Virologo Tarro placa allarmismi: “Virus debole, mascherine all’aperto inutili”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
53
Stampa
E a propositi di mascherine il virologo napoletano Giulio Tarro smonta tutti gli sforzi delle istituzioni a proporito dell’obbligo di indossarla sempre: “Il virus c’è stato, c’è ancora in forma minore, è stato fotografato anche in laboratorio, ma si supera. Non vedo perché si debba creare questa contrapposizione tra chi semplicemente ha un approccio diverso e, nel mio caso, anche corrisposto da fatti, ho risolto il colera a Napoli, qualcosa saprò. Le mascherine all’aperto per tutti non servono”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

53 COMMENTI

  1. Tutto il tuo problema è che non vuoi mettere la mascherina e non vuoi vaccinarti. Quindi tiri fuori una accozzaglia di ragionamenti assurdi, comparando patologie non comparabili e mettendo in dubbio qualunque cosa. La fama di Tarro? Ma ti informi, almeno? O perché uno dà ragione alle tue farneticazioni è subito migliore degli altri?

  2. Tarro e quello che aveva detto all’inizio della pandemia che in Italia non c’era rischio e allora di cosa parliamo

  3. Non so chi sia Pino ma sicuramente è una persona competente e con le idee chiare, come altre che sono qui intervenute e che per brevità non cito. Sono, invece, molto preoccupato per le centinaia di migliaia di persone che, con la loro remissività (che dovrebbe essere oggetto di approfonditi studi psichiatrici e sociologici) ed in alcuni casi anche aggressività nei confronti dei dissenzienti (di volta in volta definiti anche dagli organi di informazione non liberi perché economicamente non autonomi, come irresponsabili, negazionisti, complottisti, ecc.), legittimano l’adozione di misure sempre più restrittive, inutili e dannose per i singoli e l’intera collettività. In questo Paese si giustifica l’inquinamento prodotto da industrie, peraltro scarsamente produttive, che hanno sulla coscienza migliaia di morti e malati di orrende patologie; si seppelliscono intere regioni con rifiuti tossici di ogni genere che, oltre a procurare altri morti e malati, ne compromettono ogni forma di sviluppo… no, no, non si può più tollerare questa forma di sopraffazione psicosociale mascherata da paternalistica volontà di tutela della salute pubblica.

  4. Chi non osserva le misure del distanziamento sociale e non indossa la mascherina ha una capacità cognitiva ridotta. Rifiutarsi di sottostare alle misure di sicurezza per il contagio del Covid-19 non è un comportamento virtuoso.Uno studio americano dimostra che chi tende a non seguire le raccomandazioni ha maggiori possibilità di avere una memoria di lavoro meno “prestante” e dunque una capacità cognitiva ridotta.Queste persone, quindi tendono ad avere una ridotta capacità della memoria di lavoro. Quest’ultima è una componente della memoria a breve termine strettamente connessa alla prontezza del processo decisionale e al ragionamento. Maggiore è la quantità di informazioni che la nostra memoria di lavoro può contenere ed elaborare, e superiori sono le abilità mentali alla stregua dell’intelligenza e dell’apprendimento.A dimostrare tale legame, ci ha pensato una squadra di ricerca dell’Università della California di Riverside, con la collaborazione dell’istituto sui Disturbi Neurologici e Ictus presso i National Institutes of Health di Bethesda. Gli studiosi e gli scienziati, con a capo il professor Weiwei Zhang.dopo aver tenuto un sondaggio coinvolgendo 850 cittadini americani, periodo di maggior diffusione del virus negli Stati Uniti, sono arrivati a determinate conclusioni.
    I partecipanti sono stati sottoposti a diversi quesiti: domande di carattere demografico e socioeconomico, valutazione dell’intelligenza, personalità , stato di ansia e di stress in relazione alla pandemia e comprensione dell’importanza delle misure di contenimento. Il risultato è stato che, le persone con una memoria di lavoro ridotta hanno più difficoltà a comprendere i benefici del distanziamento sociale tanto da non rispettare le misure indicate.
    Il professor Zhang suggerisce alle autorità sanitarie di diffondere materiale informativo semplice, chiaro e conciso in modo tale da far diventare il rispetto delle misure, un’abitudine sociale. Comportamenti come indossare la mascherina e mantenere le distanze, col tempo diventeranno un’abitudine sociale, e solo allora la memoria di lavoro non giocherà più il ruolo importante che ha adesso.

