Approvato il Dpcm: stato emergenza fino al 31 gennaio 2021. Mascherine sempre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Approvato oggi il nuovo Dpcm dal Consiglio dei Ministri, per contenere l’epidemia da Covid-19. Scattano da subito le nuove regole su mascherine e assembramenti, una stretta che l’esecutivo ha ritenuto necessaria visto l’impennata dei contagi delle ultime settimane. Contestualmente alle norme anti-contagio, il Governo ha approvato anche la proroga dello Stato di emergenza fino al 31 gennaio 2020.  Di fatto, come riporta Today, la norma varata oggi, proroga il precedente Dpcm con le norme anti contagio ora in vigore al 15 ottobre, ma stabilisce l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto (in presenza di persone non conviventi). Si tratta di un Dpcm-ponte in attesa di un nuovo provvedimento da varare a breve per prorogare le disposizioni ed eventualmente stabilirne di nuove.  Il decreto entrerà in vigore subito dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

Dpcm e mascherine obbligatorie: multe da 400 a 1000 euro
Con il nuovo Dpcm entra in vigore l’obbligo di mascherina all’aperto se in presenza di persone non conviventi: per i trasgressori sono previste multe a partire da 400 euro, che possono arrivare anche a 1000. Secondo quanto anticipato dall’agenzia Dire, il nuovo Dpcm introduce “l’obbligo di avere sempre con sé, dispositivi di protezione delle vie respiratorie, con possibilità di prevederne l’obbligatorietà dell’utilizzo nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e in tutti i luoghi all’aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche, produttive e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande”.

Sono esentati dall’obbligo di mascherina:

I soggetti che stanno svolgendo attivita’ sportiva;
I bambini di eta’ inferiore ai sei anni;
I soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità.
Dpcm: quando scatta (davvero) l’obbligo di mascherina all’aperto
Come abbiamo visto la mascherina all’aperto va indossata solo quando ci si trova insieme a persone non conviventi. Ci sono poi altre eccezioni: dall’obbligo sono esclusi i bambini sotto i sei anni,  i soggetti con patologie e disabilità non compatibili con l’uso del dpi e chi fa attività motoria (fermo restando il distanziamento di almeno due metri).

Secondo l’Ansa, la mascherina dovrebbe inoltre diventare obbligatoria in tutti i luoghi al chiuso ad eccezione delle abitazioni private. La normativa attuale prevedeva l’obbligo solo nei luoghi aperti al pubblico: arriva dunque arriva un’ulteriore stretta. Si tratta tuttavia di una notizia che non ha ancora riscontri ufficiali. Anche gli esercenti che non fanno rispettare i divieti all’interno del proprio locale rischiano una multa da 400 a 1.000 euro.

Lo stato di emergenza, che finora era fissato al 15 ottobre, taglia così il traguardo di un anno, visto che venne decretato esattamente il 31 gennaio del 2020 (con scadenza 31 luglio, poi prorogato fino a metà ottobre), in conseguenza del rischio sanitario rappresentato dal coronavirus. Questa proroga servirà a garantire una maggiore rapidità di esecuzione in caso di necessità. Lo stato d’emergenza è una decisione, approvata da un atto parlamentare, attraverso la quale un governo si attribuisce maggiori poteri per fronteggiare un’emergenza.

Fonte salernotoday.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.