è stato rallentato da una toccata all’anteriore durante un tentativo d’attacco in gara 2.

Molto affollato dai protagonisti della serie cadetta TIVM nord, il gruppo ProdS si è rivelato molto ostico e Raffaele Lo Schiavo ha preferito non assumere rischi estremi sulla Peugeot 106 ed ha chiuso al 7° posto di classe 1600, già con il pensiero rivolto all 62^ Monte Erice.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.