  5. Nel 1973 con il piccolo focolaio di Colera mi fecero il vaccino all’Ufficio d’Igiene a Salerno. Quali furono i meriti di Tarro? E non è quello che aveva detto che il virus moriva in estate? Se moriva non si sarebbe dovrebbe diffondere. ma qualche cialtrone che scrive su queste pagine dirà che è un complotto pensato da Annibale, portato in Italia durante le guerre puniche, e che una setta segreta utilizza da secoli per condizionare gl’italiani e ricostruire la potente Cartagine.

  6. Forse non leggi bene. Ho detto che è ovvio che non servono all aperto. Non le ho mai messe all inizio fino a quando non è scattato l obbligo. Preferivo evitare contatti e stare lontano dalla gente. Il problema è un altro. I biologi, gli esperti gli scienziati non hanno capito niente sin dall inizio. Hanno detto tutto e il contrario di tutto peggio dei politici creando confusione tra tutti. Pur non sopportando la mai, La legge è questa va rispettata ovviamente fino a quando ce ne sarà un motivo di farlo e questo non è solo il virus ma anche una risposta chiara da parte degli esperti!

  7. Per il commento delle ore 7
    I morti diretti per influenza sono stati per i due anni precedenti in Italia dai 400,600 anche 800 morti,pero vanno aggiunti quelli che avevano una patologia pregressa… se li aggiungi come numero di decessi al covid lo devi fare anche per l influenza ….logico no ed arriviamo a cifre che oscillano tra gli 8000 ed i 12000 morti

  8. Lo scienziato e medico Mark Hoofnagle ha definito il negazionismo.
    Sono cinque le tattiche che i negazionisti mettono in campo quando discutono.

    Le teorie del complotto, secondo le quali tutto è un disegno cospiratorio mirato a sopprimere la verità, come nel caso di chi dice che le Torri Gemelle siano state abbattute dallo stesso governo USA per crearsi un pretesto al fine di iniziare una guerra.
    Il cherrypicking, letteralmente la selezione di ciliegie. con cui si utilizzano documenti obsoleti e imperfetti, generalmente anomali, per screditare la tesi dominante. Quando si fa loro notare che, ad esempio, l’autore di quello studio è stato sconfessato dalla comunità scientifica, questa è una medaglia al petto del negazionista e non un fattore di scoraggiamento. Il fatto che citino autori e studi ambigui, anzi, è proprio coerente con il coraggio intellettuale che sbandierano contro l’ortodossia di pensiero.
    L’uso di falsi esperti. Medici radiati, pseudoscienziati, giornalisti sconfessati dai fatti sono quindi gli emarginati che cercano, come professionisti audaci messi a tacere dal pensiero dominante.
    La tattica del moving the goalposts (letteralmente “spostare i pali della porta”), cioè chiedere sempre più prove, ignorando quelle precedenti, ritenute insoddisfacenti.
    Altri errori logici, come falsi storici, dettagli numerosissimi e seducenti, con un apprezzamento particolare per l’equivalenza “segreto = inganno”. Informazioni riservate, perché coperte dal segreto professionale o dalla proprietà industriale, sono terreno fertile per le teorie del complotto

  9. Visto che il virus e ” indebolito”, tantovale infettarsi, tanto se mettiamo le mascherine anche quando dormiamo non cambia nulla, le mascherine sono relative se non dannose

  10. È tutto x fare cassa. Gli pseudo comunisti devono multare xchè devono fare quadrare i conti. E costringono noi poveracci a soffrire ed avere paura della morte imminente.

