Il lockdown ha messo a dura prova la salute mentale della gente

Stampa
La Giornata della salute mentale che dal 1992 si celebra oggi in tutto il mondo, assume nell’anno del Covid un significato tutto particolare. Non sono stati infrequenti, durante il lockdown, i casi di disagio psichico; mentre sono peggiorate le patologie in atto in un numero di pazienti sul quale l’Organizzazione mondiale della sanità invita a prestare la massima attenzione, visto che riguarda circa un miliardo di persone.

Secondo i dati del nostro ministero della salute, invece, gli utenti con disturbi psichiatrici (dalla schizofrenia all’abuso di sostanze, dalle nevrosi alle depressioni e ai problemi nella sfera affettiva) che si rivolgono ai servizi specialistici sono 837.027.

La Giornata del 10 ottobre vuole sensibilizzare la popolazione intera perché la salute mentale è un bene da preservare per tutti: bambini, adulti, anziani. Ma c’è bisogno anche di spronare i Governi dei diversi Paesi a investire risorse nei programmi di supporto alla cura della malattia mentale. Il titolo scelto per l’edizione 2020 della Giornata mondiale è: “Salute mentale per Tutti, maggiori investimenti – migliore accesso. Per Tutti, ovunque”.

E questa mattina è intervenuto anche il presidente della Repubblica, Mattarella, che ha rivolto un pensiero alle famiglie e l’altro alla scuola: “Un ruolo fondamentale per il supporto alle persone con malattia psichica continua ad essere svolto dalle famiglie, di frequente gravate di una gestione difficile dal punto di vista economico e relazionale.

Diventa quindi importante il ruolo delle Istituzioni, affinché nessuno venga lasciato solo e sia permesso a tutti di accedere all’assistenza più adeguata su tutto il territorio nazionale“. Mattarella ha poi suggerito di riservare “un’attenzione particolare alla scuola e agli altri spazi educativi e relazionali, che vanno incoraggiati e sostenuti per creare reti e forme di integrazione tra le persone. La salute mentale è un diritto che deve essere garantito a tutti, tutelando e sostenendo coloro che non possono auto rappresentarsi”.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.