Tempi da ‘lupi’ (di Claudio Tortora)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La vicenda di questa settimana è certamente la Salernitana. Essa potrebbe assumere tinte diverse  e mostrare risvolti  veramente angoscianti. Ma a noi resta solo da  augurarci: Che tutto ridiventi più grande

Che i veri tifosi non cedano più alla veemenza della passione prestando il fianco a critiche strumentali.

Che un Presidente ritorni ad essere quello che è sempre stato, un lupo affamato di gloria successi e soldi (come del resto deve fare   un imprenditore) dismettendo gli abiti inusuali e poco convincenti di agnellino sacrificale

Che l’immagine dei veri tifosi di sempre, quelli per intenderci degli striscioni (Un solo amore …e via dicendo) riaffiorino alla memoria di chi ha mente corta

Che gli stessi tifosi di sempre, non siano considerati a fasi alterni. buoni perché si fanno sentire in tutta Italia e scrivono striscioni e fanno coreografie e sono il vero tifo etc..etc..e cattivi perché contestatori, scostumati, arroganti etc..etc.

Che la Salernitana insomma ritorni ad essere bella e ..possibile!

Un’ultima cosa va detta poi e proprio al Patron Lotito: Attenzione a parlare di protagonismo, o meglio del protagonismo di alcuni. Chi cavalca questa tigre, lo fa certamente per essere protagonista, chi nel calcio, chi nell’imprenditoria chi su di un giornale o televisione , chi magari in un quartiere, in un palazzo,o anche nella propria casa.

In fondo chi non cerca nella vita un po’ di protagonismo e poi, egregio Presidente, mi sembra  proprio  che   grazie a questo meccanismo della ricerca di protagonismo a tutti i costi,  va avanti l’industria del calcio, dove certamente non c’è ne tempo, ne spazio per i sentimentalismi o le “sguancerie”

Per favore però, non tocchi le corde del sentimento, perlomeno quelle le lasci a chi ha vissuto sempre e solo di questo e non certo per soldi,come il tifoso,che resta e resterà in questo mondo del calcio sempre  meno sportivo e più affaristico, l’unica persona vera e fuori dalla mischia.

Non urtate la sua suscettibilità quindi. Continuando su questa strada, potrebbe  smettere di credere alla Befana.

Se accadrà  questo , il giocattolo si può rompere e chi ne pagherà le conseguenze sarà il negoziante di giocattoli, ovvero quello che con  il giocattolo ha fatto e  fa affari  .

Al tifoso resterà solo l’amarezza e la delusione di aver capito che la Befana non esiste e da bambino…. diventerà grande, smettendo di giocare !

  Claudio Tortora

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.