  11. Siamo in piena seconda ondata…..carica virale più bassa, nei paesi con curva epidemica in stato avanzato ci sono 100/200 morti al giorno(Spagna, Francia).
    Allora il Covid -19 si presume sia iniziato a circolare a Novembre in Cina?
    Come fate infami senza sapere come sarà la carica virale in pieno autunno in Europa?
    O siete Stregoni dementi ( tipo quello che asseriva che scompariva d’estate), o siete degli infami che barattate soldi e lavoro anche con la possibilità di perdite di persone a rischio( in Lombardia creo il ritardo fatale, Codogno docet).

  12. La storia delle patologie pregresse vale per tutte le malattie e vale sempre: non la tiriamo in ballo inutilmente.

  13. Che senso ha secondo voi mettere la stessa mascherina che pure contaminata… In più voi stessi dovreste rendervi conto della respirazione… Meno ossigeno più anidride carbonica…… La gente a paura di tossire di starnutire. Il perché fatevi due domande….. Due linee di febbre tutto e covid chissà…. La gente checsta morendo nn penso che sia di questo virus.. Ma di tumore e di altre patologie… Sono state abbandonate nn più curati causa covid chissà??????

  14. MASCHERINE all’aperto senza senso,neanche per la spagnola.
    TERRORISMO PSICOLOGICO E mediatico
    DITTATURA SANITARIA.

  15. Buonasera io scrivo dalla Toscana paesino prov di Livorno….e non ascoltate le cazzate per gente poco corretta mio padre è due giorni che è in ospedale con ossigeno non ha patologie e è messo male mia mamma ferma a letto sola in attesa tampone io a casa con bimbi attesa tampone forse causa è stata una famiglia positiva che ha mandato bimbi a scuola positivi e i miei di conseguenza l hanno trasmesso al nonno…bimbi non scherzare mio padre a soli 70 anni…

  16. Secondo una ricerca condotta dall’Università del Kent e pubblicata sul British Journal of Social Psychology, le persone con una mentalità collettivista sarebbero più rispettose delle misure di sicurezza anti-covid, come il distanziamento sociale e le prassi igienico-sanitarie. Al contrario, l’egoista tende a ignorare i comportamenti anti-covid più virtuosi, in parte anche perché influenzato dalle teorie del complotto riguardanti il coronavirus e perciò per qualche motivo convinto di essere immune o, al contrario, impotente davanti al virus della covid, o addirittura che non esista.

  17. Buonasera! Sono d’accordo con un certo Andrea. Ma soprattutto con Tarro che al di la’ di tutto e’ un medico ed effettivamente ha ragione! Dato che sappiamo bene che il virus non e’ nell’aria, quando siamo fuori sia che passeggiamo, tanto piu’ se andiamo in bicicletta!! La mascherina non serve a niente! E’ stato detto e ridetto che e’ SOLO MEDIANTE DROPPLER=CIOE’ LE GOCCIOLINE DI SALIVA!Quindi, eventualmente la mascherina va messa quando stiamo parlando con qualcuno e viceversa la deve mettere chi parla con noi! Niente allarmismo e tantomeno niente paura, altrimenti si abbassano le nostre immunita’ e dopo siamo fisicamente ed emotivamente piu’ deboli. Quindi, mi raccomando, tranquilli!! Ok?
    Un caro saluto Franca

  18. x 18 06 . secondo un aricerca di sto cardo tu sei uno stupido ! ma ti pare? manco lo capisci il controsenso: la mentalità collettivista sarebbe rispettosa del distanziamento sociale ?!!? cioè il sociale, collettivista, che predica l’asocialità!? stai da fuori tu e loro, e poi è inutile che fai sto stupidissimo copia e incolla dappertutto, è un acagatapazzesca, risparmiati sta figuraccia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.